Per la maggior Gloria di Nostro Signore cerchiamo persone disponibili ad eventuali Traduzioni da altre lingue verso l'Italiano. per chi si rendesse disponibile puo' scrivere all'indirizzo Mail: cruccasgianluca@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

domenica 13 settembre 2015

"Nondimeno, persino il passo del divorzio e del nuovo sposalizio presso la contro-Chiesa Cattolica era troppo lento per l'apostatico Antipapa Francesco".

Papa Leone XIII, Dum multa (2), 24/12/1902: "Ne consegue, dunque, che il Matrimonio dei Cristiani una volta pienamente compiuto… non può essere dissolto per alcuna ragione salvo la morte di qualunque dei 2 sposi, secondo le sante parole: 'Ciò che Iddio ha unito che nessun uomo divida.'."

  http://3.bp.blogspot.com/-7MJy4MWG2oA/UjtJVqWVqDI/AAAAAAAABfg/WcJz4cDrHTM/s640/stanlio.jpg
-----------

Fonte: VaticanoCattolico... 


Antipapa Francesco rende il divorzio ed il nuovo sposalizio presso la contro-Chiesa Cattolica ancor più rapidi e semplici mediante delle riforme radicali


 

Il sito di rete Independent.co.uk ha riportato quanto segue:
"Papa Francesco ha radicalmente riformato il processo della Chiesa Cattolica per l'annullamento dei Matrimoni, permettendo le decisioni brevi e rimuovendo gli appelli automatici in un tentativo di accelerare e semplificare la procedura…
La maggiore riforma di Francesco coinvolge una nuova procedura breve, gestita da un vescovo, utilizzabile allorché entrambi gli sposi richiedono un annullamento o non si oppongo ad esso. Essa può anche essere utilizzata quando dell'altra evidenza rende un'investigazione più estesa non necessaria.
Essa richiede che il processo venga completato entro 45 giorni…
Un'altra riforma è la rimozione dell'appello già prendente luogo automaticamente appresso l'emissione della prima decisione, anche se nessuna delle parti lo desiderasse. Un appello è ancora possibile, tuttavia, una delle parti lo deve richiedere: una semplificazione utilizzata negli Stati Uniti di America per molti anni. 
La riforma permette ancora al vescovo locale, in posti in cui il normalmente richiesto tribunale a 3 giudici non è disponibile, di essere egli stesso il giudice o di delegare la gestione dei casi ad un sacerdote-giudice munito di 2 assistenti.".

Commento del MFSS 

Come illustrato dal materiale del presente monastero, nella Chiesa Cattolica non esiste alcuna cosa simile allo "annullamento" di un Santo Matrimonio consumato, bensì, qualora in presenza di chiara evidenza dimostrante che una particolare unione non è stata validamente contratta, solamente una dichiarazione di nullità per cui una certa unione fu giammai un Santo Matrimonio in prima istanza. Tali dichiarazioni, donde certune unioni non furono effettivamente dei Santi Matrimoni in prima istanza, venivano tradizionalmente concesse rarissimamente. Tali casi sono estremamente difficili da dimostrare e qualora vi fosse del dubbio circa la valida contrazione del Santo Matrimonio da parte di una particolare unione la Chiesa Cattolica presumerebbe la validità del medesimo. 
Papa Leone XIII, Dum multa (2), 24/12/1902: "Ne consegue, dunque, che il Matrimonio dei Cristiani una volta pienamente compiuto… non può essere dissolto per alcuna ragione salvo la morte di qualunque dei 2 sposi, secondo le sante parole: 'Ciò che Iddio ha unito che nessun uomo divida.'."
Nella setta del Vaticano II, invece, gli "annullamenti" vengono erogati continuamente. Essi vengono quasi sempre concessi allorché richiesti. Essi fungono come divorzio e nuovo sposalizio di fatto. Verbigrazia, negli SUA, nell'anno 1968, vennero concessi solamente 338 apparenti annullamenti, allorquando l'insegnamento matrimoniale pre-Vaticano II era ancora sostenuto dalla più parte delle persone. Ciò malgrado, con l'esplosione dell'apostasia del Vaticano II l'apostasia dell'indissolubilità del Santo Matrimonio è stata gettata dalla finestra assieme agli altri dogmi. Dal 1984 al 1994 la chiesa del Vaticano II, negli SUA, ha concesso poco meno di 59000 pretesi annullamenti all'anno, seppure il numero di Santi Matrimoni "Cattolici" sia caduto di un terzo dal 1965 in poi. La setta del Vaticano II ratifica chiaramente il divorzio ed il nuovo sposalizio. 
Nondimeno, persino il passo del divorzio e del nuovo sposalizio presso la contro-Chiesa Cattolica era troppo lento per l'apostatico Antipapa Francesco. Mediante i suoi novelli documenti demoniaci egli ha reso lo "abbandono" e la contrazione di "nuovi" Santi Matrimoni da parte degli aderenti alla contro-Chiesa Cattolica molto più facili. Egli ha accelerato il processo, aggiungendo nuove "ragioni" per richiedere un "annullamento", come l'aborto, concedendo nuovi poteri alle "autorità" locali. Precedentemente, una seconda corte avrebbe confermato la decisione; ciò è decaduto. Precedentemente, vi erano delle spese; ora non più. In alcuni casi, l'apostatico "vescovo" locale, della setta del Vaticano II, può arrivare ad una decisione in solitudine. Nella contro-Chiesa Cattolica è tutto incentrato sul rendere il divorzio ed il nuovo sposalizio più facili di quanto lo fossero. Ecco come un giornale del "novus ordo" ha riassunto alcuni dei cambiamenti: 
"- È sufficiente una sentenza di 'nullità';
- è sufficiente un giudice, sotto la responsabilità del 'vescovo', per supervisionare il processo;
- sotto certe circostanze ciascun 'vescovo' può fungere egli stesso da giudice;
- nel caso di un evidente 'annullamento' il processo sarebbe ancor più rapido;
- le conferenze dei 'vescovi' locali sono chiamate ad aiutare i 'vescovi' individuali tramite il processo di riforma, essendo esortati ad ausiliare a garantire che il processo sia gratuito, fatta salva 'la giusta e decente rimunerazione dei lavoratori delle corti';
- l'appello di una sentenza, nel caso fosse necessario, potrebbe essere trattato localmente, a livello della 'arcidiocesi' più prossima, piuttosto che presentarlo in Vaticano. (http://www.cruxnow.com/church/2015/09/08/pope-francis-streamlines-process-for-granting-annulments/)".
 http://www.dagospia.com/img/patch/11-2014/papa-bergoglio-francesco-616284.jpg

Ancorché sia richiesta solamente una sentenza, ove fosse avanzato un appello esso potrebbe essere trattato dalla "arcidiocesi" più prossima; non è più necessario presentarlo a Roma, Italia. Sotto tale nuovo accordo gli apostatici "ordinari" della setta del Vaticano II saranno capaci di appagare chiunque si trovi scontento nel proprio Santo Matrimonio. Gli aderenti alla setta del Vaticano II possono ritrovarsi "non-sposati" nel giro di 45 meri giorni dalla lamentela presentata al proprio "vescovo". Ciò è ripugnante. È tutto incentrato sull'adorazione dell'uomo, rifiutando giammai le di esso voglie ed i di esso desideri. Ci si può immaginare quanto disastrosa possa nel futuro essere tale decisione a livello locale nella setta del Vaticano II, dove i di essa "vescovi" apostatici difendono nulla e condannano nulla?
Essi distribuiranno "annullamenti" come volantini. Si tratta di un attacco demoniaco al Sacramento del Santo Matrimonio. Esso è un altro chiaro segno degli ultimi tempi. Esso è null'altro che una completa eresia, un rigetto del dogma Cattolico circa l'indissolubilità del Santo Matrimonio. Antipapa Francesco ha ancora promulgato le sue riforme radicali mediante 2 lettere "Apostoliche", emesse in formato "motu proprio". Coloro accettanti Antipapa Francesco come legittimo Papa costituiscono parte del problema e lo seguiranno nella fossa. La gente continuante a considerarlo Papa, dinnanzi a tali fatti, deride la Chiesa Cattolica ed il Papato. 

Oltretutto, tale decisione causa ovviamente dell'ulteriore scossa, indignazione e meraviglia fra i seguaci della contro-Chiesa Cattolica. Essa è certamente un altro esempio di ciò che è coperto nell'analisi del vero adempimento di Apocalisse 17:8:


Ecco un articolo, proveniente da un libro del presente monastero, circa gli spuri annullamenti della setta del Vaticano II, essenti ora decisamente peggiorati a fronte della più recente mossa apocalittica di Antipapa Francesco. L'articolo offre degli esempi di come i veri Papi definirono l'indissolubilità del Santo Matrimonio.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.