Per la maggior Gloria di Nostro Signore cerchiamo persone disponibili ad eventuali Traduzioni da altre lingue verso l'Italiano. per chi si rendesse disponibile puo' scrivere all'indirizzo Mail: cruccasgianluca@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

venerdì 4 gennaio 2013

«So tutt vacant (vuote ndr)... nun c'è rimasto niente. Qua a Napoli nelle chiese hanno fatto stragi».

Lo scempio delle chiese di Napoli: duecento chiuse e abbandonate

Viaggio choc tra gioielli dell'arte dimenticati, depredati, in rovina, a volte addirittura pericolosi. Molte sono diventate negozi, officine o abitazioni. Altre addirittura discariche ...

«So tutt vacant (vuote ndr)... nun c'è rimasto niente. Qua a Napoli nelle chiese hanno fatto stragi». Parola di esperto. E l'esperto, in questo caso è un ex ricettatore di opere d'arte che ha lasciato il carcere da un paio di mesi e che ha promesso di cambiare strada. «Nelle chiese napoletane non c'è più niente perché sono abbandonate ed è stato facile prendersi tutto. Ce ne stanno tantissime chiuse», assicura. 

GIOIELLI ABBANDONATI - Duecento chiese chiuse, sprecate. Gioielli spesso abbandonati, dimenticati, depredati, in rovina, a volte addirittura pericolosi. Monumenti al degrado e allo spreco visto che per anni, per il recupero di alcuni di loro, sono stati stanziati milioni di euro. Soldi spesso risultati mai spesi. O castelli di ferro, impalcature ormai definitive il cui affitto non è certo gratuito. Senza contare restauri in corso da oltre 30 anni che non hanno mai consentito l'apertura al pubblico delle chiese, come nel caso di Sant'Agostino alla Zecca o della chiesa di Sant'Aniello a Caponapoli, ristrutturata per decine di anni, inaugurata l'anno scorso ma perennemente chiusa.
Accade a Napoli, nel centro storico, area patrimonio dell'Unesco, cioè patrimonio dell'Umanità. Attraversando i decumani ogni cento metri ci si imbatte in una chiesa e nella metà dei casi di tratta di strutture antiche, ricche e inaccessibili. «Ne trovi anche una difronte all'altra, come nel caso Di San Giovanni Battista delle Monache e di Santa Maria delle Grazie», spiega Antonio Pariante presidente del comitato civico di Santa Maria di Portosalvo e appassionato conoscitore del centro antico napoletano.

LUCCHETTI E CANCELLATE DIVELTE- Portoni barricati, altri sfondati e accostati, chiusi con lucchetti, con cancellate divelte come nel caso della piccola chiesa Santa Maria dei poveri di Gesù Cristo, dove ha svolto la sua opera il Pergolesi o la chiesa dei Crociferi nel quartiere Sanità. Lucchetti ovunque. Lucchetti che cambiano spesso, cosa che significa che qualcuno quei portoni li apre, forse per prendere e forse anche per nascondere. E così a volte alcune chiese diventano caveau di stupefacenti, di armi o semplicemente deposito di oggetti falsi o rubati. Senza contare chiese disastrate come Sant'Antonio alla Vicaria, riempita di rifiuti, accessibile da cunicoli scavati da chissà chi. Chiese maestose abbandonate come S. Maria Vertecoeli: da una serratura abbiamo ripreso l'altare in marmo spoglio e semidistrutto, visitato solo dagli uccelli che entrano dal tetto che appare semisfondato; in alto una povera cornice domina la navata dalla quale manca il relativo affresco e che ora mostra solo uno scheletro di assi di legno fradice. 

IL TRAFFICO DELLE OPERE - Candelabri, affreschi, statue, madonne e bambinelli e perfino vasche di marmo: l'esperto ex ricettatore ci spiega che fino a qualche anno fa si facevano milioni con il traffico di queste opere. «Erano prevalentemente furti su commissione: ci dicevano vai in questa chiesa e prendimi quel candelabro o quella statuetta». E aggiunge: «A volte fornivano anche le foto. Tutta questa roba viene portata a Roma o a Parma (dove ci sono importanti mercati antiquari ndr) nascosti in camion che trasportano altra merce. Comunque spesso sono i preti che si vendono le opere. Le vendono e poi vanno a denunciarne il furto. E' capitato per esempio con un dipinto importante in una chiesa di Salvator Rosa, circa una decina di anni fa. Il ricettatore al momento dell'arresto parlò del prete ma non so se gli abbiano mai creduto. A Napoli ci sono anche dei bravi falsari che copiano le opere e poi al momento del furto le sostituiscono». 

NELL'INCURIA - I carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio culturale hanno gli occhi ben aperti ma riescono ad indagare in caso di denunce o rifacendosi ad un database di opere che risultano rubate. Infatti poche settimane fa hanno recuperato ben 95 opere trafugate prevalentemente in chiese tra cui un dipinto di Mattia Preti sottratto da una parrocchia di Torre Annunziata. Ma per le opere presenti nelle troppe chiese lasciate all'incuria? Stando ad una sorta di censimento pubblicato sul sito della Chiesa di Napoli le chiese abbandonate, disastrate, irriconoscibili sono tantissime e perciò tutte possibili prede. Possibile che nonostante l'attenzione dell'Unesco la Chiesa, la Regione e altri enti non siano mai riusciti a recuperarle? Il caso della chiesa della Scorziata è emblematico e ci dà una possibile chiave di lettura della situazione relativa alle attività di restauro e tutela dei beni.
La Scorziata è una struttura, una volta bellissima e poi diventata un pugno nello stomaco per i napoletani e i turisti che nelle feste hanno visitato San Gregorio Armeno: un edificio cadente diventato quasi una discarica con in cima una croce trafitta da un'antenna. L'anno scorso fu incendiata, ma in realtà le fiamme hanno distrutto ben poco perché poco restava da distruggere. Su questa chiesa arrivano le prime conferme di sprechi vergognosi e maldestra amministrazione: «Spesso capita che vengano stanziati fondi e che poi gli enti che dovrebbero gestirli non li spendano. Ero da poco arrivato a Napoli - rivela il soprintendente al polo museale Fabrizio Vona – e cercai carte e documenti relativi a questa antica chiesa. Purtroppo constatai che per il recupero della struttura erano stati stanziati parecchi soldi e per ben tre volte: un primo finanziamento risale agli anni ottanta, dopo il terremoto, non speso, un secondo finanziamento non speso negli anni novanta, un terzo finanziamento non speso nel 2003-2004. Credo che queste siano circostanze molto gravi».

CASTELLI DI FERRO - A proposito di terremoto, questo evento che ha determinato un vero e proprio choc nell'economia campana ha generato anche un'altra particolarità: molte chiese napoletane sono tappezzata da castelli di ferro: «Ci sono strutture in affitto che da trent'anni avvolgono le chiese e che sarebbero provvisorie. Chi paga per tenere queste strutture?», si chiede Antonio Pariante. Tra i tanti castelli di ferro merita di essere menzionato quello che si trova tra due chiese nel rione Forcella. La preziosa chiesa di Santa Maria in Piazza viene sorretta, attraverso un ponte, da un'altra chiesa. «Sono strutture che dovrebbero essere provvisorie - dice Pietro Contemi, consigliere della IV municipalità – sto cercando documenti relative a questa vergogna e non ne trovo in nessun ufficio. Non si capisce chi abbia autorizzato e consentito tutto questo».

COSA FARE - Per salvare alcune chiese non ancora disastrate basterebbe riaprirle e affidarle ad associazioni perché le valorizzino ma l'operazione avviata dalla Curia di Napoli da qualche anno, con il comodato d'uso di alcune strutture, finora di fatto, non è mai decollata. Lo scrittore e commediografo Mario Gelardi spiega che quando la Curia comunicò l'iniziativa, molte associazioni culturali provarono ad informarsi per aderire. «Purtroppo non fu possibile partecipare perché si trattava di progetti impossibili per chi effettivamente aveva bisogno di quegli spazi per fare cultura: in cambio chi otteneva il comodato d'uso, avrebbe dovuto spendere milioni di euro per la ristrutturazione. Queste opere avrebbero potuto sostenerle solo grosse imprese, fondazioni o banche... non certo delle associazioni».

LE CHIESE OCCUPATE - Intanto però nel tempo molte chiese sono state vendute, trasformate, utilizzate o addirittura occupate. Molte sono diventate negozi o officine, altre delle abitazioni. E così sulla facciata della chiesa di Sant'Arcangelo a Baiano sono spuntati perfino dei balconi. Anche in una chiesa della Sanità, di proprietà di una arciconfraternita, ci abitano delle famiglie, come si vede dal citofono o dai vestiti messi ad asciugare. Al posto di un parcheggio a ridosso di Piazza Garibaldi una volta c'era un deposito e prima ancora una chiesa di eccezionale interesse storico, quella di San Gennaro e Clemente alla Duchesca, crollata nel silenzio generale nel 1992. Per fortuna la città, grazie agli sforzi della soprintendenza, ha ripreso possesso di una struttura meravigliosa, il complesso monumentale dei Gerolomini, dalla cui biblioteca in pochi mesi sono stati trafugati migliaia di volumi antichi e rari. Nell'inchiesta risultano indagati l'ex direttore della biblioteca Massimo De Caro e altri personaggi tra cui il senatore Marcello Dell'Utri. «L'apertura del complesso dei Gerolomini – spiega Vona - è una delle tante aperture che intendiamo fare perché al di là dello stato di degrado, è importante che le chiese vengano aperte, perché quando i monumenti restano chiusi e dimenticati allora il degrado si accentua e avanza».
Amalia De Simone
----------

106 commenti:

  1. Che vergnogna! è un totale schifo!
    ecco i frutti del CVII: tenere chiuse antiche chiese pkè troppo cattoliche e fare nuove chiese mostruose per eloggiare il concilione.
    i ladri sacrileghi avranno ciò che si meritano, ma la giustizzia di Dio si abbatterà con tutta la sua forza, sulle gerarchie conciliari per aver permesso un tale saccheggio.

    Miserere nostri Domine, Miserere nostri!


    N.V.S.T.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. Carissimo Celestino QUOTO tutto ciò che hai detto!!

      CONFERMO in assoluto, QUESTI SONO I FRUTTI MARCI del CVII e la gerarchia attuale PAGHERA' molto cara L'ABOMINIO DELLA DESOLAZIONE.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    6. Riccardino un po' di ripassino circa l'abominio della desolazione che dici potrebbe farti bene?

      Quanta pena mi fate voi....i tiepidi verranno VOMITATI da Dio, sai non sono io che lo dico ...prova indovinare su....

      Sorpresina...ma lo sai che i TDG, ragionano e parlano come parlate voi? Lo sai che i TDG hanno come repertorio le stesse colonne sonore canti e balli del RNS?

      Lo sai che i TDG, amano l'ecumenismo satanico proprio come voi?

      Lo sai no, che i TDG, NON accettano la Verginità di Maria proprio come i protestanti? Lo sai quante cose assomigliano i TDG, ai movimentacci postconcilari?

      Meglio far pena ad uno come te, che a Dio!!!

      Elimina
    7. Delfino, tu fai pena e basta. Il resto, come sempre, sono chiacchiere! Ai tradizionalisti come te bisognerebbe togliere le proprietà e distribuirle ai poveri. Speriamo nel prossimo governo, siamo sulla buona strada. Buon 2013

      Elimina
  2. Quando i ladri rubano in chiesa e profanano reliquie, immagini e arredi, quando gli stessi preti fanno la stessa cosa e usano le chiese rimaste aperte come sale polifunzionali dove si fa e si dice di tutto, quando tutto ciò avviene col tacito consenso o con l'esplicita iniziativa delle curie vescovili, ebbene, il minimo che si possa dire è che si è perso dapprima il senso del sacro, poi il timore di Dio, poi... la fede. Il popolo che vede, impara da ciò che in chiesa e con la chiesa si può fare di tutto, va bene tutto, va bene sempre, tutto è sacro, tutto è profano, tutto è sublime, tutto è banale, liturgia e spettacolo, applausi e pianti, sacrificio e banchetto sono la stessa cosa. Anche in questo caso il pesce puzza dalla testa... e puzza da cinquant'anni. Prima d'allora preti, vescovi, ordini religiosi e confraternite si davano un gran daffare per reclamare le chiese confiscate o abusate al demanio, alle amministrazioni locali, ai privati per restaurare, riaprire, rioccupare, rianimare. Nella prima metà del '900 c'è stato un movimento di forte recupero religioso, anche nei numeri delle vocazioni nelle diocesi e negli istituti religiosi: fino ai primi anni 60: poi più niente. Domanda ineludibile:
    Cosa diavolo è successo cinquant'anni fa?
    E chi ha il coraggio di parlare di paralogismi vada pure al diavolo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    3. E' inutile ragionare in termini "puristi" (ieri erano tutti devoti oggi no!).

      Quando nei secoli passati cambiavano le mode (dal romanico al gotico, dal gotico al rinascimento ecc.) le chiese erano le PRIME ad essere cambiate anche internamente, le PRIME ad essere spogliate.

      Che fine hanno fatto tutti i manufatti romanici (ed erano veramente molti) che rendevano le nostre chiese delle aule piene di baluginii dorati? Ben poco del romanico che addobbava le chiese rimase dentro ad esse perché venne travolto da altre mode in arrivo (che distrussero molto di più delle semplici guerre o del tempo).

      La differenza tra oggi e allora sta nel fatto che il popolo intero era più credente e poneva un freno a quello che i preti stessi non avevano scrupolo a cambiare ad alienare o, in alcuni casi, a distruggere. Il popolo oggi non è diventato miscredente a causa del concilio ma lo era già al tempo di Pio XII perché questi sono i nostri tempi. Per questo non ha più frenato nulla.

      Ogni passaggio ha avuto fenomeni simili. Se si risciva a conservare il vecchio lo si teneva (soprattutto dove non c'erano soldi per sostituirlo) ma se si poteva, lo si evacuava senza troppi pensieri che fosse un oggetto sacro al quale generazioni di fedeli avessero tributato venerazione.

      Ma voi queste cose non le avete mai pensate? Nessuno ve le ha dette? Non avete mai pensato che, visitanto qualche museo di arte medioevale, ci siano state vere e proprie razzie nelle chiese già da allora?

      Ma quando si ragiona con il paraocchi e pur di accusare ad ogni costo il CVII cosa non si dice e si scrive.....

      Elimina
    4. Egregio riccardo e anonimo al seguito, il vostro dimenarvi DIMOSTRA E CONFERMA l'effetto dell'acqua Santa spruzzata ad un posseduto.

      Ulteriore doppia conferma dei DANNI FATTI DAL CVII, e di neocatecumenali alla riscossa, DOPO LA SONORA SCONFITTA DEL LORO CAPETTO certo avamposti ora martnes e alias al seguito.

      Elimina
    5. Qui, molto sinceramente, NESSUNO si dimena tranne te e qualcun altro che vaneggia. Qui si ragiona (almeno io e qualcun altro!).

      Tirare cose in campo (cose tutte da dimostrare e accusatorie verso il prossimo che ti risponde) è utile solo a fare confusione per poi metterci sopra il tappo "vaticano II demonio e suoi accoliti demoni".

      Se qualche neocatecumenale scrive (io non lo sono) è libero di farlo, basta che dica cose sensate e non corbellerie altrimenti si mette nel vostro identico paiolo.

      Facile, molto facile dare del "demone" al proprio prossimo, soprattutto quando accampa cose sensate. In questo modo ci si dimostra per quel che si è: incapaci di dialogo.

      Poi sinceramente chi si dimena sei tu che lanci anatemi e qualche altro anonimo simile a te. A tutti è dato vederlo: basta leggervi.

      Elimina
    6. SEMPRE PIU' CHIARO il vostro dimenarvi DIMOSTRA E CONFERMA l'effetto dell'acqua Santa spruzzata ad un posseduto.

      Ma come, parli di anatemi e poi più sotto, lanci strali contro il prossimo e per di più applaudi al monitoraggio del governo francese ai Tradizionalisti?

      Perchè tu credi che io sia Tradizionalista...vedi che la tua foga il tuo odio il tuo dimenarti, ti rende assai IGNORANTE ma soprattutto cieco?

      Vedi, che non basta dirsi IO NON SONO neocatecumeno, ma in realtà lo si intuisce dall'odio che spruzzi a pieni pori?

      Io bello mio non posso LANCIARE ANATEMI come non lo può nessuno tranne il Papa, quando questo è Assistito dallo Spirito Santo e non si trovi in odore di eresia.

      Intendi dire che le cose scritte dai neocatecumeni e altri feticci di movimenti eretici postconciliari, dicono cose sensate?

      Bene se per te son quelle le cose sensate e non ti sei accorto dei numerosi strafalcioni di un zelante avamposti, beh! mio caro hai ancora tanta strada da fare, specie se confondi il lancio di un anatema con una SEMPLICISSIMA CATECHESI DI AMMONIMENTO.

      Per favore possibilmente, vedi di non trovarti impreparato e cura la tua IGNORANZA in materia di Fede, Dio NON perdona quella voluta.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Delfino lascia perdere.

      Questi fanatici modernisti, hanno bevuto tutti la nera brodaglia, uscita dal Kiko de caffè allo zolfo, preparato con la caffettiera Carmencita, scaldata sul piano di cottura dei focolari e corretta all'acqua inquinata dello spirito rinnovato, servita ai tavoli del bar dello scismatico taizè e pagata alla cassa della sant'eggidio.

      Elimina
    2. Certo che fate ridere assai, se non faceste tristezza (dal momento che parlate seriamente).

      Guardate che una qualsiasi persona normale, al di fuori di questo circolo di scriventi e di lettori, che potesse leggere questi dialoghi non avrebbe difficoltà ad affermare: "Quelli son fuori come balconi!".

      Io non vado a ricattare in nome di Dio minacciando velatamente o esplicitametne castighi divini, non sono il "contabile" di Dio e neppure il suo "vice". Mi basta cosa penserebbe la gente di buon senso e vi dico che, davvero, direbbe che non state bene.

      Tirate voi le conseguenze...

      Elimina
    3. Caro Anonimo delle 22:08

      Vede come son pronti a difendersi tra loro?

      Ha proprio ragione, bevendo la nera brodaglia ne escono così malconci che non si accorgono proprio di nulla.

      Non si accorgono nemmeno d' essere dei poveri diavoli, che accusano a destra e a manca, senza per altro dare spiegazioni di ciò che dicono. Li ha mai visti ribattere in modo dottrinale le ciarlataggini che vanno ripetendo? NO!!

      Ma il bello viene quando li cogli in castagna, non sanno più che pesci pigliare e allora ecco fatto, RUBANO le altrui identità.

      Lo fanno in un modo così convinto che credono di poter convincere, specie quando ripetono lo stesso ritornello, ossia:

      pazzi, fanatici, fuori dalla Chiesa, nazisti e chi più ne ha più ne metta.

      Giochi di bambini deficienti, senza originalità senza succo, tutto secondo le previsioni, quando manca la fede oltre all'intelligenza mancano persino di buon gusto e di vera e sana ironia.

      Elimina
    4. @ delfino
      e hai anche il coraggio di dire "vedi come son pronti a difendersi tra loro?
      Certo che hai una bella faccia tosta. Senza ritegno, proprio.

      Elimina
  4. E' importante cominciare a frequentare le messe dei reazionari e contestare durante le funzioni i loro abusi e tutte quelle parti che si contrappongono alla Chiesa. Per ora hanno avuto una vita fin troppo facile ed hanno cercato di avvelenare il cammino del Cattolicesimo. Presentiamoci numerosi a queste messe e contestiamole!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco chi sono i veri FASCISTI!!!
      Tenco

      Elimina
    2. Dallo stile scritturale da "teppistelli esaltati" avevo capito che questo blog è oramai frequentato da estremisti fanatici con forti capacità a ragionare con un minimo di logica. Se li tirano dietro Annarita & company.

      Se questi sono i "veri cattolici" che riformano la Chiesa (con olio di ricino e proclami di guerra) a posto siamo!!! Piuttosto di avere a che fare con gente simile meglio fare qualsiasi altra scelta!

      Elimina
    3. ADESSO IL DEMONIO SCIMMIOTTA I MODERNISTI

      Siamo ormai abituati alla strenua opposizione delle anziane ma ancora agguerrite truppe moderniste contro la liturgia tradizionale. Adesso si è messo a scimmiottarli il diavolo in persona. Sentite questo fatto recentemente accaduto.

      Un prete è andato in pellegrinaggio presso un celebre santuario. Nel pomeriggio, mentre si stava avviando verso l'auto per tornare presso la sua parrocchia per celebrare la Messa tradizionale, improvvisamente una sconosciuta donna ossessa dal demonio l'ha bloccato e ha incominciato a gridare: “Tu non ci andrai! Tu non ci andrai!” Il prete ha benedetto l'ossessa ed è riuscito a calmarla, riuscendo così a poter tornare in parrocchia per celebrare il Santo Sacrificio secondo il rito romano tradizionale.

      Questo fatto è emblematico. La bestiaccia infernale, dopo aver aizzato per anni modernisti, progressisti e massoni, adesso addirittura tenta di ostacolare l'avanzata della Messa tridentina minacciando rabbiosamente i preti di stampo tradizionale. Se quell'imbecille di Beelzebub odia così tanto la “Messa di sempre”, evidentemente si è accorto del gran bene spirituale che produce nelle anime.

      La prossima volta che un modernista dirà a qualcuno dei nostri: “Questa Messa tridentina non s'ha da fare!”, bisognerebbe fargli comprendere con che razza di compagno fa fronte comune. Ma forse sarebbe inutile, visto che per i seguaci dell'eresia modernista il diavolo non esiste.

      Comunque sia, le minacce da parte di modernisti e demoni non ci spaventano. Noi militiamo sotto il vessillo di Cristo Re, il quale promise: “portae inferi non praevalebunt!”

      http://cordialiter.blogspot.it/2013/01/adesso-il-demonio-scimmiotta-i.html

      Elimina
    4. Fatevi curare per il vostro bene!!!!

      Elimina
    5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
  5. Se ci si comporta da esaltati si fa esattamente come gli ufficiali tedeschi di questo piccolo raccontino di una delle sorelle del Trio Lescano. So che non c'entra con il post ma è veramente utile, umanamente e civicamente, soprattutto per qualcuno qui dentro.
    Personalmente mi sono perfettamente ritrovato nella parte di chi lo racconta, quando sento le risposte di certa gente in questo blog. Lo so già che c'è chi rivolgerà le accuse e si scandalizzerà (non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire) ma metto lo stesso questo racconto. Altri capiranno...

    ---

    ... Era freddo a Genova, un freddo pungente. Era novembre, alla fine del 1943. Dovevamo esibirci al Teatro Grattacielo. Avevamo appena iniziato a cantare quando vedo salire due persone sul palco. Faccio finta di nulla. Continuo a cantare. Loro urlano che dobbiamo smettere. Guardo meglio: sono due ufficiali tedeschi. Urlano che siamo delle spie. Delle spie, noi! E che mandiamo messaggi al nemico cantando "tulipan". "Con questi nasi - ci fa uno - non potete che essere ebree". Ho alzato la testa: non avevo paura. Poi mi sono girata e ho visto il terrore negli occhi delle mie sorelle. "Se la razza si può vedere dal naso - gli risposi - allora anche lei è ebreo". Ci rinchiusero nel carcere di Marassi....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un racconto quello dell'anonimo delle 01:18 che c'entra come i cavoli a merenda, qui si parla di altro. al contrario quello postato da Delfino RISPECCHIA e conferma ciò che il mondo Tradizionale la S. Messa Tridentina da anni va' denunciando e subendo.

      Anonimo guarda che la storia della 2 guerra mondiale, la sanno anche i granellini della polvere, quello che non si sa e non si conosce invece è il costante terrore che provano i cristiani nei paesi islamici ora, in questo momento e da sempre.

      Pensa anche il terrore dei Palestinesi a cui sono bombardate case e villaggi, pensa il terrore che hanno avuto gli Armeni che sono stati massacrati li all'istante casa per casa, pensa il terrore dei cristiani in Messico, pensa il terrore dei cinesi nei campi di concentramento ora in questo momento, pensa il terrore delle mamme cinesi e indiane che vedono le proprie figlie strapparsele per essere uccise.
      Pensa il terrore dei cristiani nei paesi islamici che malgrado tutto il dialogo ecumenico, malgrado il gp2 abbia baciato il corano, sono sempre più perseguitati idem in Europa.

      Se ne deduce che tu che accusi di fanatismo, lo sei di più con l'aggravante della disonestà, perchè è tua intenzione alludere che l'aggredito ( in questo caso i tradizionalisti o chi da' ragione della propria fede, smascherando gli errori che rasentano eresie) sia colui che aggredisce, il provocatore come colui che provoca.

      Prima di parlare di fatti di storia, bisogna conoscerla per intero altrimenti si taccia.

      Nelle vicende umane di ogni epoca, di ogni nazione vi sono state immani tragedie, chi si sofferma su una in particolare o è ignorante in materia oppure un razzista provocatore, tra l'altro è un modo non troppo velato di distinguere vittime di serie A e altre in serie Z.

      Non capisco comunque a chi sia rivolto, se a coloro come Delfino e altri che difendono la fede dai strafalcioni dotrinali certo scritti non per "dialogare" o comprendere ma a danno di altri, oppure se la critica di esaltati sia rivolta agli esseri immondi che costantemente offendono, insultano e augurano il male al prossimo.

      Dai Tradizionaisti non ho mai sentito ne' mai letto augurare il male al prossimo, ma solo ammonire, mettere in guardia e VI E' IN QUESTO UNA BELLA DIFFERENZA, non ammetterlo equivale ad essere come gli attori del raccontino proposto dall'anonimo sopra.

      Lucia


      Elimina
    2. E invece c'entra, il raccontino, eccome!!!

      Come i gerarchi fascisti contro gli ebrei, qui qualsiasi persona scriva, con argomenti che non ripetano ossessivamente le vostre paure, immediatamente è sospettata e le si affibbiano cose assurde (esattamente come nel raccontino!).
      L'incapacità di vedere in esso almeno parte del proprio comportamento e di iniziare a pensare che, forse!, le sparate un poco troppo grosse, è segno della vostra totale INDISPONIBILTA' a vedervi allo specchio, a relativizzarvi un attimo (poiché non siete al centro del mondo né i vostri criteri sono esaustivi dei mali dell'universo orbe).
      A questo punto si deve fare come con i matti del manicomio: lasciarvi farneticare tra di voi.
      Che poi IPOCRITAMENTE si dica che non augurate il male ma ammonite, io vi chiedo: CHI SIETE VOI per ammonire???? Qualcuno vi ha chiesto un consiglio, una opinione perché voi PONTIFICHIATE nella vita privata altrui e lo ammoniate???
      Che in realtà non sono ammonizioni ma veri e propri terrorismi spirituali come se ci foste voi al posto del buon Dio.
      NOn siete preti, non siete vescovi, siete laici come tutti e vi arrogate un diritto che non avete in nome di una fede che - dite - essere migliore di tutta quella degli altri.
      Ma chi vi ha chiesto qualcosa, quando qui si cerca solo di scambiare delle opinioni e nulla più???
      Siete poveretti, ecco cosa siete!!!

      Elimina
    3. Più precisamente da come scrivete dimostrate di essere PARANOICI!! E la paranoia è una brutta malattia....

      Elimina
    4. Avvertenza. Questa mia vuole essere una provocazione.
      "La Vera Messa e' In Greco". Ancora meglio se in Aramaico.
      Secondo alcuni in fatti. Il cornuto ha paura della lingua e non del Contenuto.
      Meditate gente meditate!

      Elimina
    5. Tant' è quando certi figuri si sentono scoperti nelle loro reali intenzioni e non avendo argomenti su cui ribattere, succede che scrivano quanto segue:


      Come i gerarchi fascisti contro gli ebrei, qui qualsiasi persona scriva, con argomenti che non ripetano ossessivamente le vostre paure, immediatamente è sospettata e le si affibbiano cose assurde (esattamente come nel raccontino!).

      ----

      Davvero RIPUGNANTE e altamente OFFENSIVO. E' evidente che il raccontino non abbia nulla a che fare ne' con l'argomento, ne' con la realtà dei fatti, ma la precisa intenzione è quella di provocare, di diffamare di accusare tutti coloro che a ragion veduta e per competenza, non si lasciano certo intimidire da raccontini del genere, tra l'altro OT.

      Non si sta parlando della arcinota shoah ebraica, ma dell'ABBANDONO DI GOIIELLI ARCHITETTONICI come magniche Chiese.

      Per par condicio e per AMOR DI STORIA, è BENE RICORDARE anche:

      LA SHOAH DEGLI ITALIANI UCCISI NELLE FOIBE.

      All'origine delle violenze - Gli eccidi furono in massima parte, il risultato di una "violenza di stato", che fu uno strumento di repressione politica ed etnica, in vista dell'annessione alla Jugoslavia di tutta la Venezia Giulia (incluse Trieste e Gorizia)e per eliminare gli oppositori (reali o presunti) del costituendo regime comunista. In vista di questi due obiettivi era infatti necessario reprimere le classi dirigenti italiane (compresi antifascisti e resistenti), per eliminare ogni forma di resistenza organizzata. Questo aspetto era particolarmente importante a Gorizia e Trieste, della cui annessione gli Jugoslavi non erano (a ragione) certi. Tito, pertanto, fece il possibile per occupare le due città prima di ogni altra forza alleata, per assicurarsi una posizione di forza nelle trattative. Neutralizzati i vertici italiani, tentò di far credere che gli jugoslavi fossero la maggioranza assoluta della popolazione: la composizione etnica sarebbe, infatti, stata un fattore decisivo nelle conferenze che sarebbero seguite nel dopoguerra e, per questo motivo, la riduzione della popolazione italiana sarebbe stata essenziale.

      Le vittime - Tra i caduti figurano non solo personalità legate al Partito nazionale fascista, ma anche ufficiali, funzionari e dipendenti pubblici, insegnanti, impiegati bancari, sacerdoti, parte dell'alta dirigenza italiana contraria sia al comunismo, sia al fascismo, tra cui compaiono esponenti di organizzazioni partigiane o anti-fasciste, autonomisti fiumani seguaci di Riccardo Zanella, sloveni e croati anti-comunisti, collaboratori e nazionalisti radicali e semplici cittadini.

      PIU' PRECISAMENTE QUELLO CHE HA DIMOSTRATO DI ESSERE UN NAZICOMUNISTA PARANOICO SEI TU!!!

      Oltre ad essere un nazicomunista paranoico sei anche molto ignorante, PERCHE' la LINGUA SACRA DELLA CHIESA CATTOLICA APOSTOLICA è il LATINO!!

      RILASSATI prenditi qualche boccata d'ossigeno prima di metterti alla tastiera.

      Lucia


      Elimina
    6. Argomenti da fascistella, dimenticando chi ha portato l'Italia in quella inutile e dolorosa guerra. Nelle foibe ci sarebbero dovuti finire tutti i fascisti.

      Elimina
    7. Chiedo all'amministratore del blog di cancellare il BLASFEMO E VOLGARE commento, dell'anonimo SEMPRE LO STESSO DI SOTTO E DI SU.

      Dimostra di non aver rispetto delle molte vittime di razzismo e di pulizia etnica ai danni del popolo Italiano.

      Elimina
    8. @ lucia

      Devi chiede all'ammimistratore del blog di censurare le cavolate che dici lasciando stare quel poco che di buono ne rimane cioe' giusto qualche virgola e il punto finale.
      La volgarita' che attribuisci ad altri e' la tua vera natura. Travisare i concetti sono il tuo mestiere.

      Elimina
    9. @ lucia
      Mi correggo chiedi alla censura di lasciar stare anche il discorso delle vittime innocenti di ogni parte politica e non, e spero che qualcuno di loro non si senta offeso per essere stato citato da te

      Elimina
    10. E perchè qualcuno non DOVREBBE RICORDARE LE VITTIME DELLE FOIBE?

      Chi sei tu per permetterti di minacciare? L'ho appena scritto più sotto, i tuoi deliri da settario possono incantare qualche stolto, ma non le persone intelligenti.

      Ribadisco il concetto espresso da Lucia, evitare o far cadere nell'oblio GRAVISSIME TRAGEDIE E GRAVISSIMI CRIMINI contro popoli che non sia quello ebraico SI CHIAMA RAZZISMO, perchè mette in risalto che ci sono delle vie preferenziali verso una razza piuttosto che un'altra, verso un crimine e morti piuttosto che altre.
      Per i veri Cattolici INVECE TUTTE LE VITTIME HANNO LO STESSO VALORE, ma essendo tu un perfido provocatore stai cercando di dire ed accusare Lucia di ben altra cosa.

      VERGOGNATI!!

      SG

      Elimina
    11. Ho detto che il discorso vittime era sensato e che non andava censurato. Cosi' come qualche altra postilla. Certo se attaccate quando uno vi difende per quel poco di buono che dite. . Siete proprio alla frutta

      Elimina
  6. @ Lucia
    E' vero. Dai Tradizionalisti con la T maiuscolo non ho memoria di aver letto o ascoltato di auspici nefasti contro il prosssimo. Cosi come raramente ho avuto modo di ascoltare volgarita', falsita' e altre nefandezze come alcuni pseudoadepti tradizionalisti che scrivono su questo blog.
    Il linguaggio e' importante. Tutti i Veri cattolici lo sanno. Il linguaggio e' il biglietto da visita di ognuno di noi.
    Se si vuole dialogare bisogna Anche e non solo saper Ascoltare. Se non si ascolta e si va avanti con preconcetti, pregiudizi, partitopreso, travisamenti ecc non c'e' dialogo.
    Prendi per es. Delfino
    I tradizionanisti sono accorti nel linguaggio pur affermando con forza il loro pensiero. Delfino spara sentenze!
    I tradizionalisti non offendono. Delfino ingiuria.
    I tradizionalisti condiderano quello che dice il prossimo per quello che dice e non per quello che non dice. Delfino sintetizza etichettandoti come buffone o neocatecumenale solo perche' ha deciso che tu lo sei Giudica. Si sostituisce a Dio. Ruba persino a Dio la parte che gli spetta. Secondo te, cara Lucia questa e' o non e' una bestemmia. Per non considerare poi il fatto che questi pseudo tradizionalisti sono cosi' presuntuosi da sostenere che se tu per questioni di spazio e tempo, anziche' scrivere card. Biffi scrivi semplicemente biffi, allora sei un protestante irriguardoso verso la vera dottrina.
    No cara sorella, questo non e' dialogo. Sara' qualcos'altro ma non dialogo tra fratelli.
    Chiedo venia per l'intrusione, ma era per dire che alcuni si etichettano come tradizionalisti ma io sul loro conto ho dei seri dubbi che siano, almeno, Cattolici.
    Martnes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ martnes questa filippica su Delfino te la potevi risparmiare, avevo scritto un post con uno spaccato storico veramente raccappricciante di pulizia etnica, un CRIMINE RAZZIALE dove le vittime sono nostri conazionali e di cui la scuola ha sapientemente tenuto nascosto. Invece parli di Delfino che cosa c'entra il commentatore Delfino?

      Sembra infatti che più che il "dialogo" tu cerchi la rissa.

      Parli di preconcetti e pregiudizi altrui, mentre tu per primo
      (consentimi)hai i paraocchi.

      Più che "dialogo" il tuo sembra un conto in sospeso su che cosa se è lecito? Sembri essere uno che ha subito una sonora sconfitta e non vuoi ammetterla.

      Non mi sembra che Delfino giudichi, mi sembra piuttosto intenzionato a smascherare i tanti falsi maestri che bazzicano in questo blog e ciò lo ritengo cosa buona e giusta.

      Evidentemente se a te non sta bene, significa che hai qualcosa da nascondere. Ho letti gli interventi e i botta e risposta tra te e Delfino e sinceramente tra i due è stato molto più corretto lui anche se un po' rigido. Evidentemente avrà le sue buone ragioni.

      Non credo che Delfino sia un pseudotradizionalista, anzi credo abbia una fede pura e consapevole. Tu invece sembri una persona piena di rabbia, che scrive tanto per scrivere ma che non ha bisogno alcuno ne' di imparare, ne' di dialogare, sai già tutto tu e l'idea del concilio buono e giusto malgrado abbia distrutto gran parte della Chiesa è la tua misura.
      Non posso assolutamente accettare un concetto più erroneo e fuorviante. Preferisco schiettezza, serietà e rigore perchè la Religione Cattolica non è un'opinione o la religione del libro ma un Fatto!!

      Già questo mi fa sorgere un dubbio circa l'analisi che hai fatto su Delfino.

      Saresti stato più credibile se invece di criticare e ingiuriare avessi commentato il post sui nemici della Messa Tradizionale, che puntualmente è stato ridicolizzato da personaggi molto più cattivi ed infami di Delfino.

      Tu invece ti sei soffermato su Delfino. Mi viene il sospetto che in realtà tu sia anche l'autor materiale degli altri commenti ingiuriosi. Non si spiegherebbe l'odio e la rabbia che nutri contro di lui.

      Elimina
  7. un anonimo rispondendo al mio primo commento afferma che le cose che ho scritto sono solo frutto di rabbia mista ad ipocrisia.
    Ecco la mia risposta: ebbene il mio commento non l'ho scritto con la rabbia nel cuore, ma l'ho scritto con le lacrime agli occhi battendomi il petto dal dolore e dal dispiacere.
    Come è grande il dolore di un figlio nel vedere la propria madre strazziata dalle malattie, così il mio dolore è grande nel vedere mia madre, la nostra madre Chiesa straziata.
    Ciechi e con il cuore di pietra son coloro che pur vedendo soffrire la propria Madre rimangono inerti anzi le dicono che è più bella e in salute di prima.
    Noi non lanciamo anatemi(non siamo nessuno per farlo), noi invece vogliamo mettervi inguardia e vogliamo sopra ogni cosa il vero bene della Santa Chiesa Cattolica.

    RispondiElimina
  8. @ Lucia
    guarda che tu ti sei scordata la porta dicasa. Io non ho ingiuriato nessuno. IO SONO STATO OFFESO e Ingiuriato da delfino cosi come da te in questo momento. E se non credi a me fattelo dire da lui o vatti a rileggere i commenti. Prima di parlare accertati di come sono andate le cose. Lo stravolgimento dei fatti e' opera vostra, non mia o di chi come me ha provato a dire la Verita'. Ora che tu non voglia accettare quella che per me e' la Verita' e' un tuo problema. Non mio. E nessuno pensa di farti cambiate idea, ma che almeno il confronto abbia quel minimo di educazione e di rispetto del caso, senza stravolgerne i contenuti come voi siete abituati a fare.
    Io non ho odio e rabbia nei suoi confronti e non ho ingiuriato nessuno, salvo in un solo commento dove mi sono abbassato al suo livello per fargli capire che quel tipo di dialogo non avrebbe portato da nessuna parte. INFATTI hanno solo evidenziato le Nostre miserie umane. Ma siccome non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire. . .
    Il mio intervento, visto che non l'hai capito, era per dire che in nome della tradizione molti pseudotradizionalisti, spero tu abbia capito a chi mi riferisco ma non solo a lui, si dicono delleamenita' disumane. e che la Cartita' (Quella con la C in maiuscolo non i sorrisini) verso il prossimo cosi' cosi come il lingiaggio, il modo di relazionare, sono il nostro biglietto da visita. Quindi attenzione a come ci esprimimiamo. E tu ora mi vieni a dire che sono io quello che offende?
    Cara Lucia ma tu sei veramente Lucia difensore del personaggio di cui sopra? O sei Lucia sotto mentite spoglie?
    Se mi rispondi da sotella in Cristo sono disposto ad ascoltarti e quindi a leggerti. Altrimenti come ti ho gia' detto sull'altro post io HO GIA'TOLTO IL DISTURBO. Infatti questa Vuole essere solo una precisazione contro il vostro stravolgimento dei fatti.
    "'Con voi si perde la carta per navigare'" diceva mio nonno felice memoria.
    Martnes

    RispondiElimina
  9. @Lucia
    Permettimi un untima considerazione.
    i crimini lo dice la parola stessa sono crimini, da qualsiasi parte provengano. NON ESISTONO CRIMINI GIUSTIFICABILI.
    Non si puo' dire che un crimine e' piu'giustificabile di un altro crimine.
    I Crimini vanno condannati. Tutti. QUALSIASI TIPO DI CRIMINE e da qualsiasi parte essi provengano.
    Mi sembra un'ovvieta'. Cosa c'e' di tanto difficile da capire?
    Martnes ora basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Martnes non vedo dove tu sia stato INGIURIATO da Delfino e poi i commenti li ho letti, altrimenti come avrei potuto dire ciò che ho scritto?

      Ma vedo e noto che ora non sarebbe solo Delfino ad averti "ingiuriato" MA ci sarei anch'io.

      Il tuo più che uno scambio è vittimismo è a dir poco infantile, segno evidente che le tue intenzioni non sono il "dialogo" ma cercare degli spunti per la rissa.

      Sembri quell'uomo che meditando la vendetta, mantiene sempre le sue ferite sanguinanti.

      Ora rispondi a me, ti sei offeso per cosa? Ti sei forse offeso perchè ti ha detto che sei modernista o neocatecumaenale?
      E se così fosse perchè dovresti sentirti offeso, dal momento che sia i modernisti che i neocatecumenali sono alleggramente annoverati con onori e glorie all'interno della Chiesa?
      Mentre al contrario la Tradizione e i Tradizionalisti sono messi in continua e perpetua gogna e come se non bastasse a loro viene continuamenteribadito che son fuori dalla Chiesa?

      Credo che il tuo approccio sia stato sbagliato sin dall'inizio e mi par d'avertelo già detto, tu non puoi accusare di intolleranza o di cattiveria chi NON accetta più la favola postconciliare, malgrado e RIPETO MALGRADO i danni gli abusi la perdita di fede che ha prodotto.

      Mi sembra di una logica talmente stringente da non aver paragoni. Vedi in quei pochi siti che HANNO IL CORAGGIO di DENUNCIARE il grave atto e abuso che fu il cv2, si introducono persone poco corrette e maleintenzionate, le quali non scrivono per ragionare ma per screditare.
      Quindi è a causa di costoro che si inaspriscono gli animi di chi come Celestino e Delfino ha espresso il suo dolore che è anche il mio.

      Se vuoi apprendere fallo con umiltà ma non imporre un modello di Chiesa modernista cercando escamoutage per minimizzarne le colpe.

      Poi i crimini son sempre crimini e di questo ti dò ragione, ma vi è una bella e sostanziale differenza se tra i numerosi crimini successi e che ancora succeedono, se ne impone memoria solo di uno, che NON E' PRIMO a nessuno, perchè APPUNTO un crimine è sempre un crimine, atrimenti trattasi di razzismo.

      Non nulla contro di te ma nemmeno posso soppasedere a certi fatti e considerazioni nè tantiomeno ad accuse infamanti e menzognere.

      Elimina
    2. PIENA SOLIDARIETA' a Martnes.

      Segnalo agli amministratori del blog che questi interventi (Lucia e/o Delfino) che si dichiarano ammiratori della Tradizione, in realtà fanno scadere e di MOLTO il livello del blog proprio perché, come GIUSTAMENTE dice Martnes, un tradizionalista (ma qualsiasi persona, suvvia!) non parte in quarta ad accusare il prossimo inventandosi cose che non esistono.

      Qui ci sono realmente dei problemi UMANI di relazione che determinano un dialogo scadente e praticamente INESISTENTE.

      Posso non essere d'accordo con tutte le posizioni di Martnes, ma spezzo molte lancie a suo favore per la CIVILTA' con cui ha saputo esprimersi davanti a persone INEQUIVOCABILMENTE rozze, aggressive e con un preoccupante fanatismo!

      L'intervento di Martnes (05 gennaio 2013 14:02) è semplicemente STUPENDO! Grazie di avere capito cosa succede qui dentro (almeno uno, per grazia di Dio!).

      Elimina
    3. Anch'io segnalo gli amministratori del blog il rozzo e abile tentativo del provocatore anonimo(?) che accusa INGIUSTAMENTE sia il blog che i due ottimi e seri commentatori Lucia e Delfino, ma porta la solidarietà ad uno che impavidamente scrive fesserie e ribalta la realtà dei fatti.

      Gli insulti di questo anonimo(?) sono gli stessi che di martnes.

      Se questa tiritera non finirà, mi sentirò autorizzata a rispondere tono s u tono allora forse il tipo che ora si lamenta ed accusa ingiustamente avrà da lamentarsi almeno per qualcosa di vero.

      Sono "interventi" del genere che danno scandalo ai fedeli, perchè dimostra di non voler rispondere in merito ai numerosi quesiti posti da altri commentatori.

      Elimina
    4. @ lucia
      che fai ti autoincensi e autogiustifichi? A questo siete arrivati?
      o vuoi far credere che sei una lucia diversa dall'intestatario?. O molto piu' semplicemente ti sei"Incartata" e ora minacci l'ira di dio.
      Guarda che non fai paura a nessuno.
      Casomai dovresti fare paura a te stessa.
      Ti saluto

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  11. @nb
    Rispondo qui, perchè dove dovevo sono stati bloccati i commenti!
    Mi sembra strano che proprio qui, dove si mettono in dubbio papi e prelati, mi si chieda ingenuamente perché un sacerdote si sia comportato come sappiamo con Adelaide Roncalli, soprattutto quando proprio tu, cara nb, poco dopo scrivi

    “quelle che non fanno comodo alle gerarchie eretiche o deviate vengono obliate o meglio ADDOMESTICATE al regime”

    Vedi, la risposta te la sei data da sola!
    Io, comunque, non dico se le apparizioni della Madonna ad Adelaide o ad altri veggenti siano vere o false, ma affermo che sia giusto sentire cosa dicono, senza che ci sia chi voglia impedircelo.
    Per quanto riguarda “ingenuo Tenco”,
    ritengo che il cattolico non possa essere “ingenuo” perché, anche se non reagisce con i muscoli, ha una visione della realtà priva di utopie perché sa che in ogni uomo c'è il peccato originale e che UNO SOLO è SANTO!
    Noi siamo abituati a “ camminare sopra i serpenti e gli scorpioni”, a vivere "come pecore in mezzo ai lupi;.... "prudenti come i serpenti e semplici come le colombe ".
    Non pensare, nb, che i cattolici oggi si facciano plagiare facilmente, perché nella società ostile di oggi, abbiamo un po’ tutti noi dovuto affrontare scontri, e, per fortuna, solo dialettici e relazionali. Importante è avere MISURA.
    Però eviterei questo contrapporsi dialettico nel blog, perché non è costruttivo e perché, per noi ospiti, sarebbe come andar a litigare a casa degli altri.
    In più, parole di troppo non servono a nessuno.
    In Cristo Gesù
    Tenco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo Tenco non so quanto certe persone sono in grado di capirti qui dentro. Gente che parte accusando senza neppure capire il proprio prossimo, e col fine di conservare i suoi santi principi, fa il peggior servizio ai suoi stessi "santi principi", questo è certo!

      Stasera stessa ho sentito la confessione di un povero ragazzo scappato da una realtà tradizionalista: gli imponevano "santi e alti principi" e non si accorgevano che lo stavano ammalando gravemente.
      Questa gente, vedi, alla fine NON HA ATTENZIONE ALCUNA al prossimo. A cosa sere, dunque, tutto il loro mondo sacrosanto di principi??? Sono sempre più convinto che anche un certo "tradizionalismo" non serve, è vuoto, è un guscio vuoto esattamente come un certo modernismo! Questa è la triste ma vera verità!

      Elimina
    2. L'ANONIMO che è poi lo stesso martnes/avamposti che in quesi giorni sta LORDURANDO i commenti e OFFENDENDO ottimi commentatori i quali cert, NON SI FANNO INTIMIDIRE da un poveraccio del genere, ancora una volta crede di poter PRENDERCI TUTTI PER I FONDELLI..


      Faccio NOTARE ALLA REDAZIONE quanto segue:


      Stasera stessa ho sentito la confessione di un povero ragazzo scappato da una realtà tradizionalista: gli imponevano "santi e alti principi" e non si accorgevano che lo stavano ammalando gravemente.

      Avete NOTATO? il poveraccio masson neocatecumeno, distruttore della Chiesa dice di AVER ASCOLTATO LA CONFESSIONE...

      Quindi la confessione pubblica tra gli ADEPTI degli ERETICI NEOCATECUMENALI....


      CHIEDO all'amministratore di MONITORARE COSTANTEMENTE CIò CHE SCRIVE PERCHE' SE LASCIATI questi "commenti! che son eretici possono far DANNO ai più piccoli!!

      ACCUSE MENZOGNE QUESTA E' LA LORO SPECIALITA', se avete notato, prima si felicitano perchè la FSPX è fuori dalla Chiesa, poi quando arriva la notizia della potente lobby gay all'interno della Chiesa arriva, l'accusa di "molti" preti gay tra tradizionisti, poi ancora quando il TRISTO il DELIRANTE blogger provocatore avamposti, è stato MESSO dottrinalmente KO da OTTIMI CONOISCITORI della Dottrina Cattolica Apostolica cioè la Tradizione, allora cambia nick name e comincia un anuova "strategia" ...

      Strategia immonda di accuse e false insinuazioni che però non ha avuto che vita breve.

      Elimina
    3. unicuique suum6 gennaio 2013 11:17

      Concordo con Lucia e con quanto ha osservato, non se ne può più di persone che abbracciando l'eresia si sentano autorizzati nella persecuzione alla Verità.
      un cosa appare chiara la loro imnfame "strategia" che di certo non passa innosservata, anche se si sforzano ad apparire "docili, educati disposti al dialog ".

      La classica ostica azione portata avanti dal concidiabolo in poi. Chi si oppone allo stravolgimento della dottrina viene etichettato, come un fascista, un troglodita un ignorante un fanatico un sessufobo un omofobo etc...

      La Verità non ha paura e con ciò a poco serve la loro immonda "strategia" del terrore.

      Elimina
    4. @ lucia 6 gennaio 10:40 e suo fido spalleggiatore al seguito
      I toni inquisitori usati contro l'anonimo di turno, somigliano tantissimo ai toni di quel sommo sacerdote che alle parole di Gesu' si straccio' le vesti dicendo < ha bestemmiato.. . ecco, ora avete udito la bestemmia; che ve ne pare?> e quelli risposero
      lucia e fido a seguito ; se vi rileggete quel passo ritroverete le stesse parole del vostro antenato.
      Che Gesu'Cristo abbia pieta' di voi.

      Elimina
    5. Cara Lucia ha presente quando al cane si mettono le gocce antipulci?

      Ecco la stessa immagine la stessa scena, che il miserabile commentatore certamente neocatecumenale e affine sta' dando di se'.

      Ho il vago sospetto ( vago eh ) che il miserabile in questione, oltre a nominare il Nome di Dio invano, apponendo la frasuncola invocativa a Gesù Cristo, sia quello stesso settario, che non accetta la sconfitta dottrinale, che gli è stata apposta da alcuni commentatori Cattolici Veri.

      Troppa la sua insistenza all'insulto e al sfottò, per non essere considerata sete di vendetta.
      Allo stesso modo, penso che il miserabile bestemmiatore stia sfogando tutta la sua ira su di lei, perchè giustamente ha ricordato uno dei tanti crimini commessi dal regime comunista ancora vivo e vegeto, ovvero l' Olocausto delle povere vittime delle Foibe.

      Il miserabile omuncolo, come da copione regime invece, pretende di far emergere INESISTENTI sensi di colpa come da prassi shoatista ebraica con i continui riferimenti alla storia arcinota e arci propagandata della shoah.
      Appare sempre più chiaro che il tutto, possiamo classificarlo come l'indottrinamento di una setta politico religiosa masson talmudica, che grazie ad un alegge ad personam e al CVII ha costretto ad adorare solo ed esclusivamente delle vittime, mentre delle ben più numerose altre, non se ne deve parlare. Chi ne parla viene etichettato come un fascista.

      @ anonimo poi mica tanto anonimo delle 12:39, pensi a non confondere Gesù Cristo, con qualcosa di diverso e pensi alla sua anima in serio pericolo, non si affanni per Lucia o per Uniquique o per Delfino...

      SG

      Elimina
    6. Egregia SG delle 13:38
      Forse non hai letto il post immediatamente successivo?
      Eppure e' li. Basta leggerlo.
      Io non mi affanno. Evidenzio castronerie e invito alla riflessione di chi le dice. E quando le dico io faccio ammenda e riparo, non come i tuoi assistiti che non sanno nemmeno dialogare. Ma un esame di coscienza ogni tanto?

      Elimina
    7. Allora fai un elenco delle castronerie da te evidenziate coraggio vediamo che sai fare. Dimostra quello che sei realmente.

      Io sono MASCULO e non sono una lei.

      SG

      Elimina
    8. Quando le ho dette , 'ho fatto.
      E TU CARO MASCULO quand'e' che ti decidi a fare altrettanto?
      Ah! gia', Dimenticavo "LU VERU MASCULO" appartenente ad una certa famiglia tradizionalista, non lo puo' fare. Sarebbe un segno di debolezza.

      Elimina
    9. Aspetto l'elenco delle castronerie, allora quando ti deciderai a farle invece di scrivere inutili e sterili commenti?

      SG

      Elimina
    10. Aspettiamo e speriamo caro SG.....

      Elimina
    11. IO SONO L'ANONIMO DELLE 15:40 che ha gia' risposto a SG
      CARI delfino e SG, ma voi sapete almeno leggere?
      e se no? Come c. . .hio pretendete di dialogare?

      Elimina
  12. la vera fede genera vero amore, la vera luce genera la vera santità.
    come leggero soffio che caldo ci avvolge nelle bufere del nostro essere, come luce soffusa che piena di calore irradia il cuor tormentato dal freddo buio dell'animo.
    cos'è l'amore e cos'è la santità,
    queste parole così abusate dall'intera umanità!
    dov'è veramente Dio li c'è tutto!
    O profonda bellezza come posso non ricercarti,
    voler cerco di trovar luce,
    cercarti ecco il mio scopo,
    amarti ecco il mio destino,
    servirti ecco la mia gioia,
    goderti ecco la mia vittoria!
    Polvere e fango io sono e cenere diventerò,
    ti cerco quindi, ma non ti trovo,
    poi comprendo che non ti stavo cercando,
    ma quando ti cercherò con cuor sincero allora ti farai trovare.
    E' nel trovarti donami anche l'amor per amarti,
    e ancor più donami la costanza nel rimanervici.

    RispondiElimina
  13. Cari moderatori, allora siete collusi.
    Perche'avete censurato il mio commento?
    La Verita' vi imbarazza?
    Non dovreste voi in primis sostenete la verita' su questo sito?
    Se dico che questo sito e' destinato a rimanere VACANT e che rimarranno solo 3 o 4 adepti che combatteranno (ha dato fastidio forse il termine SCORNARSI?) per stabilire chi e' il piu'integerrimo dico una eresia? Perche' voi non ne siete ancora consapevoli? O forse lo siete gia' e non volete sentirvelo dire?
    Ma se censurate queste ovvieta' perche' non censurate le ingiurie e la superbia e la maleducazione dei vostri adepti?
    Ringrazio per eventuale chiarimento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Anonimo della 1:48,

      la capacità di ascoltare anche chi non la pensa come noi e di sapergli rispondere senza irritarlo è una magnifica dote che neppure io ho (lo confesso) perché mi spazientisco presto, soprattutto quando leggo super corbellerie.
      Ma quando la maggioranza delle persone qui sembra fare a gara per irritare il prossimo allora la cosa più saggia da fare è CHIUDERE i dialoghi in questo blog.

      NON E' POSSIBILE che se qui interviene uno (che non è tradizionalista al modo di questi signori) si senta versare addosso ogni genere di insinuazioni (comunista, gay, lobbista, massone, ecc.). Insinuare che uno è tutto questo o parte di questo significa voler rovinare un possibile dialogo.

      E questo spazio a che serve se non a un dialogo?

      Ma se il dialogo non serve perché se se ne apre uno subito alcuni sparano a zero, non servono neppure questi commenti.

      A questo punto si è molto più coerenti se si aboliscono i commenti. Così si risparmia tempo e fatica dal censurare e rispondere. Basta mettere solo i post!

      Elimina
    2. Quindi tu anonimo delle 2.53 stai dicendo che poichè uno viene IDENTIFICATO per quel che è, ossia un MASSONE, uno APPARTENENTE alla LOBBY GAY, all'interno della Chiesa, uno che appartiene alla sfera scomunicata dei comunisti, e questo quando messo alle strette e gli si chiede ragione delle cose che puntualmente VENGONO ELUSE, chi dall'altra perte secondo te NON HA RAGIONE di perdere la pazienza benchè meno metterlo di fronte alla realtà...allora per non far brutte figure davanti agli occhi di chi FINORE SI E' LASCIATO INGANNARE DALLE SETTE E DALLE LOBBY, dar meglio chiudere i commenti.

      Bene egregio signore, quando un regime non riesce a dare più la propria RAGIONE, circa nefande azioni e parole continue menzogne propagandistiche, allora si passa all'attacco.

      Lo vediamo nei commenti lasciati dal solito groppuscolo provocatore di questi giorni, IN CERCA DI RISSA.

      Come si fa riconoscere un vero Cattolico Apostolico Romano ossia un Vero Tradizionalista?

      dalle chiare PAROLE senza FUMO E SOFISMI e dalla CONOSCENZA della Storia, al bando i modi gentili quando è il caso di alzare la voce, come è successo rispondendo alle farneticazioni dei soliti noti.

      Elimina
    3. unicuique suum6 gennaio 2013 11:23

      NON E' POSSIBILE che se qui interviene uno (che non è tradizionalista al modo di questi signori) si senta versare addosso ogni genere di insinuazioni (comunista, gay, lobbista, massone, ecc.). Insinuare che uno è tutto questo o parte di questo significa voler rovinare un possibile dialogo
      -----------

      Scusa "anonimo" delle 2.53 cosa intendi tu per Tradizionalista? Uno che dice che la colpa del disatro che stiamo vivendo non è colpa del cv2, ma bensì degli uomini di Chiesa che l'hanno interpretato?

      Ma per favore.... pensa a studiare un po' di più e conoscerai la Tradizione che è a portata di tutti e in questo Blog, vi sono tanti strumenti e se ancora dopo aver studiato, non ti sei ancora convinto allora tu sei un caso PERSO!.

      Elimina
    4. @ lucia 10:56
      Non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire
      Non c'e' peggior ottuso di chi non vuol capire
      L'anonimo delle 2:53 ha detto quello che ha detto in maniera chiara e comprensibile.
      Se tu hai problemi di comprendonio, fatti visitare da un medico oppure ritorna a scuola e incazzati con i tuoi cattivi maestri ma lascia stare i SANTI che non ne possono piu' delle tue tesi farneticanti e fuorvianti!!!!

      Elimina
    5. @ unicuique suum
      Lungi da me il voler giudicare.
      La mia e' solo una constatazione.
      Caro unique, tu sei messo peggio di lucia

      Elimina
    6. @ martnes il vile neocatecumenale perchè non metti la firma ai continui INSULTI?

      Di che hai paura vile ometto ottuso cieco e ostinato mentitore?

      E' EVIDENTE che tu hai dei grossi problemi di spiritualità, quindi prenditela con i tuoi "catechisti" invece di offendere, accusare e provocare.

      Ma chi ti credi di essere?

      Rispondi alla domande invece di giarare nel blog e postare castronerie.

      Non so Uniquique se hai notato, ora questi pagliacci, pretendono di dirsi Tradizionali.... cioè vorrebero far intendere che la Tradizione è rappresentata e custodita dai lordi signori modernisti, facenti parte della congrega settaria neocatecumenale, focolaria e del rinnovamento, ma si può essere più indecenti?

      L'uomo si differenzia dal resto della natura soprattutto per una viscida gelatina di menzogne che lo avvolge e lo protegge, finchè anche quella gelatina sarà sciolta come neve al sole, quando Dio Verrà e separerà i caproni dalle pecore.

      Elimina
    7. Chiaramente state parlando di quello che siete voi.
      Di quello che siete e che rifiutate di attribuire a voi stessi infangando gli altri.
      E scomosa la Verita' specie se vi si rivolta contro voi stessi.
      L'Anonimo che vi ha postato, a te e al tuo compagno di merenda, ha detto di voi quello che siete. Perche' vi da noia sertirvelo dire? E se voi ritenete di non essere quello che siete, perche' non prendete le distanze dal vostro cervello?
      siccome ho detto la verita' sono sicuro che questo mio post. Verra' censurato
      Solidarieta'a tutti gli anonimi Cattolici dell'Unica Vera Chiesa.
      Come vedi le tue certezze sulla mia identita' sono forvianti, e questo di dovrebbe far capire che spari ca. . . volate

      Elimina
    8. Solidarieta'a tutti gli anonimi Cattolici dell'Unica Vera Chiesa.

      NO! hai sbagliato DOVEVI SCRIVERE:

      Solidarietà a tutti(???) gli anonimi (???) Cattolici (???) dell'UNICA VERA CHIESA MASSONPOSTCONCILIAREVATICANOSECONDISTA.

      Così è molto più chiaro....

      SG

      Elimina
    9. A questo punto siamo arrivati?
      ORA SU QUESTO BLOG SI PUO'SCRIVERE SOLO SU DETTATURA DI
      SG (LU MASCULO).
      Il motivo? Questo e' quello che pensa lui degli altri, e se scrivi qualcosa di diverso lui non la capisce.

      Elimina
  14. Anonimo delle 2:53
    Siamo almeno in 2 ad essere arrivati alla medesima conclusione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. unicuique suum6 gennaio 2013 11:27

      Si 2 della stessa setta facenti parte della galassia del REGIME MODERNISTA....ma che OVVIETA'.

      Chiedo oltre a critiche ad accusare, oltre che difendere il concidiabolo, che cosa portate che cosa sapete dimostrare? NULLA allora se anche foste a centinaia, Dio lo aveva previsto, RESTERA' UN PICCOLO GREGGE.

      Elimina
    2. Caro Uniquique questi lordi personaggi hanno scelto di rimanere sotto il vessillo di belzebu, che dobbiamo aspettarci?

      E' già tutto scritto, quindi nulla di nuovo sotto al sole.

      Elimina
    3. Caro Anonimo 06 gennaio 2013 11:22,

      sì, siamo almeno in due che notano queste forti "dissonanze" nei commentatori (Lucia Uniquique e qualcun altro). Parlo di "dissonanze" per essere gentile.

      La civiltà, in un consesso umano, nasce quando, gli individui, pur appartenendo a realtà differenti, sanno convivere e trovare un minimo comun denominatore. E' esattamente il contrario palesato da questi signori.

      Avere la convinzione (criticabile o meno) che il CVII è l'origine di tutti i mali nell'universo mondo, non dovrebbe intaccare il dialogo CIVILE, poiché nella sezione dei commenti di questo blog può intervenire chiunque, non solo i cosidetti "tradizionalisti" strictu-sensu.

      Il dialogo civile, invece, non esiste e si parte in quinta attribuendo al prossimo "patenti" di nefandezza per stringerlo nell'angolo dei reietti e costringerlo a tacere. Chi deve parlare (a proposito e a sproposito) devono essere solo "loro" con un mantra che, sinceramente, ha stancato anche i sassi. E, d'altra parte, chi vi dissente anche di un pelino non è che un "lordo personaggio che ha scelto di rimanere sotto il vessillo di belzebu"! Sì, siamo nell'intolleranza più assurda che raggiunge livelli parossistici!

      D'altronde, se tutti ripetono la stessa e identica cosa e non esiste confronto alcuno, allora la sezione dei commenti al blog non ha veramente senso ed è giusto e coerente chiuderla.

      Elimina
    4. Il solito sterile mantra dei modernisti il dialogo ....quale? quello di cui vi siete riempiti la bocca dal CVII in poi?

      Perchè se è lecito sapere, quando una persona intelligente si rifiuta di cadere nella trappola luciferina di un "dialogo sterile e puerile" dove ogni volta si deve ricominciare sempre d'accapo per spiegare le cose già altamente dimostrabili, deve essere considerato incivile, rozzo pazzo?

      Se fossi in te, prima di riempirmi la fornace di tanti epiteti verso il prossimo, cercherei di andare alla fonte che sono i numerosi Documenti ante CVII e poi se oltre a questo non ti sei ancora accorto di nulla, E'GIUSTO SCUOTERE LA POLVERE DAI CALZARI.

      Non capisco questa insistenza al "dialogo", quando ogni ovvietà e realismo viene scartato a priori. Il dialogo per essere vero deve avre interlucotori seri ed onesti. Finora NON NE HO VISTO TRACCIA.

      E smettila di infestare il blog con i tuoi miserabili commenti, che si alternano tra pseudo gentilezza ed accuse intollerabili, altro che etichette!

      Questo blog tratta degli errori e degli eretici postconciliari,
      Vuoi il discutere di qualcosa?

      Bene poni delle domande e non venire a scrivere le tue considerazioni giustificazioni pro errori postconcilari come fossero certezze, perchè questo IRRITA MOLTO ANCHE ME!

      SG

      Elimina
    5. Quello che tu, SG, non vuoi assolutamente vedere è che neppure Dio costringe le persone a seguirlo. Dio propone, poi sta all'uomo seguirlo come può o meno (vedi il "dialogo" tra Cristo e il Giovane ricco).

      Invece nella tua e nell'idea degli altri che qui scrivono, o si punta a 100 o chi realizza solo 99 è un povero mentecatto.

      Ora nella vita ci sono le posizioni più diversificate. Chi vuole proporre qualcosa lo deve saper fare senza umiliare le persone.
      La scelta dei termini operata da voi e dai gestori del blog, invece, tende a criminalizzare tutto.

      Qui interviene anche chi, secondo voi, realizza solo 99 o anche chi realizza 10 o 3 e ha il diritto (poiché non viviamo in un regime nazi-fascista) di esprimere la sua, giusta o sbagliata che sia.

      Da parte di altri c'è il DOVERE di rispondere in modo consono e rispettoso verso la persona.

      Se questo non avviene (e lo abbiamo visto) non meravigliatevi se poi la gente prende paura di voi e ha il sospetto che nei vostri comportamenti ci siano FOBIE PATOLOGICHE vere e proprie.

      Elimina
    6. Infatti qui nessuno COSTRINGE NESSUNO se non lo hai ancora compreso, sono fatti tuoi.

      Penso che sei vuoi essere accettato e renderti più simpatico agli occhi dei più è tempo che tu la smetta, di imperversare nel blog accusando di intolleranza di di fascismo, di razzismo, di bigottismo di paranoia, gli utenti e gli amministratori del blog.

      Oltre ad essere una gratuita menzogna è anche un continuo insulto alla fede e alla Tradizione e poi hai la pretesa di non riceverne il contraccambio.

      Ti è stato spiegato più volte, me compreso che se chi come te PRETENDE di giustificare il CVII, dopo tutto il MALE CHE HA PROCURATO alla Chiesa di Cristo, già è un insultare gratuitamente.

      Ti consiglio di andare in altri lidi come MIL che è un sitarello tradimodernista, al quale farebbe comodo uno come te che mescola errore eresia a verità. Infatti a loro sono in abominio gli anticonciliari ma ci tengono a far sapere che lor signori sono dei "tradizionalisti".

      Ebbene non vi è più inganno di questo e non si tratta di dare 99 o 3, ma di affermare il VERO.

      Chi ha ricevuto molto o che ha possibilità di lavorare per la Verità, come siti o altro ma si mantiene un posticino all'interno della casta modernista, costui dovrà rispondere di molto.

      Sia chiaro che personalmente non ho nulla contro di te, ma contro quello che scrivi e il comportamento che tieni, ho molto da ridire!!

      SG

      Elimina
    7. La situazione è seria, GRAVE davvero!

      Non vi rendete assolutamente conto che la griglia "perconcilio-concilio vat II-postconcilio" è solo un modo di leggere certi fatti e che, per giunta, è LUNGI dall'essere esaustivo?

      Ci sono casi (come quello richiamato da questo post) in cui volerla spiegare con il concilio vaticano II è semplicemente scemo e altro non si puo' dire.

      Per voi non esiste altra soluzione: o si è contro il concilio (e si è buoni) o si è con il concilio (e si è cattivi).
      Non vi rendete MINIMAMENTE conto che qui potrebbe intervenire anche chi non ha minimamente a che fare con concilio o con non-concilio ed essere semplicemente interessato di questioni religiose.

      Sentendosi affibiare titoli idioti (comunista, massone, neocatecumenale e via dicendo) il minimo che può pensare è: "questi non stanno bene!", "questi hanno manìe persecutorie" e via dicendo.

      In altre parole, vi proibite voi stessi dall'instaurare un discorso NORMALE che non sia affetto da questi bipolarismi patologici "cattivo-buono", "concilio-non-concilio".

      Avete degli occhiali con i quali pretendete di leggere tutto, anche quello che non va assolutamente letto con quegli occhiali. Se qualcuno ve o fa osservare, subito gridate allo scandalo e vi stracciate le vesti dicendogli che è senz'altro un disturbatore e un cattivone.

      In realtà vi dismostrate TOTALMENTE INCAPACI di capire il prossimo, le sue domande e RADICALMENTE IMPOTENTI a dare risposte vere, se non le solite cose.

      Fra non molto direte che la sindrome influenzale è anche quella - chissà! - un castigo di Dio dovuto al Concilio.

      Capite che con questi presupposti siete pacchianamente tragicomici?

      Elimina
    8. Se sei convinto del fatto tuo, che qua dentro tutti sono pazzi, dei mentalmente chiusi, che non riescono a capire le domande del prossimo, perchè insisti con cotanta etichettatura?

      Perchè non vuoi accettare il fatto che vi siano PERSONE che NON accettano di discutere del nulla, dopo averne AMPLIAMENTE DATO SPIEGAZIONI?
      Chi è veramente interessato a questioni religiose e niente più, non continua con solfatare alle quali ci hai abituati.

      Il CVII ha prodotto uno squarcio alla Nave di Pietro e non ammetterlo equivale ad operare affinchè la Barca affondi del tutto.
      Perciò i cattivi marinai vanno identificati ONDE evitare che facciano ancora danno.

      E' COSI' DIFFICILE A CAPIRE? altro che pacchiani e tragicomici.

      SG

      Elimina
    9. AGGIUNGO:

      Non è assolutamente vero che il caso dell'abbandono delle Chiese denunciato in questo post con il CVII, non abbia nulla a che fare.

      E' VERO il contrario!!

      Lo sanno anche i muri ormai che grazie alla riforma montiniana della Messa, studiata assieme aiprotestanti ha prodotto questo scempio.

      Non sapere cose così elementari e per di più cercare di dimostrare il contrario con arroganza, non può essere che rigettato, perchè è un discutere del nulla.

      Le cose ovvie e DIMOSTRATE nonhanno bisogno di ulteriori conferme!

      E' COSì DIFFICILE DA CAPIRE?

      SG

      Elimina
    10. Caro anonimo delle 15:32
      Si hai detto bene. La sotuazione e' seria e grave davvero e questi non se ne rendono conto.
      Per questi i Santi postconciliari Non sono Santi.
      Al massimo sono santi massonici.
      Tutti i martiri post conciliari, sono martiri massonici neocatecomenali coministi.
      Potrei farti un elenco che per amor di sintesi ti risparmio.
      Si, la situazione e' grave.

      Elimina
    11. Caro anonimo delle 16,25,

      tu porti l'esame su un versante religioso, cosa che io per non fare irrigidire, preferisco astenermi. Mi limito ad osservare la cosa su un versante, direi, psicologico. Uno è certamente libero di scegliere la forma religiosa che ritiene essere la più vera (così avviene in una società democratica), ma scegliere qualcosa che ti fa vivere male e relazionarti peggio.... beh significa proprio odiare la propria vita.

      Io non appartengo a quelli che pensano che nel cattolicesimo odierno tutto vada bene, anzi! Penso pero' che la questione sia prima di tutto umana: gli uomini di oggi hanno perso tutti la bussola e ovunque, senza tante distinzioni di ambiti.

      Ieri un ragazzo mi ha confidato personalmente di essere uscito da una istituzione religiosa tradizionalista nella quale lo stavano facendo ammalare seriamente, dove qualche tempo prima qualcuno si era pure impiccato!
      Non sono accuse queste ma tristissima realtà.
      La miseria non si sfugge, è inutile!

      Quindi quando leggo, qui, che il "tocca sana" è solo la ricetta della tradizione, mi viene da ridere, come dire che per degli sposi la soluzione alla loro vita sia comperargli una casa (prescindendo dal fatto che si amino e prescindendo da mille altre cose).

      E' una ingenuità che a mio avviso è un crimine, al punto che quei giovani che ci cascano (e ho fatto due esempi) o si ammalano o si suicidano.
      Certo non sono tutti i casi così, per fortuna, ma l'esistenza di ANCHE questi casi deve suggerire MOLTISSIMA prudenza, cosa che qui non vedo AFFATTO!!

      Elimina
    12. Mai sentito casi di suicidio a stampo Tradizionalista, mio caro volpone modernista.....
      Comunque la scimmietta di Dio, un tale satana sta lavorando parecchio dalle tue parti eh! vecchio volpone di un masson modernista neocatecumenle?

      Si è vero satana quando sente parlare che il tocca sana è la Tradizione ride digrignando i denti.

      LEGGI QUESTO INTANTO PER RINFRESCARTI LA MEMORIA

      Vi sono oggi pure, e non sono scarsi, coloro i quali, come dice l'Apostolo: "Stimolati nell'orecchio, e non sostenuti da una sana dottrina, ammucchiano le parole dei maestri secondo i propri desideri e dalle verità si sviano e si lasciano convertire dalle parole" (II Tim. IV, 3, 4).

      Infatti tronfi ed imbaldanziti per il grande concetto che hanno dell'umano pensiero, il quale in verità ha raggiunto, la Dio mercè, incredibili progressi nello studio della natura, alcuni, confidando nel proprio giudizio in ispregio dell'autorità della Chiesa, giunsero a tal punto di temerità che non esitarono a voler misurare colla loro intelligenza perfino le profondità dei divini misteri e tutte le verità rivelate, e a volerle adattare al gusto dei nostri tempi.

      Sorsero di conseguenza i mostruosi errori del Modernismo, che il Nostro Predecessore giustamente dichiarò "sintesi di tutte le eresie" condannandolo solennemente. Tale condanna, o Venerabili Fratelli, noi qui rinnoviamo in tutta la sua estensione; e poiché un così pestifero contagio non è stato ancora del tutto sradicato, ma, sebbene latente, serpeggia tuttora qua e là, Noi esortiamo che guardisi ognuno con cura dal pericolo di contagio; che ben potrebbe ripetersi di tale peste ciò che di altra cosa disse Giobbe: "È fuoco che divora. fino alla perdizione e che sradica tutti i germi" (Job. XXXI, 12). Né soltanto desideriamo che i cattolici rifuggano dagli errori dei Modernisti, ma anche dalle tendenze dei medesimi, e dal cosiddetto spirito modernistico; dal quale chi rimane infetto, subito respinge con nausea tutto ciò che sappia di antico, e si fa avido e cercatore di novità in ogni singola cosa, nel modo di parlare delle cose divine, nella celebrazione del sacro culto, nelle istituzioni cattoliche e perfino nell'esercizio privato della pietà. Vogliamo dunque che rimanga intatta la nota antica legge: "Nulla si rinnova, se non ciò che è stato tramandato"; la quale legge, mentre da una parte deve inviolabilmente osservarsi nelle cose di Fede, deve dall'altra servire di norma anche in tutto ciò che va soggetto a mutamento; benché anche in questo valga generalmente la regola: "Non nova, sed noviter".

      [Brano tratto dall'enciclica “Ad Beatissimi Apostolorum Principis” di Benedetto XV; Papa dal 1914 al 1922].

      SATANA QUINDI SUGGERISCE PRUDENZA VERSO LA TRADIZIONE....

      Elimina
    13. Bravi SG, Lucia, Uniquique e Celestino quotone con 10 e lode!!

      Elimina
    14. Delfino almeno il buosenso di stare zitti quando non sai che dire.
      Avresti dato l'impressione di essere una persona intelligente se all'anonimo delle 16:34 tu gli avessi chiesto fatti circostanziati sull'accaduto e non uscendotene con un "Mai sentito di suicidio a stampo tradizionalista" ma che sei rincretinito forte?
      E smettila con il copia incolla non attinente all'episodio riferito.
      Caro anonimo delle 16:34, non so se anche tu noti un linguaggio fortemente affine ai TdG da parte di delfino & c.
      Stessa tecnica. Stesso risultato.

      Elimina
    15. Almeno il buosenso di stare zitti quando non sai che dire.

      Ecco si, mettilo in pratica....squinternato troll modernista, a cui danno fastidio le Encicliche dei Papi ante concidiabolo, i quali essendo stati VERI Papi Cattolici Apostolici, hanno CONDANNATO l'eresia a cui appartieni...

      Nomi e cognomi dei "suicidati" a causa della Tradizione....

      Elimina
    16. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

      Elimina
    17. Anonimo 06 gennaio 2013 17:07,

      il fatto è riferito in un contesto confidenziale e, avendo parlato con il ragazzo coinvolto, credo che vi sia fortissima probabilità che queste cose siano vere. Riferimenti, luoghi, fatti sono troppo circostanziati per essere pura invenzione.
      Il suo parroco, per altro, un povero parroco modernista, direte voi, fu costretto a telefonare a quella istituzione tradizionalista chiedendo di smetterla di ricattare il ragazzo scappato da loro altrimenti avrebbero ricevuto una bella denuncia.
      Gli telefonavano di continuo minacciandolo di avere una vita infelice se non tornava nella loro istituzione.
      Sì, sono i soliti metodi da testimoni di Geova presenti pure in altre realtà del mondo cattolico che non sono tradizionaliste.

      D'altra parte riferire chiaramente (come ho fatto in un caso in un post precedente) significa che i gestori del blog intervengono subito a censurare i riferimenti.

      Tra l'altro, non possono sopportare l'idea che anche tra i "puri tradizionalisti" ci siano le stesse dinamiche psicologiche che loro hanno conosciuto nella "chiesa conciliare".
      Ebbene è proprio così al punto che pure li ci possono essere vittime e danni. Lasciamo tempo al tempo e vedrete che se ne parlerà sempre più!!!

      Elimina
    18. caro Anonimo 06 gennaio 2013 17:07,
      altro che se noto quel linguaggio!!! E' da tempo che sto dicendo: "attenti ragazzi che state facendo la brutta fotocopia dei testimoni di Geova" e non lo vogliono capire. Continuano a coprire di farneticazioni questa evidenza bella e buona!

      Elimina
    19. Riderei a crepapelle se non ci fosse da piangere, il troll modernista, quello a cui da' fastidio l'Encicliche ante CVII, se la suiona e se la canta da solo.
      Ora quando gli si chiede nomi e cognomi dei "suicidi" o degli "omosessuali" nella Tradizione, se ne esce con:

      ----------------------

      il fatto è riferito in un contesto confidenziale e, avendo parlato con il ragazzo coinvolto, credo che vi sia fortissima probabilità che queste cose siano vere. Riferimenti, luoghi, fatti sono troppo circostanziati per essere pura invenzione.

      -------------------

      Certo che i sintomi PATOLOGICI ci son tutti. Rispondo poi in merito all'"acume" da lui fornitoci, secondo il quale io sarei un TDG o ex non ho ben capito, così da "spiegare" i miei interventi.

      Bene dico al troll avamposti/martnes/anonimo che si, io sono un ex movimentista uno che bazzicava tra i focolarini, neocatecumenali, rns che son la stessa cosa dei TDG.... che forse ti disturba che una pecorella abbia lasciato il branco di lupi per ritrovare il SUO VERO OVILE?

      I modernisti si sono infiltrati nella Tradizione e questa è cosa accertata, mica è una novità, ma a smascherarli ci si mette niente, basta osservarli.
      Di esempi ne abbiamo, i gruppetti dei cosiddetti tradizionalisti che hanno accettato il CVII e che non combattono gli errori e le eresie, COLORO CHE fanno dell'equilibrismo posconciliare la loro essenza ...

      Elimina
    20. Non disturba la tua conversione, semmai il tuo retaggio culturale che ti trsscini e quel lessico inappropriato all'interno della chiesa dei figli di Dio.
      Non credo che i focolarini parlino usino questo tipo di lessico, li ho conosciuti; non ne ho trovato nemmeno uno. SARO' STATO SFORTUNATO?
      In merito ai neo non mi pronuncio e comunque, ora che il primo passo alla conversione di fede e che e'LODEVOLE e' stato fatto quanto ancora bisognera' aspettare per la conversione del linguaggio di relazione?

      Elimina
    21. Come nel caso della pedofilia e degli abusi sessuali, se la persona direttamente implicata non da il permesso di parlarne liberamente, perché io la devo forzare? Vedo che è molto DIFFICILE capirlo!

      Poi precedentemetne quando parlavo della decadenza di un certo tipo di clero tradizionalista, postando una testimonianza in francese, cosa ne ho avuto? Me l'hanno cancellata! A qual pro dunque fare nomi e cognomi e darvi cose precise?

      Fatto sta che io CREDO al fatto che avvengano queste cose e vi risparmio altre cose che ho saputo a proposito del clero tradizionalista che, in fatto a miserie umane E' PERFETTAMENTE UGUALE al clero di qualsiasi tipo e di qualsiasi chiesa.

      Il fatto che voi non vogliate aprire gli occhi perché per voi constatare questo significa fare crollare un castello di carte, indica qual tipo di fragilità avete. Gridate forte perché avete forte paura e il remoto presentimento che NEPPURE VOI siete in una condizione migliore. In effetti E' PROPRIO COSI'.

      La vita ci è data per non campare su illusioni ma per aprire gli occhi. Che vi si aprano, una volta per tutte!!!!

      Elimina
    22. "
      "il fatto è riferito in un contesto confidenziale e, avendo parlato con il ragazzo coinvolto, credo che vi sia fortissima probabilità che queste cose siano vere. Riferimenti, luoghi, fatti sono troppo circostanziati per essere pura invenzione".

      -------------------

      Certo che i sintomi PATOLOGICI ci son tutti"

      Ti sei bevuto i cervello??? Dove vedi patologia in questa frase??? Tu copi quello che dico io (a proposito) e lo incolli nelle tue osservazioni (a sproposito). FAI RIDERE, SEI RIDICOLO!!

      Elimina
    23. Se Delfino ha un retaggio culturale "inappropriato", cosa mi dici delle volgarità da te espresse in molti siparietti anonimi o dal nick assai volgarizzato?
      Ne hai da leggere un bel po'.
      Che brutta cosa l'invidia dei doni altrui.

      I focolarini gentili? si certo in pubblico, poi tra le mura segrete, in certi registri interni, gli scappano di mettere la lettera M (morto) a quelli che non si adeguano all'indottrinamento.
      Con il sorriso sulle labbra si possono commettere gravi delitti, meglio un linguaggio schietto, quello che a te da molto fastidio.

      Quella lettera M significa, nessuno di loro DOVRA' mai rivolgere la parola a quel "morto".
      A quando la tua conversione ma soprattutto, quando imparerai ad aver rispetto del tuo prossimo che del CVII non ne vuole assolutamente sapere dopo tutto il male che ha procurato alla Chiesa e di conseguenza alla società?

      Prima che istrionicamente ti metti a dire che è Delfino che scrive, ti dico che io non sono Delfino, ma uno che ne ha piene le scatole dello stolking dialogante modernista.
      Il dialogo ecumenico a tutti i costi è una delle peggiori imposizioni che la Chiesa abbia mai subito.
      Cosa c'è da dialogare su cosa? forse la Divinità o meno di Gesù Cristo? Forse sui Dogmi? Forse sulla Tradizione?

      Concordo con tutti quei commenti che parlano chiaro e non difendono il nefasto cv2, causa dell'apostasia della Chiesa denunciata a Fatima.

      Elimina
    24. Anonimo delle 20:35
      La tua saggezza mi conforta.
      E' l'unica cosa confortante in mezzo a tanta miseria umana.

      Elimina
  15. Eh si, vi sta bene vedere solo quello che avete deciso di vedere. Del resto non vi importa nulla!

    RispondiElimina
  16. Hai ragione anonimo delle 16:16
    Infatti se noi tenessimo conto delle castronerie di questi pseudotradizionalisti e non considerassimo i sacerdoti per quello che sono cioe' Ministri di Dio siamo essi tradizionalisti che non (ho qualche dubbio sui neo, ma e' un dubbio personale che tengo per me) le chiese di questi stessi pseudotradizionalisti sarebbero vacant.
    Fortunatamente nella chiesa che frequento io, esaltati di questo tipo non ce ne sono. E i sacerdoti sono santi. Forse perche' non ci sono Lefevbriani?
    Hai ragione. Vedono quello che vogliono vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si hai "ragione" .......

      Elimina
    2. Ma io con "vedono quello che vogliono vedere" mi riferivo a Delfino e company non a me e a qualcun altro!

      Elimina
    3. Infatti, delfino e company "vedono quello che vogliono vedete" aggiungerei "che possono vedere" perche' mancano loro diverse diottrie.

      Elimina
  17. Buonasera,
    nell'inchiesta di cui si parla alla fine dell'articolo è indagato anche l'ex preposito della casa Oratoriana dei Gerolomini,attualmente agli arresti domiciliari,per concorso nel trafugamento di libri antichi dell'annessa libreria. Il processo è iniziato lo scorso venerdì 4 gennaio.

    RispondiElimina
  18. Ritorno di mala voglia all'argomento iniziale, poiché gli Anonimi che hanno scritto dopo il mio commento hanno scompigliato le carte con argomenti speciosi.
    Anzitutto non sono d'accordo nel ritenere che le Reliquie dei Santi, le loro immagini o gli arredi sacri siano elementi superflui, paccottiglia da disperdere. La Chiesa di sempre non ha mai detto questo. Aggiungo che, a differenza dell'anonimo cattolico adulto e maturo di prodiana memoria e non solo, il vero cristiano si deve ritenere come un fanciullo allattato in braccio alla Madre Chiesa (cfr. Salmo 131), perché Gesù dice che il Regno dei cieli è dei piccoli e dei semplici, da non scandalizzare. Personalmente mi sento scandalizzato dal clero odierno che con tanto razionalismo e spregiudicatezza disprezza la fede e il culto tradizionale bollandolo come superstizione. Non vale l'argomento dell'Anonimo che assimila questi preti di oggi a quelli del passato, che non avrebbero avuto scrupoli a cambiare la forma delle chiese precedenti e a distruggerne le opere d'arte, già venerate, solo per seguire la moda del tempo. No: la mentalità e l'intenzione erano affatto diversi. Concesso il fatto ovvio che anche un tempo c'erano mascalzoni tra i preti, mescolati ai santi, il clero di un tempo abbatteva una chiesa romanica o gotica unicamente con l'intenzione di costruirne una più bella, non alla leggera per gli scopi immondi di oggi. Forse alcune ricostruzioni sono state frutto di ignoranza, altre di valutazioni estetiche o di gusti oggi non condivisibili, ma non tutto il romanico e il gotico era di per sé capolavoro: c'erano anche catapecchie romaniche o gotiche che di antico avevano solo lo squallore dei muri, non certo la nobiltà dell'arte. Infatti nessuno si è mai sognato di sostituire la Cattedrale di Chartres o di Colonia o di Monreale, le basiliche di sant'Apollinare e san Vitale a Ravenna, o di sant'Ambrogio a Milano con edifici barocchi o moderni. Certamente abbiamo perso il duomo di Santa Reparata a Firenze, ma ci abbiamo guadagnato la cupola del Brunelleschi; abbiamo perso la basilica di santa Tecla a Milano, ma ci abbiamo guadagnato il duomo; abbiamo perso la basilica costantiniana di san Pietro a Roma, ma ci abbiamo guadagnato quella di Bramante e Michelangelo. Il movente di tali operazioni era la fede, dogmaticamente certa e invariabile, vissuta talvolta con ambizioni o interessi personali o municipali discutibili, ma oggettivamente pura e legittima nei contenuti. Ora le chiese e gli arredi sacri si distruggono soltanto per odio o indifferenza alla vera fede, che molti prelati dimostrano nei fatti di non avere, dimentichi dei diritti di Dio. Non i monaci, ma i giacobini tra sette e ottocento distrussero in odio a Dio l'impareggiabile Abbazia di Cluny, mai più ricostruita: più di 180 metri di lunghezza, sette navate, sette campanili, due transetti, l'altare d'oro massiccio contenente le reliquie dei santi fondatori. I fedeli superstiti alla persecuzione misero in salvo alcune reliquie, private delle teche gloriose. In passato non si buttavano nella spazzatura le Reliquie dei Santi, come fanno oggi diversi preti postconciliari, complice la noncuranza dei vecovi. Al più mantengono in venerazione solo quelle che fruttano soldi, altrimenti le regalano agli ortodossi che ci credono ancora. Un tempo, se c'erano i mezzi, si eliminavano i vecchi reliquiari, ma solo per farne di più degni e più ricchi, non per venderli agli antiquari. Affermare il contrario non è solo satira boccaccesca, ma disinformazione colpevole di stampo massonico e diabolico, secondo la retorica di molti film pseudo storici o di leggende nere condite dai cavalieri templari di turno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aggiungo che i commenti degli Anonimi mi fanno l'effetto delle lettere anonime. Le considero spazzatura, sia quelle pro, sia quelle contro, perché, anche se contenessero un kilo di verità, è meglio perdere qualcosa di sano che ingerire un solo grammo di cianuro.
      Capisco che su certi episodi scabrosi, di tentato suicidio o di pedofilia, non si possano fare nomi se non autorizzati, ma si può dare credito a certe testimonianze soltanto sulla base dell'autorevolezza della propria firma, o del nick conosciuto alla Redazione. Altrimenti si taccia.
      Se poi, come dice qualcuno, noi tradizionalisti siamo matti da manicomio, lasciateci pure farneticare tra di noi. Perché mai voi progressisti e modernisti conciliari perdete tempo a leggere questo sito che dite di non stimare? Dal fatto che siete sempre qui a contestare e a imbrogliare si desume solo che avete paura della Verità: il resto è i n e s o r a b i l m e n t e mala fede.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.