Per la maggior Gloria di Nostro Signore cerchiamo persone disponibili ad eventuali Traduzioni da altre lingue verso l'Italiano. per chi si rendesse disponibile puo' scrivere all'indirizzo Mail: cruccasgianluca@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

lunedì 8 settembre 2014

“Chiunque vuole essere salvato, deve prima di tutto detenere la Fede Cattolica, colui che non la conserva integra ed inviolata andrà, senza alcun dubbio, alla sua perdizione eterna.”

http://3.bp.blogspot.com/-EzsRnPQmSUg/TjT9R2C6lGI/AAAAAAAAA6Q/PFSCPpXWpqY/s1600/Padre-PIO.jpg
Restate saldi nella Tradizione, negli insegnamenti della Chiesa sin dalle origini; questa è l'unica garanzia per un futuro pieno di speranza nel bene, Ma non è così ai giorni nostri, dove regnano le tenebre più fitte, proprio a causa di questo cercare sempre qualcosa di nuovo,di diverso...... (San Pio da Pietrelcina)
----------------------
LEGGIAMO COSA BLATERA BERGOGLIONE FALSO PAPA CATTOLICO MA AUTENTICO PONTEFICE DELLA FALSA CHIESA CONCILIARE RIGUARDO AD UN PRESUNTO INCONTRO CON NOSTRO SIGNORE NEI NOSTRI PECCATI:
…Però quando lo Spirito incontra il nostro cuore? È lo stesso San Paolo che ci aiuta in questo, dicendo “‘Io soltanto mi vanto dei miei peccati’. Scandalizza, questo. – ha commentato Bergoglio – E poi, in un altro brano, dice: ‘Io soltanto mi vanto in Cristo e questo Crocifisso’.
Incontriamo Gesù nei nostri peccati, perché Gesù è venuto per i peccatori: Gesù mi aspetta proprio lì, nell’ “incontro tra i miei peccati e il sangue di Cristo, che mi salva. E quando non c’è quell’incontro, non c’è forza nel cuore”…
CODESTO SIGNORE NON PUO’ ESSERE IL VICARIO DI NOSTRO SIGNORE. Si ricorda che un vero Pontefice non può sbagliare riguardo alla fede e alla morale in quanto assistito dallo Spirito Santo che non gli permette di sbagliare, oramai le prove che questi signori conciliari travestiti di bianco non hanno in sè lo Spirito di Dio che dà loro giurisdizione sulla Chiesa Cattolica è evidente…
-----------------------
http://www.adorazioneeucaristica.it/Papa/207_eugenioIV2.jpg
Papa Eugenio IV, Concilio di Firenze, Sessione 8, 22 Novembre 1439, ex-cattedra: “In sesto luogo, una regola della Fede riassunta dal beatissimo Atanasio che inizia: “chiunque vuole essere salvato, deve prima di tutto detenere la Fede Cattolica, colui che non la conserva integra ed inviolata andrà, senza alcun dubbio, alla sua perdizione eterna.” Ora la Fede Cattolica consiste in questo: noi veneriamo un solo Dio nella Trinità e la Trinità nella unità, senza confondere le persone né dividere la sostanza; altro in effetti è la persona del Padre, altra quella del Figlio, altra quella dello Spirito Santo; ma il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo hanno una medesima divinità, una gloria uguale, una stessa eterna maestà. Ed in questa Trinità niente è anteriore o posteriore, niente è più grande o meno grande, ma tutte tre le persone sono coeterne e coeguali, cosicché in tutto, come già detto prima, si deve venerare tanto l’unità nella Trinità quanto la Trinità nell’unità. Dunque, colui che vuole essere salvato deve pensare questo della Trinità. Ma è necessario alla salvezza eterna di credere fedelmente anche nell’Incarnazione di nostro Signore Gesù Cristo…Gesù Cristo, Figlio di Dio, è Dio e uomo… Tale è la Fede Cattolica: se qualcuno non la crede fedelmente e fermamente, non potrà essere salvato.”




2 commenti:

  1. Toh, mi sembra un commento alla neocatecomunista ! Andra' d'amore e d'accordo con gli altri falsi apostoli della chiesa pseudocattolica proto-giudaica....
    Mardunolbo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il commento neocatecomunista e' stato cancellato....:-))
      Mardunolbo

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.