Per la maggior Gloria di Nostro Signore cerchiamo persone disponibili ad eventuali Traduzioni da altre lingue verso l'Italiano. per chi si rendesse disponibile puo' scrivere all'indirizzo Mail: cruccasgianluca@gmail.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

giovedì 13 dicembre 2012

Ennesimo atto sacrilego perpretato dalla diabolica "Nuova Chiesa Conciliare"...

Mentre in Vaticano presentavano il ridicolo libro sui pesciolini di RATZINGER, nella chiesa dei Santi Pietro e Paolo, nel quartiere Romano dell'Eur, andava in onda un terribile atto sacrilego nel funerale del pervertito Riccardo Schicchi. Questo fatto rende inmaniera chiara l'immagine della "pervertita Chiesa Conciliare" partorita nel diabolico Conciliabolo Vaticano II...
--------------------------

Ricordiamo l'insegnamento della Chiesa di fronte
al funerale di Schicchi, regista di oscenità

Il recente funerale religioso concesso al porno-regista Riccardo Schicchi, cui hanno preso parte numerosi attori di quell’ambiente, tuttora in attività, accostandosi anche alla S. Comunione e prendendo la parola durante la funzione, rivela ancora una volta la profonda crisi che travaglia la Chiesa oggi.
Purtroppo, lo scandalo dato dagli attori pornografici con il loro mestiere disorienta forse meno, dell’atteggiamento di coloro che pubblicamente danno credito a tali comportamenti, soprattutto se si tratta di membri della gerarchia cattolica. Certo, anche a chi opera nell’ambito della pornografia rimane aperta la misericordia di Dio, ma secondo l’insegnamento del Vangelo e di Santa Romana Chiesa, prima di accostarsi alla Santa Comunione o di ricevere funerali ecclesiastici, questi devono fare ammenda pubblica e riparare il male fatto, principalmente esprimendo un vero pentimento. Condannare lo scandalo è la ragione del rifiuto dei funerali ai pubblici peccatori, non un giudizio sulla loro sorte eterna. Contro questa semplice dottrina, durante la cerimonia in chiesa e subito dopo ci sono state lodi dell’operato del defunto, scomparso senza dare alcun segno di pentimento.
Auspichiamo che di fronte a questo nuovo scandalo, membri della gerarchia ecclesiastica, sacerdoti e fedeli abbiano il coraggio e la coerenza di esprimere pubblicamente la propria indignazione nei confronti di chi tollera simili eventi.

Don Pierpaolo Petrucci
Superiore del Distretto d’Italia della Fraternità San Pio X

 Cicciolina, pornodiva...
Ilona Staller è salita sul pulpito e parlando di lei e di Schicchi ha detto: «Abbiamo fatto tanta poesia, si può dire, perché anche se era erotismo e pornografia, per noi era poesia… Giocherellando, abbiamo fatto quello che, magari, tantissime persone hanno paura di fare».
Sempre le pornodiva "Cicciolina" che compie sacrilegio, con un suo compare d'armi, con la compiacenza sacrilega di un "prete conciliare" tale padre Francesco Bartolucci ...
Qui vediamo quel pervertito di Rocco Sifferdi mentre fà l'elogio pubblico del pervertito Riccardo Schicchi...
 "Rocco Siffredi, star delle luci rosse made in Italy, ha detto: «Mi dicono che ho fatto sdoganare il porno, ma io non ho fatto sdoganare proprio nulla. Riccardo ha iniziato ed è grazie a lui se sono qui e se sono quello che sono".

79 commenti:

  1. o mamma mia.
    Questo è davvero incredibile.

    Mi auguro che i Vescovi intervengano.

    LJC

    RispondiElimina
  2. Un ringraziamento a Don Pierpaolo Petrucci
    per aver alzato la sua voce nell'immenso assordante silenzio dell'indegnissima Gerarchia conciliare.

    RispondiElimina
  3. Miserere nobis ...

    RispondiElimina
  4. Mentre nel precedente post precedente mi sono "incazzato" anche perché è stato toccato Mons. Bregantini, di cui ho la massima stima oltre che la sicurezza della sua Dottrina, su questo post purtroppo ho poco da dire.

    Fare i funerali poteva essere legittimo, potrebbe essere possibile che, "come si chiama" ossia sto tizio, si sia confessato e convertito in punto di morte. In ogni caso sarebbe stato opportuno farli in privato e senza giornalisti.

    Per l'Eucaristia bastava dire ai "commensali" che se si fossero presentati la comunione gli sarebbe stata negata e quindi problema finito. Così a quanto pare non è stato.

    Le farneticazioni sul pulpito sono fuori luogo e riprovevoli, anche perchè oltre ai citati pornoattori sono saliti sul "palco" anche altri dubbi personaggi quali Gabriele Paolini (il disturbatore dal quale non prendo esempio, se pur io stesso sia un disturbatore).

    Però più che i vescovi, che sicuramente anche se privatamente avranno detto qualcosa, mi piacerebbe sentire cosa abbia da dire Padre Bartolucci.

    Mi piacerebbe chiedergli se ha letto, non dico le parti della DSC in merito alla pornografia, ma solo Deus caritas Est.

    La cosa che però mi ferisce è tutti detrattori fanno il paragone con i funerali legittimamente negati a Welby, stavolta però, il demolitore di turno è un sacerdote, tale Padre Bartolucci.

    Se riesco a trovare il suo indirizzo mail gli chiederò spiegazioni, se volete vi girerò la risposta.

    Cari saluti, Avamposticulturali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. AVAMPOSTI,
      LA PROSSIMA VOLTA CHE TI PERMETTI DI USARE UNA SOLA PAROLA DI TURPILOQUIO, TI GIURO CHE SARA' L'ULTIMO INTERVENTO DELLA TUA VITA QUI DENTRO.

      Elimina
  5. Questo lo scrivo a parte così potrà essere agevolmente cancellato.
    Nell’introduzione all’articolo leggo:
    Mentre in Vaticano presentavano il ridicolo libro sui pesciolini di RATZINGER, …….. Questo fatto rende inmaniera chiara l'immagine della "pervertita Chiesa Conciliare" partorita nel diabolico Conciliabolo Vaticano II...

    Non so se Benedetto XVI vada a pesca, ma definire ridicolo un libro senza citarne ne il titolo ne il perché venga definito ridicolo non mi pare assolutamente rispettoso. Andava fatto almeno nel testo dell’articolo.

    La "pervertita Chiesa Conciliare" è quella che negli ultimi decenni ha centrato la propria pastorale sulla morale sessuale, oltre a svariati documenti della DSC ricordo diversi e puntuali discorsi di Giovanni paolo II che condannano la pornografia.

    La ridicola farsa dei funerali non è imputabile alla "pervertita Chiesa Conciliare", ma all’orgasmo mediatico di tale Padre Bartolucci che, lo ha preferito rispetto alla mistica unione tra il Logos e l’Eros contenuto nella nota “Deus Caritas Est”, che suggerisco anche a voi, come documento da leggere e meditare.

    Dire che l’indegno spettacolo riportato, sia “il frutto della "pervertita Chiesa Conciliare" partorita nel diabolico Conciliabolo Vaticano II...” significa negare la pastorale sulla morale della Chiesa (Una).

    Dichiarare che la morale della Chiesa sia “pervertita” è un abuso perché non è vero.

    Leggete la citata enciclica e i citati discorsi e capirete cosa la Chiesa dice sulla pornografia.

    Sicuro di essere cancellato saluto,

    Avamposticulturali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Albino Mettifogo13 dicembre 2012 12:30

      Può darsi che il titolo sia un po' forte, ma sta di fatto che certe cose, senza il CVII non sarebbero mai avvenute, funerali di questo tipo compresi. Anche di questo bisogna prendere atto.
      Ormai mi sto abituando al fatto che la Chiesa dica tutto e il contrario di tutto, dia un colpo al cerchio e uno alla botte, permetta che convivano sotto lo stesso tetto tipologie di riti in contrasto non solo con la dottrina, ma anche con il più elementare senso comune. Non c'è da meravigliarsi se poi perde di credibilità. E i risultati sono sotto gli occhi di tutti: chiese vuote, seminari vuoti, conventi vuoti, monasteri vuoti. Con buona pace del Concilio e della tanto sbandierata ventata di rinnovamento, ancora oggi celebrata nei suoi cinquant' anni. Albino

      Elimina
    2. Non credo che la colpa di queste profanazioni sia il concilio, anche se ti posso linKare una posizione interessante del Card. Ruini:

      http://www.corriere.it/cronache/12_settembre_05/ruini-chiesa-martini-cazzullo_9511b794-f71e-11e1-8ddf-edf80f6347cb.shtml

      Una cosa buona può essere usata come si vuole, la frutta fa bene, ma abusane e vedi cosa ti fa!

      Gli ultimi 30 anni hanno modificato radicalmente il volto della nostra società: il 68, l'informatica, internet. Il risultato è lo stravolgimento di tutti i valori e l'abbandono di tante certezze come Dio.

      Oggi per un ragazzo è più importante guardare il grande fratello invece che andare a messa, poi neppure a parlarne per farsi prete. La dottrina, la liturgia col Vaticano II è stata resa più accessibile a tutti, ma nessuno ne approfitta, figuriamoci se la messa fosse ancora celebrata in latino.

      Quello che succede oggi è la negazione della morale anche quella professata dalla Chiesa. Leggi un mio post alla fine di un paio di articoli fa.

      Non mi piace però questo accanimento vedendo la malafede nella Chiesa e nei papi, non esageriamo.

      Elimina
    3. Albino Mettifogo13 dicembre 2012 15:49

      Caro Avamposti,
      i progressi tecnologici non possono essere presi a pretesto per giustificare l' abbandono della Chiesa Cattolica.
      Io sono nato nel 1976 e sono stato testimone dell' evolversi del mondo ipertecnologico esattamente come lei, ma la mia Fede non è mai cambiata.
      Se per un ragazzo oggi è più importante guardare il grande fratello ivece di andare a messa, è perchè così gli è stato insegnato. Il dilemma della liturgia in latino o in lingua volgare è solo la punta dell' iceberg. Il marcio è molto più profondo.
      Nel poco che ho letto dei documenti conciliari sono presenti eresie da far accapponare la pelle solo a pensarci. Il grande dramma della Chiesa è che "aprendosi" al mondo, si è in realtà "uniformata" al mondo, alle sue mode e all' andazzo che ne consegue.
      Il guaio di molti cattolici (e anche il suo, purtroppo) è di fare un' analisi eccelsa dei mali che la Chiesa soffre, ma non sono capaci di risalirne alla causa originaria, forse perchè il capirlo potrebbe costringerli a farsi domande imbarazzanti sulla loro Fede e sulla chiesa (il minuscolo è voluto) che stanno seguendo. E non creda che io sia nato tradizionalista. Se sono arrivato su certe posizioni è perchè sono totalmente nauseato dallo schifo che mi circonda. Non è stato facile nemmeno per me abbandonare certe idee che avevo in passato e che in molti casi collimavano con le sue. E' difficile accettare che la Chiesa oggi è totalmente marcia per la lucida e perfida volontà di chi l'ha guidata nell' ultimo mezzo secolo. Ma è un discernimento che bisogna fare (che mi è toccato fare), per quanto doloroso. La fedeltà a Dio esige anche questo. Albino

      Elimina
    4. Caro Albino,
      premetto che mi è gradevole parlare con lei, io sono poco più grande ho 43 anni. Essendo quasi coetanei potremmo eliminare il lei.

      Io sono nato cattolico, molto cattolico direi almeno per famiglia, poi sono diventato un cultore di Osho, non so se tu lo conosci minimamente in ogni caso non ti saresti perso nulla.

      Sono quindi diventato uno dei tanti New Age, ho dimenticato l'Ave Maria e il Padre Nostro, all'università, mi hanno formato con le dottrine di Marx e io ne condividevo buona parte.

      Bene ad un certo punto mi sono accorto che mi mancava qualcosa e ho iniziato a cercare vedevo la Chiesa slegata dalla società lontana dal bene e soprattutto la scadente qualità dei sacerdoti, sia culturale che umana.

      Ad un certo punto ho avuto una sorta di chiamata, ho trovato un ambiente che mi accolto e da cui ho accettato di essere indottrinato. Non dichiaro quale sia questo ambiente, perché non sono in grado di parlare per loro conto e in ogni caso io rappresento a mala pena me stesso.

      Attraverso l'indottrinamento volontario che ho avuto ho conosciuto la bellezza della Chiesa e ho imparato che bisogna difenderla malgrado le molte colpe dei suoi membri, non solo preti, ma anche laici. Ho conosciuto la bellezza di una dottrina che non è mai cambiata nel tempo. Ho scoperto come la Chiesa con il Papa in testa non potranno mai contraddire la Tradizione. Mi sono innamorato di un Dio geloso che ci vuole santi compartecipi della Sua stessa natura divina.
      Una volta ho parlato con chi mi segue dei miei dubbi. C'era un nuovo viceparroco in parrocchia che durante un'omelia ha fatto alcuni grossolani errori dottrinali e gli chiesi il perché. Lui mi rispose che alcuni seminari pur di non rimanere vuoti accettano di tutto, non sono i seminari che non formano è la materia prima che manca. Comunque si rammaricava proprio di questo, mi disse che comunque di stare tranquillo, perché lo Spirito santo sarebbe intervenuto. Poi gli chiesi, se questa mancanza di certezze, poteva far venire meno la dottrina a puro vantaggio di sette, quali i Testimoni di Geova, lui mi rispose che in ogni caso i mezzi di formazione, esistono e io ne ero l'esempio non mi sono accontentato, ho cercato per trovare la cosa giusta o almeno a ma confacente.

      L'ambiente di cui parlavo mi ha indottrinato: ho imparato a leggere e comprendere il Catechismo, alcune parti della Summa, le eresie fondamentali e i contenuti principali dei più importanti concili.

      La cosa che ho anche imparato è la dottrina sociale in particolare quella morale, cultura che poi ho ampliato personalmente.

      L'aprirsi al mondo significa anche, uso le parole di Padre Sorge, gesuita, tradurre le posizioni etiche e morali proprie dei cattolici, quali aborto, eutanasia, morale sessuale in linguaggio laico e moderno in maniera da farle condividere anche ai non cattolici.

      Mi piacerebbe almeno che questo mondo riconosca la morale cattolica come naturale, per far questo le separazioni tra i credenti in un unico Cristo non servono anzi favoriscono il contrario.

      Saluti, Avamp.


      Elimina
    5. Albino Mettifogo13 dicembre 2012 17:29

      Purtoppo l'aprirsi al mondo è stato concepito in senso molto più ampio di quello che lei (mi perdoni, non sono aituato a dare del tu a chi non conosco) intende. Ha fatto entrare nel cuore della Chiesa ogni sorta di eresia e di compromesso con il mondo.
      Far condividere le posizioni etiche e morali della Chiesa ai non cattolici è (a mio avviso, e rifacendomi alla parola di Cristo) totalmente inutile, se non addirittura dannoso, perchè o si è con Cristo o si è contro di Lui.
      In altre parole è impossibile accettare le posizioni etiche e morali della Chiesa restando poi non cattolici. Non esiste una morale laica portatrice di valori con cui dialogare, perchè solo Gesù è la Via, la Verità e la Vita e non ve ne sono altre. La Chiesa uscita dal Concilio, invece, ha ritenuto che tale dialogo fosse possibile e continua ancora oggi a proseguire sulla stessa via, nonostante nessuno dei non cattolici si sia mai convertito e nonostante (peggio ancora) gli ammonimenti di Nostro Signore Gesù Cristo. Se non è malafede questa, non so come la si potrebbe definire (ingenuità?). La sua vicenda personale (come la mia) è data unicamente dal fatto che Dio continua ad agire nella storia dell' uomo a prescindere dalle colpe di chi la guida e a quel poco di Tradizione che ancora sopravvive nella Sua Santa Chiesa. Cordialmente, Albino

      Elimina
    6. Ho conosciuto la bellezza di una dottrina che non è mai cambiata nel tempo. Ho scoperto come la Chiesa con il Papa in testa non potranno mai contraddire la Tradizione. Mi sono innamorato di un Dio geloso che ci vuole santi compartecipi della Sua stessa natura divina.

      ----------------

      Perbacco!!! se lo dici tu che la dottrina non è mai cambiata mi sa che sei ancora immerso nella NEW AGE.

      Tant'è vero che non sai distinguere tra la vera dottrina e la falsa e tant'è vero che ti rifai a ciò che è uscito dal CVII in poi, la quale ha cambiato anche il vero linguaggio della Summa e di tutti i Padri e Dottori della Chiesa.

      Ora di te si spiegano molte cose della tua ostica "cultura".

      Elimina
    7. Rispondo ad Albino perché con Delfino parliamo lingue diverse e potremmo stare a postare per settimane senza addivenire a nulla.

      Caro Albino,

      su alcune cose lei ha parzialmente ragione, la Chiesa Cattolica però è l’unica che ha l’autorità per difendere la morale. Se lasciasse questo ruolo ad altre strutture potrebbe essere molto pericoloso, non per la Chiesa, ma per l’uomo come specie.

      Comunque la Chiesa oggi trova su vari fronti di fuoco:

      1) Voi la definite poco incisiva e con una pastorale blanda ed accondiscendente col mondo;

      2) Altri la definiscono reazionaria e arretrata perché disapprova le solite cose tipo il matrimonio gay, la contraccezione, l’aborto etc.;

      3) Parecchi la definiscono sessuofobica farneticando su tutto e il contrario di tutto, oltre che oscurantista verso la scienza per la posizione sulle cellule staminali embrionali, addirittura gli imputano la colpa di uccidere alcuni malati proprio per questa posizione;

      4) Le sette americane e anche quelle nostrane non lasciano nulla di intentato per appiccare qua e là del fuoco;

      5) Il maggiordomo vende le confidenze fatte al Papa paventando una missione divina (oltre i soldi);

      6) Scrittori, giornalisti, scrivono di tutto;

      7) Tra i credenti ci sono:

      a. Quelli che non si perdono una processione, una festa o un pellegrinaggio, ma non entrano mai in Chiesa per partecipare alla messa;

      b. Gli “intellettuali” che conoscono la dottrina solo attraverso “La Repubblica” o “Andrea Tornelli”, quindi a seconda dell’opinione di quest’ultimi cambiano idea;

      c. Quelli che prendono in giro solo perché dici che a messa ci vai quasi tutti i giorni;
      d. Gruppi religiosi più o meno formati che spesso litigano tra loro;

      e. Fedeli parrocchiali poco formati che si bevono qualsiasi fantasia;

      f. Gente che va prima dal mago e poi in Chiesa per farsi benedire gli amuleti (infatti non si trova più acqua benedetta all’ingresso delle chiese).

      Al tutto si aggiunge lo scandalo pedofilia che solo un Papa teologo tedesco poteva affrontare nel modo in cui lo sta facendo. Non nascondendo nulla e affrontando il problema.

      Aggiungi, qualche atto del solito prete imbecille, e capirai perché la Chiesa oggi è così disorientata, non è colpa del Vaticano II.

      Il Concilio è stata una grande grazia divina, perché ha fatto un lavoro indispensabile di revisione del linguaggio e della metodologia . Ovviamente gli abusi di uno strumento così delicato esistono e possono inficiare il tutto. Come al solito la storia si ripete: Dio fa tutte le cose buone e poi l’uomo ne abusa a proprio vantaggio.

      Recupero quello che ho scritto in un post precedente perché calza a pennello con le cose che ho scritto:


      SEGUE ---->

      Elimina
    8. Questa situazione serve alla massoneria per controllarci, dividerci e fare i loro affari, ma la massoneria alla quale mi riferisco io non è la stessa alla quale si riferisce questo blog.

      Le azioni di questi massoni hanno dei sicari: Dan Brown, Odifreddi, Pinotti, il tizio dell’articolo si Siri etc.

      Faccio il nome di due possibili organizzazioni: una è la massoneria Uston, l’altra è il movimento Zeitgest. A queste organizzazioni non interessa infiltrarsi nella Chiesa, gli interessa distruggerla per poi sostituirsi alla stessa.

      A proposito del Zeitgest, secondo me ha come adepto anche un noto neo politico italiano (meglio non fare i nomi), e il canale televisivo Current di Al Gore, che fino a tempo fa era gestito, per l’Italia, da Sky.

      Ricordo infatti una sorta di documentario su Gesù prodotto dal Zeitgest e trasmesso da Current, che affermava la realtà storica, ma la conclusione era che era solo un povero zelota null’altro mai resuscitato.

      Secondo questo documentario inoltre , la Chiesa cattolica si é inventata tutto, ossia aveva creato il mito, nascondendo fin dal principio la verità. La chiesa di Roma, e tutti papi compresi gli ultimi quattro, ai quali si imputava anche l’ostracismo dei gay e una anacronistica morale sessuale.

      Basta farsi un giro su internet per rendersi conto di chi siano il Zeitgest e il canale Current,

      Divisi e litigiosi ci distruggeranno meglio, soprattutto perché noi stessi siamo capaci di distruggerci a vicenda.

      Avamposti

      Elimina
    9. Non avevo visto questo post nel quale pare di capire che lei non è d'accordo con il movimento di zeigest, e meno male.

      Ora mi sembra che lei, invece voglia proprio distogliere l'attenzione sui veri problemi che assillano la Chiesa, paventando la pericolosità di un movimento come il Zeigest, ebbene credo che lei sia poco esperto in materia. Guardi i pericoli veri sono i traditori dentro la Chiesa i lupi rapaci dentro l'Ovile.

      Chi li ha fatti entrare è stato proprio aver cominciato ad aprirsi al mondo che è gestito da satana. Il Concilio vaticano due ne è stata l'arma letale, quindi non capisco come lei faccia ad assolvere l'assassino, facendo ricadere la colpa sulle vittime inconsapevoli, che si son ritrovate dalla sera alla mattina con novità "pastorali" che rasentano la follia.

      L'autorevolezza della Chiesa e non il dialogo con il mondo è sempre stato ciò di cui gli uomini di ogni tempo e nazione avevano ed hanno bisogno. Il linguaggio moderno per adeguarsi al mondo? Perchè forse la Chiesa non avrebbe saputo parlare o spiegarsi?
      Quindi lei è tra coloro che criticano la Chiesa ante concilio? Quindi lei rinnega ciò che ha fatto in tutti i secoli la Chiesa ante concilio? Lei crede che la miriade di Santi e Sante siano di serie B perchè formati alla scuola dell'ante concilio vaticano due?

      La prego faccia il serio.

      ST

      Elimina
    10. Aggiugo:

      Caro Avampostculturali, è vero l'esatto contrario di ciò che lei afferma quando mette in guardia da un movimento come il Zeigest, perchè ciò che sta fuori dalla Chiesa ed è palesemnte contraria alla Fede, nulla può fare al massimo potrà far cadere nella trappola sprovveduti.
      Ciò di cui bisogna preoccuparsi è il marciume dentro la Chiesa, che con atti come Assisi che lei ha auspicato favorevoli ed obbligatori, che faraano il gioco di movimenti come il Zeigest.

      Lei si preoccupa di ciò che possono dire o fare i nemici assodati della Chiesa, ma lei pensa che la Chiesa non ne abbia mai avuti prima di ora?

      La differenza tra un tempo che fu e l'oggi sta nel fatto che la Chiesa di oggi ha aperto le porte ai nemici e ha tolto le sentinelle, mentre prima del Concilio tutto questo era al suo posto e le anime non erano in pericolo.

      Lei sta facendo del millenaresimo come la New Age. Chissà perchè e chissà chi la manda.

      ST

      Elimina
    11. Albino Mettifogo14 dicembre 2012 10:38

      Caro Avamposti,
      ST le ha dato una risposta chiara ed esauriente alla questione. Non esiste una massoneria più pericolosa e una meno pericolosa. Dentro e fuori la Chiesa sono le due facce della stessa medaglia. I nemici della Chiesa ci sono sempre stati e quelli che la criticano a prescindere, pure. Concilio o non concilio coloro che la definiscono sessuofobica ecc. ecc. si comporterebbero esattamente come ora.
      La domanda che bisogna porsi, pertanto, è diversa. Siamo davvero così convinti che per far trionfare la Chiesa di Cristo occorra scendere a compromessi con il mondo? Abbiamo davvero bisogno di basi condivise con i nemici di Cristo?
      Per me la risposta è no, per le stesse ragioni che le ho scritto prima (chi non è con Cristo è contro di Lui).
      L' averci inculcato che tale dialogo sia non solo possibile ma necessario è una delle tante eresie (per non dire stupidità) uscite dal Concilio Vaticano II, e risponde perfettamente al Nuovo Ordine Mondiale massonico. Difatti, sostenere (come ha fatto il concilio) che la Chiesa Cattolica è la via "prevalente" alla salvezza e non l' UNICA, ha per diretta conseguenza il ritenere che esistono altre vie. E di passo in passo si è giunti a mettere tutte le religioni sullo stesso piano (tanto basta avere buona volontà - si dice - e così diventano possibili scandali come quello di Assisi). Da questo punto a ritenere che tutte le religioni sono false non v'è che un ulteriore passettino. Ed ecco che il disastro è completo. Siamo ormai pronti per la religione dell' uomo, cioè quella di Satana, che fin dall' inizio ci ha tentati col miraggio che noi potessimo diventare come Dio facendo a meno di Lui. Se legge fra le righe di tutto ciò che dicono personaggi come Dan Brown, Odifreddi, Pannella, Emma Bonino, vedrà chiaramente che quanto sopra descritto è proprio il loro scopo ultimo: prepararci all' avvento dell' anticristo. E noi dovremmo cercare dialogo con gente simile? No, grazie.
      Aggiungo che la Chiesa Cattolica non trae la sua forza dal numero di coloro che, più o meno apertamente, la seguono, bensì dalla purezza e chiarezza della dottrina di Cristo.
      Per quanto postato da Delfino non sono del tutto d' accordo sull' origine della massiccia immigrazione clandestina, pur avendo la stessa opinione sui risultati che ha provocato. Anche loro sono vittime, perchè la distruzione economica e sociale dei loro paesi è stata la mossa preliminare dei poteri occulti per costringerli a scappare via dalla loro terra e venire fin qui, col chiaro intento di chi ha manovrato tutto questo di sradicare dalle fondamente le nostre radici cristiane, basandosi sulla forza dei numeri di chi cristiano non lo è per nulla. Lo scopo ultimo, alla fine, è sempre il medesimo: la distruzione della Chiesa Cattolica. Cordialmente, Albino

      Elimina
    12. "Non so se Benedetto XVI vada a pesca, ma definire ridicolo un libro senza citarne ne il titolo ne il perché venga definito ridicolo non mi pare assolutamente rispettoso. Andava fatto almeno nel testo dell’articolo."

      Avamposti,
      premesso anzitutto che nel nostro blog presentiamo le notizie come riteniamo farlo più opportuno NOI, E NON ALTRI...

      va detto che quando una notizia è di dominio pubblico e anche di una certa risonanza, non occorre starla a specificare in lungo e in largo, dando per scontato che la gente sappia già di che si tratta, e se non sa di che si tratta, esistono due modi per saperlo:
      o gli autori dell'articolo inseriscono un link informativo nella notizia accennata, oppure i lettori muovono le ditine sulla tastiera e con una piccolissima ricerca che parte con un clic, trovano l'argomento, accennato nel testo dell'articolo. Non è difficile.

      Specifico che nella frase, da te immancabilmente criticata, l'espressione "di Ratzinger" è riferita ai pesciolini, e non al libro. Cioè il libro non è stato scritto da Ratzinger. Pertanto puoi rinfoderare la tua spada di glorioso difensore a cottimo del "povero Pontefice perseguitato" e darti tutto all'analisi della sostanza problema in questione.

      Che poi un tale libro sia RIDICOLO - se proprio non ci arrivi a capirlo da solo - non è tanto per il suo contenuto (che comunque può essere tollerato dai zero ai tre anni e non oltre), ma per l'assurdità ed il paradosso della risonanza che riceve, e che di fronte a DRAMMI SPIRITUALI come quello qui denunciato, del COMMETTERE BLASFEMIA E SACRILEGI a nastro, per consolare una madre che perde un figlio depravato e a quanto pare pure IMPENITENTE, diventa ASSOLUTAMENTE IMBARAZZANTE E TRAGICOMICO.

      Infine voglio manifestarti la profonda fatica che faccio nel risponderti. Siccome dovrei confutare e rettificare quasi ogni singolo concetto che esprimi, non corrispondendo quel che dici alla dottrina cattolica di sempre (l'unica dottrina cattolica esistente), questo mi richiede un'energia mentale ed una quantità di tempo a disposizione che in questo periodo non ho. Quindi se il tuo intento di criticare a menetta tutto quello che scriviamo è volto ad alimentare i confronti, sappi che almeno da parte mia, la tua "fatica provocatoria" non verrà ricompensata, e laddove dovesse scadere in demenzialità (vedi: negazione dell'evidenza), come già accaduto, incontrerà la censura. Ecco perchè l'unica rispota che do alle tue innumerevoli critiche è questa, e accontentati.

      Elimina
    13. ...Ah scusa, quasi dimenticavo....per la tua gioia di informazione sul libro dei pesci:

      http://www.lapresse.it/cronaca/vaticano-benedetto-xvi-protagonista-di-favola-in-cui-parla-ai-pesci-1.256018

      http://www.ilmondo.it/politica/2012-12-11/vaticano-don-georg-presenta-libro-favola-papa-pesci-rossi_159318.shtml

      http://www.korazym.org/index.php/libri/24-lettura/3336-uno-stagno-un-pesce-rosso-e-anche-un-gatto-una-storia-scritta-da-natalia-tzarkova-con-una-prefazione-deccezione.html

      (non ti ci abituare, però...)

      Elimina
  6. ALLORA RIPETO QUELLO CHE HO GIA' POSTATO NELL'ALTRO 3D IN RISPOSTA A "POSTCULTURALI" ... solo post niente AVAM....nel quale difendeva a spada tratta il clown Bregantini ...

    che però è così tanto attento ai lavoratori italiani che NON HA MAI ALZATO LA VOCE contro i COMUNISTI CHE HANNO DISTRUTTO L'ITALIA e men che meno ha mai alzato la voce contro quel becero comunista prodi e la sua banda, il quale ha voluto privare gli italiani dei loro DIRITTI!!! Questo becero comunista che è il padre spirituale dei tanti renzi dei bersani dei d'alema dei bindi etc....


    HA VOLUTO QUANTO SEGUE:


    PENSIONE SOCIALE VITALIZIO AI GENITORI DEGLI EXTRACOMUNITARI REGOLARI GIA' AMPIAMENTE MANTENUTI SULLE NOSTRE SPALLE:



    " Possono chiedere questo vitalizio, lo ricordiamo, gli stranieri con 65 anni compiuti e redditi sotto la soglia dei cinquemila euro annui. A queste persone viene garantito un assegno sociale dell'Inps pari a 550,50 euro per tredici mensilità, per un totale di 7.156 euro all'anno esentasse. "In molti casi - fa notare il consigliere regionale del Pdl - una volta ottenuta la pensione sociale, questi over 65 ritornano nel loro Paese d'origine, dove, CON IL VITALIZIO PAGATO DAI CITTADINI ITALIANI, vivono agiatamente.



    Non dimentichiamoci che in Tunisia, Marocco, Albania o Romania, un assegno di 550 euro al mese è il doppio di uno stipendio medio. Ma in questo modo si tolgono ogni anno ingenti risorse al territorio, al nostro sistema pensionistico, è un'ingiustizia vera e propria che va fermata, anche perché l'Italia non se la può più permettere.

    Ricordiamo che grazie all'intervento del Governo Berlusconi, che ha modificato la legge 388/2000 che garantisce la pensione sociale a questi immigrati, a partire dal 1 gennaio del 2009 è stato richiesto il requisito di almeno dieci anni di permanenza continuativa e legale in Italia per godere del vitalizio.


    Grazie all'intervento del centro-destra si sono ottenuti risultati notevoli. In Emilia Romagna, per esempio, gli assegni sociali liquidati agli stranieri, che non hanno mai versato un solo contributo all'Inps, erano il 37 per cento del totale, mentre nel 2010 sono scesi al 21 per cento".


    HAI CAPITO POSTCULTURALI? diglielo al tuo caro clown Bregantini, che non sa distinguere il bene dal male...figuriamoci se conosce la Dottrina.

    Secondo te Gesù Cristo vuole togliere ai cittadini aventi diritto o vuole impoverire l'Italia per produrre altri poveri? E se l'Europa diverrà un'ammasso di derelitti i quali grazie alla Chiesa, si sono sempre dati da fare per aiutare i poveri delle nazioni più disagiate che cosa succederà? Vedi di far arrivare un po' d'ossigeno al cervello che sei in apnea.


    Da notare che tutti i porno sono CIRCONCISI, loro affremano per la propria pulizia invece il motivo è un'altro, appartengono alla setta giudaica cabalista del sinedrio.

    In America e in Germania molti sono i circoncisi ....e guarda caso sono le nazioni che gestiscono la finanza mondiale e sede della Trilaterale massonica, quella a cui monti ha consegnato l'Italia.


    VERGOGNA!!!!

    RispondiElimina
  7. Ecco qui ancora la logorrea dell'"avamposto".....
    Ha dichiarato esplicitamente che il suo intento e' la provocazione...quindi per far pensare i poveri stupidi che qui scrivono in accordo con i gestori del blog!

    Senti "avamposto retroculturale" la tua presenza ossessiva mi ricorda la presenza ossessiva di un certo neocatecumenale che veniva attirato da curiosita' degenere a leggere qua espressioni e documenti che lo facevano sempre balzare via dalla sedia.

    Evidentemente c'e' dietro la stessa afflizione-costrizione a reiterare di quell'altro.

    Comunque per rispondere almeno ad una delle afflizioni tue, lo scritto "Deus Caritas Est" e' stato letto dal sottoscritto con noia e delusione profonda poiche' si invertono i concetti e le analisi per giustificare l'eros secondo una visione personalissima di Ratzinger.
    E questa visione personale non fa altro che seguire le orme di Woityla che,poveretto, in preda dei farmaci antiparkinson aveva delle alterazioni sessuomane e pronunciava discorsi che avrebbero dovuti essere cancellati o censurati.
    Ma poiche' papa si taceva sul fatto gravissimo degli effetti secondari dei farmaci suddetti e si lasciavano correre i suoi deliri.
    Con questo ho detto gia' abbastanza pur sapendo di scatenare le ire e lo "stracciavesti alla Caifa" dei vari pseudocattolici moderni.

    Mardunolbo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti lascio le tue opinioni su Deus Caritas Est perché dovremmo aprire una discussione chilometrica e non mi va.

      Leggendo comunque il tuo post mi sono accorto de essere più radicale e tradizionalista di tutti voi.

      Se domani il Papa dovesse pubblicare un'enciclica fatta da una sola frase: Ho scoperto che gli asini volano!

      Io gli darei in ogni caso l'ossequio della Fede, poi visto che una frase del genere dei dubbi li pone mi impegnerei per dissolverli.

      Al posto di rigettare quella frase farei di tutto per capire cosa significhi. Sicuro che i miei dubbi restano solo dubbi, che vanno in ogni caso colmati.

      E' una questione di Fede, quindi forse se c'è un integralista tra di noi questo sarei io.

      Saluti, sai chi sono.


      Elimina
    2. Se domani il Papa dovesse pubblicare un'enciclica fatta da una sola frase: Ho scoperto che gli asini volano!

      Io gli darei in ogni caso l'ossequio della Fede, poi visto che una frase del genere dei dubbi li pone mi impegnerei per dissolverli.

      E' una questione di Fede, quindi forse se c'è un integralista tra di noi questo sarei io.
      ------------------------

      Leggiti S. Bellarmino va, e allora saprai se e quando bisogna dare ossequio al papa e quindi obbedirgli anche quando va contro il Deposito. Deposito CHE GLI E' STATO AFFIDATO PER CUSTODIRLO INTEGRALMENTE E NON GLI E' LECITO CAMBIARLO!!!

      Mi piacerebbe conoscere, qual'è il tuo "catechista" ma lasciami indovinare....è uno che non conosce nemmeno i Dogmi specie quello sull'Infallibilità papale.....

      Pensa poi quando secondo le Profezie della Santa Vergine, su quella sedia siederà l'anticristo.

      Tu dagli pure i tuoi ossequi, io invece farò l'esatto contrario.

      saluti anche a te ostico cultural indottrinato.

      Elimina
    3. No, Avamposti,
      il tuo non è integralismo, ma FIDEISMO. Dare l'ossequio della fede sia pure ad un Papa, (tanto per restare nel tuo esempio) anche se dovesse dire che "gli asini volano" è pura idolatria, che nulla ha a che vedere con l'amore per l'integrità della Fede e tantomeno con il rispetto per il Primato Petrino.

      Elimina
    4. Io però so che il Papa non mi dirà mai che gli asini volino.

      Sono sicuro però che la tradizione non sarà mai stravolta come anche detto da molti papi preconciliari.

      Questo forse sarà fieismo forse ingenuità, ma io sono una "pecora" e le "pecore" seguono il proprio pastore.

      Colgo l'occasione per chiederti scusa per il fatto di essermi fatto prendere la mano nei post che hai cancellato. Però mi ha dato fastidio per i motivi che ho dibattito con delfino, l'attacco a Bregantini. Del quale basta fare un giro sulla rete per sapere che tipo di uomo sia. Cercherò di usare modi più miti, anche se polemici.

      Ho scritto qualcosa sul Zeitgest nel post delle foto mi interesserebbe sapere cosa ne pensi.

      Saluti


      Elimina
    5. Le pecore del Gregge di Cristo, sanno riconoscere la voce del Buon Pastore e non seguono cecamente qualsiasi pastore o meglio qualsiasi travestito da pastore. Gesù Parla di Voce non di abito!!

      "In verità, in verità io vi dico: Chi non entra per la porta nell'ovile delle pecore, ma vi sale da un'altra parte, quello è un ladro e un brigante; ma chi entra per la porta è il pastore delle pecore. A lui apre il portinaio; le pecore ascoltano la sua voce, ed egli chiama le sue pecore per nome e le conduce fuori.

      E, quando ha fatto uscire le sue pecore, va davanti a loro; e le pecore lo seguono, perché conoscono la sua voce.
      Non seguiranno però alcun estraneo ma fuggiranno lontano da lui, perché non conoscono la voce degli estranei.

      Gesù disse loro questa similitudine ma essi non capirono di che cosa stesse loro parlando.
      Perciò Gesù disse loro di nuovo: In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore.

      Tutti quelli che sono venuti prima di me sono stati ladri e briganti, ma le pecore non li hanno ascoltati.
      Io sono la porta; se uno entra per mezzo di me sarà salvato; entrerà, uscirà e troverà pascolo.

      Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; ma io sono venuto affinché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza.

      Io sono il buon pastore; il buon pastore depone la sua vita per le pecore.
      Ma il mercenario, che non è pastore e a cui non appartengono le pecore, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge; e il lupo rapisce e disperde le pecore.

      Or il mercenario fugge, perché è mercenario e non si cura delle pecore."

      Giovanni 10, 1-13.

      ST

      Elimina
    6. Io considero il Papa quel buon pastore del Vangelo che hai citato.

      Il Papa è stato investito dallo Spirito Santo come il successore di Pietro.

      Pietro pasci le mie pecore.

      Quindi se io lo seguo e lo difendo sono nel giusto!

      Avamposticulturali

      Elimina
    7. Ma credo che lei non abbia ben capito che cosa voglia dire Gesù.

      Il Papa è stato eletto e quindi lo Spirito Santo gli deve essere da guida, nella misura in cui lui stesso non si allontani dalla Dottrina.

      Pietro lo ha tradito ed è venuto meno, è per questo che bisogna vigilare.

      Non credo che tu sia l'unico a difendere il Papa quando questi si comporti da Papa e da Guida.

      Mi par di capire che lei, malgrado tutto lo seguirà ciecamente anche se lo stesso cadrà in errore.

      Grave colpa la sua, Gesù ha detto che le sue pecore lo sapranno riconoscere e Gesù è tutto insito nella Tradizione e nel Deposito. Quello stesso che è stato rinnegato dal concilio vaticano due, il Papa attuale ne è un estimatore. Si chieda quindi se non sia il caso di far capire al Papa che qualcosa non va e se ancora non lo capisce gridarlo sui tetti.

      ST

      Elimina
  8. Caro avamposti.....hai ragione quando parli di documenti ed enclicliche della Chiesa. Poi pero' oltre il dire c'e' il fare. Cosi come dopo la Dottrina ci sono le opere. Lasciamo perdere la Dottrina in quanto gia' violentata da 50 anni. Pero' il Pastore deve vigilare sul gregge...figuriamoci poi sulla Casa di Dio . Pertanto da una parte abbiamo la Chiesa Una Santa Cattolica ed Apostolica. Poi ci sono alcuni uomini di Chiesa che si rifanno ad una loro presunta Chiesa, una chiesetta che loro pubblicizzano ed a cui fanno dire e fare quello che vogliono e che non condannano i peccati, gli scandali, gli abomini. I commenti ed i titoli del blog effettivamente sono un po' forti.....ma andare a guardare la forma quando i fatti sono osceni, sacrileghi e blasfemi...mi sembra farisaico. Anche Gesu'ha frustato i cambiavalute...violenza pura. Stava difendendo Dio ed andava contro i Farisei che erano i sacerdoti della Chiesa di Dio..sacerdoti pero' che avevano ridotto la Legge e la Chiesa Divina in una barzelletta ipocrita di precetti infami e chiudevano le porte del Paradiso alle anime. Li chiama anche razza di vipere! figli del diavolo!
    Il blog parla di Chiesa postconciliare diabolica -..in effetti spiegami se dietro queste cose non c'e' il diavolo!..Lo stesso Gesu' parla di falsi profeti, lupi travestiti da agnello...come dobbiamo chiamarli? . La Chiesa condanna la massoneria con documenti, eppure vengono eletti massoni a capo di commissioni pontificie....si fanno messe con i massoni , massoni scrivono libri ,prelati massoni ovunque....quindi condanniamo questa chiesa umana che effettivamente si e' formata dopo il CV2, ma la Chiesa vera rimane immacolata. Non credo quindi sia l'ora ed il momento di stracciarsi le vesti . Questa chiesetta postconciliare che si e' infiltrata non faì parte della Chiesa Cattolica! Cosi' come le sue emanazioni non sono Cattoliche!Possiamo condannarle ? Spero che tu non sia simon le cirene'!

    RispondiElimina
  9. Caro avamposti...vorrei capire inoltre cosa c'e' di sbagliato nel comunicato di Don Pierpaolo, condanna la cristi che c'e' nella Chiesa(innegabile), esalta il Vanhelo e la Chiesa Apostolica Romana...e chiede che membri della Chiesa si ergano a difesa contro chi tollera il peccato e lo scandalo. Non e' Cattolico questo? Mi sembra inappuntabile ed inattaccabile. Perche ti scandalizzi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi scandalizza l'articolo quello che si dice è vero, mi scandalizza la testata, ho scritto due post infatti.

      Elimina
    2. La testata non e' di Don Pierpaolo...ma del blog!

      Elimina
  10. scusate per gli errori ortografici.....! Sono nella penombra .....non nelle tenebre pero'! non ho acceso la luce..elettrica!

    RispondiElimina
  11. Caro Don Pierpaolo, teniamoci stretti in questa piccola (Grande) Fraternita', che insegna con molti sacrifici e tra mille difficolta' la vera Dottrina Cattolica ed Apostolica. Speriamo che lo Spirito Santo ci aiuti sempre e ci sostenga. Alziamo a Dio Padre Onnipotente le nostre preghiere affinche' faccia rinsavire tutti quei vescovi e sacerdoti ai quali ha dato di volta il cervello e vanno predicando una falsa dottrina. Il giorno del giudizio Nostro Signore chiedera' il conto sia a noi che a loro, e quel giorno sara' il Dies Irae. Ora dobbiamo soffrire per tutti coloro che non riusciamo ad avvicinare e far capire la Chiesa giusta e le Sue vere Leggi. Speriamo che il Signore sia benevolo e riporti la Sua Chiesa sul giusto cammino bimillenario. Noi non sappiamo perche' l'Onnipotente ha fatto crescere un albero che da' frutti avvelenati, forse causa i nostri peccati ce lo siamo meritato; ora sta' a noi chiedere al Signore il perdono per noi e per tutti gli altri poveri peccatori, e rimettere la Sua Chiesa sul giusto binario. Che Dio ci benedica. Bernardino. A presto a Vigne.

    RispondiElimina
  12. Ho parlato del Zeitgest, ho trovato sulla rete il link per vedere il film, conviene scaricarlo per rimetterlo in rete se dovesse sparire.

    Per vederlo ci vuole molta pazienza e tanto stomaco forte.

    Il link è questo:

    http://sottovoce360.blogspot.it/2010/11/zeitgeist-il-web-filmdocumentario-sulle.html

    Ho anche trovato un discutibile video di accusa al Zeitgest, è discutibile perché non sono chiare le fonti. Io ho maneggiato un po di New Age, il video è da vedere perchè ti fa riflettere, senza consideralo comunque vero.

    Il link è il seguente:

    http://vimeo.com/19621230

    Dopo aver visto questi video capirete perché la Chiesa (l'unica) deve assolutamente gestire il dialogo inter religioso e stare dentro le Nazioni Unite. Capirete perché è preferibile che gli incontri si tengano ad Assisi sotto la gestione di S. Egidio e del Papa.

    La massoneria quella vera non è quella presumibilmente infiltrata nella Chiesa di Roma, è cosa molto più pericolosa!

    Saluti, Avamposticulturali.

    RispondiElimina
  13. Scusate ho parlato di Zeitgest in un post sopra rispondendo ad Albino, oltre che in un articolo precedente.

    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi lei approva il Zeitgest? Se si perchè, poi mi spieghi perchè la Chiesa debba per forza inciuciarsi nel dialogo interreligioso, forse perchè è talmente circondata dalla massoneria interna che è ricattata? E' questo ciò che voleva dire?

      E come mai proprio la S. Egidio assieme al Papa dovrebbero gestire il dialogo e proprio ad Assisi? Perchè mai? Se anche dovesse essere "giusto e buono" non si potrebbero organizzare questi incontri idolatri altrove?

      ST

      Elimina
    2. Aggiugo:

      Caro Avampostculturali, è vero l'esatto contrario di ciò che lei afferma quando mette in guardia da un movimento come il Zeigest, perchè ciò che sta fuori dalla Chiesa ed è palesemnte contraria alla Fede, nulla può fare al massimo potrà far cadere nella trappola sprovveduti.
      Ciò di cui bisogna preoccuparsi è il marciume dentro la Chiesa, che con atti come Assisi che lei ha auspicato favorevoli ed obbligatori, che fanno il gioco di movimenti come il Zeigest.

      Lei si preoccupa di ciò che possono dire o fare i nemici assodati della Chiesa, ma lei pensa che la Chiesa non ne abbia mai avuti prima d' ora?

      La differenza tra un tempo che fu e l'oggi sta nel fatto che la Chiesa di oggi ha aperto le porte ai nemici togliendo le sue sentinelle, (sant'Uffizio) mentre prima del Concilio tutto questo era al suo posto e le anime non erano in pericolo.

      Lei sta facendo del millenaresimo come la New Age. Chissà perchè e chissà chi la manda.

      ST

      Elimina
    3. Concordo con ST! Com'è possibile interagire con uno il quale paragonata come male assoluto, movimenti eretici massonici millenaristici come questo Zeigest e da qui affermare che se si denunciano abusi e abusanti all'interno della Chiesa, mercenari della fede si fa il gioco dei primi?

      Coloro dai quali bisogna prendere le distanze, smascherarli e cacciarli sono chi dall'interno della Chiesa sta portando i fedeli ad abbracciare le eresie che sono fuori.

      Se fossi l'"avamposti" NO culturali, mi guarderei allo specchio prima di scrivere porcherie come queste:

      << Dopo aver visto questi video capirete perché la Chiesa (l'unica) deve assolutamente gestire il dialogo inter religioso e stare dentro le Nazioni Unite. Capirete perché è preferibile che gli incontri si tengano ad Assisi sotto la gestione di S. Egidio e del Papa.

      La massoneria quella vera non è quella presumibilmente infiltrata nella Chiesa di Roma, è cosa molto più pericolosa!>>

      Un malcelato tentativo di far credere che all'interno della Chiesa non vi siano massoni e se ci sono, non sarebbero pericolosi.

      Se il papa dice che il cv2 va seguito e rispettato allora si dovrà farlo perchè lui è il papa.

      ATTENZIONE a chi pronuncia parole come queste.

      Il papa è papa nella misura in cui non si allontana nemmeno di un millimetro dal Deposito e da ciò che è stato detto e scritto da TUTTI i suoi predecessori, mentre questo papa, tiene conto solo dei 3 successori prima di lui, cioè coloro che hanno consegnato in mano ai nemici di sempre le chiavi della Chiesa!!

      G23 colui che ha indetto il concidiabolo e quando era nunzio apostolico frequentava ogni giovedì una loggia massonica a Parigi. Assunse il nome di un antipapa del 1410 tal Baldassarre Cossa.

      P6 colui che non frequentò nessun seminario, fu sempre autodidatta, leggeva libri che erano contrari all' ortodossia, suo padre era un esponente della massoneria e legato al partito popolare, una simulazione di partito "cattolico" in realtà di stampo comunista.
      Ha abusato del suo potere quando di fatto ha distrutto la liturgia ha abolito la S. Messa Cattolica e ha invenatato il novus ordu, studiato a tavolino con 6 protestanti.
      Ha deposto la Tiara segno della Regalità di Cristo, del Primato di Pietro e ha indossato l 'ephod di caifa il talmudico "sacerdote" della sinagoga, da notare che questo pettorale il caifa lo indossava al momento della condanna di Gesù Cristo.

      Gp2 un pezzo da 90 della continuazione della distruzione della Chiesa. Ad Assisi ha fatto togliere la Statua della Madonna di Fatima per non offendere gli eretici ed idolatri, ha permesso che venga posta la statua dell'idolo budda sopra l'altare, accanto al Tabernacolo dove vi era il Santissimo Sacramento.
      ha baciato il corano dove al suo interno si dichiara morte agli infedeli cattolici.
      E' stato eloguiato dal gran oriente.
      Ha dato inizio e comando di studiare un nuovo modo di intendere il Primato di Pietro, quindi ha rinnegato il suo magistero.

      B16 di questo forse lo ricorderemo come colui che darà il colpo finale ALLA DISTRUZIONE DELLA CHIESA VISIBILE, in quanto sembra un conservatore un "dotto" in filosofia hegeliana che è AVVERSA ALLA TOMISTICA l'unica che abbia un senso. Uno che ha più VOLTE PARLATO DELLA NECESSITA' DI UN NUOVO ORDINE MONDIALE? Questo papa da un certo verso è anche più pericoloso dei primi tre aguzzini che la povera Chiesa di Cristo ha avuto.

      Si spiega così la papolatria e gli elogi scaturiti dagli eretici e dai massoni e da certi putridi politici di sinistra e di centro, il motivo è che questi papi sono al LORO SERVIZIO!!!


      CHIARO ANCHE IL TENTATIVO, di uno come il tipo che si firma con "avamposti" di storpiare e addormentare il problema elogiando assisi e il covo di massoni della s.egidio.


      Tutto ciò merita la CENSURA.




      Elimina
    4. pienamente d'accordo con "unicuique suum"
      Nulla da aggiungere!

      Mardunolbo

      Elimina
  14. Visto che la Chiesa è la nova massoneria ed è eretica:

    Vi chiedo cosa pensate di quest'articolo di La Repubblica:

    Benedetto XVI: "Leggi su eutanasia e aborto sono reali minacce per pace"
    Nel messaggio per la Giornata Mondiale della Pace il Papa esorta a difendere i valori della vita e della famiglia e i diritti fondamentali, primo tra tutti quello al lavoro

    Il link è questo:

    http://www.repubblica.it/esteri/2012/12/14/news/papa_aborto-48729306/

    E la risposta dell'On. Concia

    Concia su Papa: ''Fomenta l'odio contro i gay''

    Il link è:

    http://video.repubblica.it/politica/concia-su-papa-fomenta-l-odio-contro-i-gay/113706/112106

    Non è per fare polemica, ma per capire se stiamo parlando della stessa cosa, perché mi è venuto questo dubbio.

    Saluti, Avamposti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Albino Mettifogo14 dicembre 2012 15:27

      Su chi critica la Chiesa a prescindere le ho già risposto più sopra. Inoltre, anche se non spetterebbe a me dirlo, basta dare un' occhiata ai post pubblicati in questo sito negli anni per rendersi conto che Benedetto XVI dice spesso tutto e il contrario di tutto.
      Albino

      Elimina
  15. Ma basta, avamposto retro' !!
    Ma credi di parlare con persone asservite alla confraternita di S.Egidio?
    Credi di parlare a persone come te protese servilmente alla papolatria "a prescindere" ?

    Pensi forse, introducendo le buone cose dette da Ratzinger (per confermarsi guida e papa ai papolatri)che non si sappia distinguere come ha piu' sopra risposto Albino?

    Infatti Ratzinger pubblicamente dice quanto un cattolico si aspetta e nei suoi libri e nei fatti esercita una dottrina strana e non conforme che, per un papa, diventa APOSTASIA.

    E' inutile ripetere le aberrazioni dottrinali e di comportamento e di scelte fatte da Ratzinger.
    Se non si vuole capire ,non si capira' mai...
    Comunque basterebbe la scelta di Muller ad indicare la sua astuta politica ecclesiastica.
    Perche' ormai e' solo una questione politica ovvero tenere i piedi in 40 scarpe per tenere il potere su tutti.
    Poi al momento dell'Anticristo , o persona singola o vari, il gioco e' fatto poiche' il giogo e' pronto.

    Avamposto retroculturale ne e' l'esempio tangibile!
    Il mix di dottrina masso-ecumenista alla DC con fideizzazione del papa a prescindere ed il neo-fedele per l'Anticristo e' bell'e pronto.

    Ottimo esempio per tutti noi, DA NON SEGUIRE !

    Mardunolbo

    RispondiElimina
  16. Carissimo ST,

    Leggo la sua affermazione:

    L'autorevolezza della Chiesa e non il dialogo con il mondo è sempre stato ciò di cui gli uomini di ogni tempo e nazione avevano ed hanno bisogno. Il linguaggio moderno per adeguarsi al mondo? Perchè forse la Chiesa non avrebbe saputo parlare o spiegarsi?
    Quindi lei è tra coloro che criticano la Chiesa ante concilio? Quindi lei rinnega ciò che ha fatto in tutti i secoli la Chiesa ante concilio? Lei crede che la miriade di Santi e Sante siano di serie B perchè formati alla scuola dell'ante concilio vaticano due?

    Questa sua affermazione mi ha confermato un sospetto, stiamo parlando di due cose diverse.

    Io non noto contrapposizioni tra la Chiesa pre e post conciliare, mentre voi siete convinti che l’unica vera Chiesa sia quella preconciliare.

    Io distinguo due aspetti della Chiesa, una è il deposito della Fede di Cristo, il suo Corpo Mistico, l’altra e l’organizzazione materiale “umana”. La prima è il ”cosa” il “perché”, la seconda è il “come”. Ossia il Corpo Mistico di Cristo è la Dottrina, il Magistero, l’organizzazione umana è lo strumento per trasmettere l’amore di Dio agli uomini e quindi la Sua Dottrina. Ovviamente con l’assistenza dello Spirito.

    Spesso nella realtà umana della Chiesa ci sono stati papi indegni, tutti facciamo riferimento a Papa Borgia, ma anche lui non ha toccato una virgola del Magistero e quindi è stato capace, malgrado le sue colpe di difendere la Fede.

    Addirittura nel 1.400 avevamo tre papi, ma anche in quel periodo il

    Deposito della fede non fu violato.

    Tornando alla cosiddetta realtà umana. Nella realtà storica della Chiesa c’è uno spartiacque rappresentato dal 1.860, cioè quando la Chiesa ha definitivamente abbandonato ogni forma di potere temporale. La Chiesa moderna infatti non ha 50 anni ma 150 perché sono proprio i fatti del 1.860 a modificarne la struttura.

    SEGUE ----->

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brevemente traccio lo scenario tra il 1.860 e il 1.950.

      Nel 1.870 i savoia (la s minuscola non è un errore), invadono lo stato vaticano, nel 1.860 invadono la Sicilia e il meridione. Il risultato non fu solo la conquista di Roma, ma anche l’esproprio di tutti i beni sul territorio italiano, questa situazione oltre a modificare la stessa concezione dello Stato Vaticano, ha privato la Chiesa di tutte quelle strutture quali scuole, ospedali, convento attraverso i quali gestiva l’ordine e la perequazione sociale. Ossia la Chiesa era stata spogliata di tutto e ridotta al nulla. Il mio giudizio è molto severo nei confronti di quei provvedimenti, ma la discussione sarebbe troppo lunga.

      Conviene comunque fare un passo indietro ricordando; la contrapposizione con Napoleone sedata con il concordato di Notre- Dame del 1.801 dopo che lo stesso aveva addirittura deportato il Papa; lo scisma di Enrico VIII in Inghilterra; le derive luterane e protestanti in Germania e nei Paesi Bassi.

      Nel 1.905 Si dovette affrontare la questione francese che imponeva la separazione tra stato e Chiesa.

      Nel 1.917 arriva la Rivoluzione Russa, che produce l’eccidio di migliaia di cattolici e il pericolo del dilagare del comunismo in tutta Europa.

      Nel 1.934 arriva la guerra civile in Spagna, che produce la strage dei Santi Martiri Spagnoli.

      Nel 1.920 addirittura la Chiesa si trova quasi costretta a firmare i Patti Lateranensi. Paradossalmente si dovette flettere ai vari Mussolini e Franco per non essere annientata.
      Siamo al paradosso, con Mussolini, la Chiesa doveva benedire le truppe che partivano per l’Africa (dove sono noti i genocidi ) per poi organizzare la dissidenza con l’Azione Cattolica (che Mussolini comunque chiuse).

      La fine del 1.800 e gli inizi del 1.900, sono anche caratterizzati dalla “fioritura” di centinaia di sette e religioni pseudo cristiane specie negli Stati Uniti.

      Al tutto si devono aggiungere due guerre mondiali, che fino ad oggi hanno il primato dei morti.

      Ricordo inoltre, che con l’elezione di Pio X, i pontefici eletti non saranno più i rappresentanti di famiglie nobiliari.

      Questo è lo scenario in cui si innesta il Concilio Vaticano II, in ogni caso qualcosa doveva cambiare perché il mondo cambia e anche le organizzazioni umane cambiano.

      Il potere della Chiesa è passato da potere temporale a potere spirituale.

      Immaginare oggi una Chiesa (come organizzazione umana) uguale a quella del 1.860. E’ impossibile ed irreale.

      SEGUE --->

      Elimina
    2. Immaginate Benedetto XVI sul Talamo (o sulla sedia gestatoria) munito di Tiara e Triregno vestito con i paramenti di Pio X. E’una immagine possibile?

      Non voglio puntare l’attenzione su “questioni estetiche”, ma le stesse sono il segno dei tempi e dei contenuti.

      Nel 1.860 Pio X doveva vestirsi così perché il suoi abbigliamento aveva un significato inscritto nella situazione storico-sociale del tempo. Oggi Benedetto XVI deve spostarsi su una papa mobile blindata e vestire con la tunica bianca e qualche mantellina (secondo me la mette perché ha freddo).

      Alla stessa maniera Pio X doveva dire e amministrare la Chiesa per come ha fatto, mentre Benedetto XVI deve farlo come lo sta facendo.

      Ma Cristo è lo stesso.

      In ogni caso le cose dovevano cambiare perché il tempo passa e le questioni diventano diverse.

      Un gioco demenziale potrebbe essere quello di andare a parlare con Pio X di DNA, oppure a Benedetto XVI di una questione morale specifica del tempo di Pio X. Immagina le risposte.

      Le lenzuolate sono belle, ma lunghe, finisco qui.

      Saluti, Avamposti.

      Elimina
    3. Caro signor Avamposti, lei è molto strano e risolutamente cocciuto, forse sarà dell'idea che se qualcuno leggerà ciò che scrive forse si convince che ciò sia vero.Ma ho i miei dubbi, ho letto interventi di persone tutt'altro che sprovvedute.

      Ieri, quando ha parlato della organizzazione ( molto discutibile ) della S. Egidio come un'organizzazione di cui la Chiesa conciliare necessiti, ho pensato:

      Non vi è dubbio!! La chiesa conciliare che non è la Chiesa Una Santa Cattolica Apostolica, si serve di organizzazioni molto discutibili e di pensiero massonico come quella citata.

      Ha sparlato a sproposito sulla non esistenza della massoneria all'interno della Chiesa, buttando il sassolino da un'altra parte per distogliere l'attenzione dalla massoneria ecclesiastica che è più pericolosa in assoluto, perchè mira ed abita il cuore della Chiesa.

      Un giochetto che però non ha avuto successo e meno male!


      Una nota molto ma molto dolente anzi direi blasfema, quando lei paragona la Tiara e il Triregno come paramenti inutili ai nostri giorni e dei quali, sia mai che i Papi conciliari debbano indossare.
      Forse lei non sa il significato nè della Tiara nè del Triregno, però strano che li abbia inclusi nella lista come elementi inutili, vi erano altre cose che si potevano magari riformare ma mai nè Tiara nè Triregno.

      Lei si vanta di difendere il Papa, ma in realtà lei consapevolmente spera solo che il papato perda ogni potere anche quello spirituale.



      Per quanto riguarda Mussolini, anche li lei non è ben informato, la Chiesa e l'Italia tutta, in quel periodo fu molto favorita le fu restituito l'onore perduto con gli attacchi della carboneria, Se lei nega significa che è male informato oppure uno dei tanti che mistificano la realtà.

      Personalmente trovo che il blog e i vari commentatori, non aspettino altro che azioni positive e ortodosse e il ritorno alla Fede di sempre, da parte del Papa. Fino ad allora è lecito criticarne il suo mal operato.

      Bisogna distinguere tra l'uomo e Pietro, che ha delle mansioni particolari e dei segni distintivi unici nella Chiesa, proprio perchè lui è il dolce Cristo in terra, ma forse svenduto il titolo ai nemiciche prenderanno possesso del trono daranno la botta finale.

      Resteranno macerie si, ma Cristo verrà e le restaurerà.

      Comunque quando una concia (obbligatoriamente in minuscolo) si permette di criticare il Papa, mi si ribolle tutto dentro.

      E' un essere ignobile come tutti coloro che in modo dittatoriale, vogliono imporre l'amoralità e il suicidio sociale, legalizzando "matrimoni gay" eutanasia che sono l'abominio di Dio. Purtroppo grazie alla democrazia cristiana è stato legalizzato sia aborto che divorzio.

      Bene i responsabili, non potranno essere perdonati da Dio, troppo grave la colpa.

      Un conto è commettere l'abominio singolarmente, un conto è legalizzarlo.

      ST

      N.B. Lei pensa male, molto male quando dice che i tempi son cambiati e quindi la Chiesa deve cambiare. Ovvio, ma lo doveva solo su estetiche di poco conto, ma toccare Messa, Sacramenti, Deposito....beh! è stato la firma di chi ha veramente voluto il concilio vat. due, che altri non è che satana.

      Elimina
    4. Anche se Satana avesse voluto il Concilio Vaticano II per protestantizzare la chiesa,
      con il modernista GPII (protagonista indiscusso degli ultimi decenni, personalità istrionica, teatrale e impositiva)

      la figura del PAPATO
      e la devozione all'IMMACOLATA,

      con grandissimo dispiacere dei modernisti si sono imposte alla ribalta mondiale.
      Chi, meglio di questo papa, con la sua figura "maschia", avrebbe potuto togliere al Rosario quell'alone di devozione da "donnetta"?
      (Mi scuso per il modo poco fine in cui mi esprimo!).
      C'è QUALCUNO che ci guida nella Storia!
      Tenco

      Elimina
    5. Caro ST,

      abbiamo idee diametralmente opposte,e questo è evidente, forse non sono stato chiaro nelle mie esposizioni, ma il blog non è il posto migliore dove confrontarsi in maniera esaustiva, cercherò di farmi capire meglio in seguito, magari con un post più pensato.

      Lascio stare la questione Mussolini perché, è vero che ha fatto anche delle cose buone, ma il saldo tra cose buone e cattive sbilancia in favore di quest’ultime.


      SEGUE --->

      Elimina
  17. Comunque quando una concia (obbligatoriamente in minuscolo) si permette di criticare il Papa, mi si ribolle tutto dentro.

    E' un essere ignobile come tutti coloro che in modo dittatoriale, vogliono imporre l'amoralità e il suicidio sociale, legalizzando "matrimoni gay" eutanasia che sono l'abominio di Dio. Purtroppo grazie alla democrazia cristiana è stato legalizzato sia aborto che divorzio.

    Bene i responsabili, non potranno essere perdonati da Dio, troppo grave la colpa.

    --------------------

    AGGIUNGO:
    Considerando che esseri ignobili come la sopracitata, considera l'uomo l' evoluzione di una scimmia e l'embrione come un ammasso informe di cellule, allo stesso modo, questo essere ignobile potrà tranquillamente essere definito scimmia e ammasso di cellule informi.

    Infatti al posto della materia grigia hanno un ammasso di mucosa atrofizzata e al posto della lingua la sede di milioni di bulbi piliferi, altrimenti non si spiegherebbe tanta crassa ignoranza e scelte politiche ripugnanti che vanno contro natura.

    Non tutti gli ammassi di cellule riescono bene e la concia è il risultato di UNA cosa del genere.

    COME SI PERMETTE DI CRITICARE IL PAPA, lei o lui che NON E' NESSUNO, che non fa parte della Chiesa e quindi HA SCELTO DELIBERATAMENTE DI NON SEGUIRNE LA DOTTRINA?

    Come si permette di criticare ed offendere il Papa? Un conto è un cattolico praticante che difende il Deposito millenario della Chiesa,e la protegge dai massoni, dai comunisti dai protestanti, dai tanti troppi ammassi di cellule difettosi ed avariati, con ciò SOLO A COSTORO E' LECITO CRITICARE L'OPERATO DEL PAPA, QUANDO QUESTI SI ALLONTANA O PORTA A CONFUSIONE ai fedeli, come purtroppo è successo in 50 anni di concidiabolo, un'altro sono coloro che deliberatamente e liberamente secondo coscienza hanno deciso di non accettare Chiesa e Dottrina!!!

    Devo dire che il discorso di ieri del papa è stato secondo Deposito e Dottrina, e lo RINGRAZIO DI CUORE quando ha confermato come non sia lecito il cosidetto "matrimonio gay" e l'eutanasia.

    Ebbene poichè questi ammassi informi di cellule, continueranno ad aggredire il Papa e la Chiesa e poichè questi ammassi di cellule informi riusciranno prima o poi di imporre per legge la PERVERSIONE contro natura e poichè a causa loro l'Italia (come detto a vari mistici, se non ritornerà alla fede) verrà in gran parte distrutta SPERO CHE QUESTI DERIVATI DI AMMASSI DI CELLULE INFORMI, SI TROVINO alloggiati nelle zone dell'Italia e del mondo CHE DIO AVRA' DECISO DI DISTRUGGERE A CAUSA DELLE LORO EMPIETA'!!!

    RispondiElimina
  18. Con questo post però voglio fare un’analisi della legge sull’aborto italiana. E’ un’analisi asciutta, che non vuole ne incensarla ne criticarla, sono degli appunti che ho scritto tempo fa quando qualcuno voleva cambiarla.

    RIPETO Quello che scriverò non è, ne una critica, ne un elogio, è solo un’analisi. Alla fine però scriverò qualcosa di mio.

    LA LEGGE 194 DEL 22 MAGGIO 1978 RIUSSUNTO INTERPRETATIVO

    La legge abortiva italiana nasce da due opposte esigenze: da una parte il non permettere l’aborto e dall’altra evitare la piaga dell’aborto clandestino. La posizione di coloro che inneggiavano alla libertà della donna nei confronti dell’aborto (“l’utero è mio e ne faccio quello che voglio”) hanno condizionato l’iter legislativo, ma di fatto non sono mai entrate nell’ossatura giuridica della legge.

    I connotati salienti della legge sono:

    1) L’aborto non è liberalizzato, ossia non è posto come un’azione legittima che chiunque può fare liberamente. L’aborto è solo depenalizzato, ossia, non viene meno il principio che l’interruzione di una gravidanza è contraria alla morale, ma viene meno il principio secondo il quale chi abortisce verrà perseguito dalla legge. In altre parole il reato resta, ma non si va in galera. La legge infatti si limita ad abrogare solo l’articolo del codice penale relativo. L’art. 1 dice “L'interruzione volontaria della gravidanza, di cui alla presente legge, non è mezzo per il controllo delle nascite. “

    2) Si stabilisce il principio della definizione giuridica dei diritti della mamma e dei diritti del nascituro ossia dell’embrione. La legge stabilisce in quali momenti i due diritti sono in contrasto, come nel caso del pericolo di vita della madre, e stabilisce quale sia il prevalente;

    3) Stabilisce un iter burocratico giuridico per arrivare alla interruzione, l’iter considera l’ipotesi di capire se ci sono le possibilità di rendere conciliabili i diritti della mamma e dell’embrione. Solo dopo questo iter, e solo dopo il parere di un medico si può procedere alla interruzione;

    4) Stabilisce l’obiezione di coscienza;

    5) Punisce chi cagiona alla donna l’interruzione della gravidanza.

    SEGUE --->

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SPUNTI CRITICI

      La legge è pessima, ma bisogna che non sia sostituita dalla peggiore legge possibile.

      1) La legge rende possibile l’aborto, ma non lo legittima. Alcuni gruppi politici vorrebbero che sia sancito il principio giuridico secondo il quale l’interruzione della gravidanza diventi un diritto inviolabile della donna. Bisogna evitare a tutti i costi che questo accada;

      2) La legge stabilisce il diritto naturale della vita all’embrione. Stabilendo un conflitto di interessi stabilisce la natura giuridica del concetto di embrione. Questa natura giuridica vorrebbe essere evitata così da rendere la morula non un essere vivente, con tutti i diritti naturali a lui correlato, ma solo un ammasso indistinto di cellule. E’ un errore sia filosofico che scientifico, ma gli interessi in ballo sono tantissimi e potrebbero prevalere. Bisogna che gli stati e le organizzazioni mondiali stabiliscano in maniera chiara e sintetica il diritto alla vita dell’embrione in quanto essere vivente, dotato di interessi giuridici da tutelare.

      3) Lo stato da un lato riconosce l’interesse dell’embrione, ma poi non si occupa concretamente di eliminare i conflitti di interesse tra la mamma e il nascituro. Non ha una politica familiare adeguata e non ha mai regolamentato la cosiddetta “adozione in ospedale”, adottando le necessarie disposizioni affinché questa azione diventi praticabile e possibile. E’ più semplice fare abortire una donna rispetto all’adottare quelle metodologie che eviterebbero questo evento. La legge dice: la mamma e il bambino hanno dei diritti in conflitto tra loro risolveteli! Fatti vostri!

      4) La pessima legge comunque voleva rendere “difficile” l’aborto attraverso la mediazione dei consultori. Bisogna che questo metodo venga mantenuto, infatti parecchi politici vorrebbero eliminare questo passaggio burocratico, Nella realtà il passaggio attraverso il consultorio è solo un inutile iter burocratico. Bisogna che i consultori rispettino il dettame delle legge e facciano reale azione di mediazione tra gli interessi in conflitto;

      5) La pessima legge stabilisce l’obiezione di coscienza. Eliminarla sarebbe un abominio perché imporrebbe ad medio, che solitamente aiuta la vita, ad ucciderla. Questo la legge naturale lo vieta.
      Concludo dicendo che l’aborto oltre ad essere una piaga sociale è una ferita per la donna che lo pratica. Una ferita difficilmente sanabile. Io non mi scaglio contro una povera mamma che per svariati motivi è costretta ad abortire, ma contro questa società che non pone degli ostacoli affinché questo accada.


      Quello che ho scritto voglio che sia un contributo alla discussione che sicuramente arriverà puntuale dopo le elezioni. Facciamo si, che alcuni principi, quali l’attribuzione dei diritti giuridici all’embrione, siano stabiliti a livello mondiale e, che almeno in Italia non sia tocchi, se non in senso migliorativo, questa pessima legge.

      Saluti Avamposti

      P.S.

      Il post è totalmente fuori posto, ma non sapevo dove metterlo. La battuta di ST, però mi ha ricordato di avere alcuni appunti interessanti da potere condividere. Oltre le barricate abbiamo il comune interessa di evitare le storture, quindi penso, forse peccando di falsa modestia (o meglio orgoglio), di dare così un contributo.

      Elimina
  19. Lascio stare la questione Mussolini perché, è vero che ha fatto anche delle cose buone, ma il saldo tra cose buone e cattive sbilancia in favore di quest’ultime.
    --------------------

    PLEASE....
    VORREI conoscere l'elenco delle cose positive e negative che Mussolini avrebbe fatto e quali tra le ultime avrebbero sbilanciato in negativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti basta l'entrata in guerra a fianco della Germania, quando tutti sapevano che l'esito del conflitto sarebbe stato alquanto incerto?

      Oltre che l'aver compiuto genocidi in Libia ed Etiopia?

      Avamposti

      Elimina
    2. Immaginavo la tua STUPIDA RISPOSTA DEGNA DI UN SAPUTELLO STRALAVATO IL CERVELLO.

      Comunque NO!! NON mi basta voglio l'elenco delle cose positive e quelle negative, vediamo che sai fare.

      Prove anche dei genocidi in Libia ed Etiopia.....dai su portale, ma come è ovvio che sia, da uno stralavato il cervello come te che si accontenta della storia raccontata dai vincitori che E' BEN DIVERSA DALA STORIA VERA, NON CI SI POTEVA ASPETTARE ALTRO.

      Così è quando ti permetti di parlare di cose di Chiesa e di Fede, GLISSI le domande scomode come quella importantissima che ti ha posto ST, sulla Tiara e il Triregno.

      Senza contare che quando ti ho SBATTUTO IN FACCIA QUELLO CHE HANNO VOLUTO I COMUNISTI COME il ripugnante prodi, il quale ha legalizzato il VITALIZIO DI 55O EURO, PER I PARENTI DEGLI EXTRACOMUNITARI, A FRONTE DELLA PENSIONE MINIMA DI UN ITALIANO DI 450 EURO SE GLI VA BENE.

      Elimina
    3. Senti ci sei o ci fai?

      Vuoi un elenco?

      Vuoi sapere se so che ha organizzato lo stato perché era allo sfascio ebbene si lo ha fatto. Vuoi sapere se abbia bonificato la pianura pontina e se abbia fatto un minimo di riforma agraria si lo ha fatto.

      Forse però ti scordi delle migliaia di soldati mandati a morire in Russia (io personalmente ho 4 parenti morti), degli ettolitri di olio di ricino consumati dai nostri nonni per cose stupidissime come il non avere fatto il saluto fascista.

      Oppure non ricordi la fine, che qualche nostro parente, ha fatto per il solo errore di avere opinioni diverse dalle sue.

      Questa non è storia basta che ascolti le storie di tuo nonno!

      Però devo ammetterlo hai un cervello molto duttile.

      Saluti.

      Elimina
    4. Senti SAPUTELLO STRALAVATO IL CERVELLO, tu continui a postare C@@@ATE STORICHE e per di più NULLA HAI SAPUTO DIRE DELL'ELENCO CHE TI HO CHIESTO!!

      Ciò che dici sono le C@@@ATE storiche scritte dai vincitori e come al solito credi di POTER incantare chi le legge, ma non è così!!

      INUTILE anche il tentativo di far credere di avere esperienze perchè è PALESE CHE CIO' CHE DICI è FRUTTO DI MENZOGNE dettate dal momento e dagli argomenti trattati.

      Di qualsiasi argomento si tratti il saputello in questione afferma di avere dirette "esperienze", quando ha voluto difendere l'ERETICO MASSONE del gp2, affermando che "grazie" a lui e al suo "operato" ci ha salvato dalla 3° guerra mondiale.

      Il saputello per far credere di avere esperienza e quindi mandar giù il SUO OLIO DI RICINO, disse che lui a quel tempo sentiva i missili che partivano.

      Poi per far credere che la massoneria all'interno della Chiesa non esiste e che NON bisogna criticare il mal operato di questa massonica gerarchia, ha tirato in ballo l'organizzazione Zeigest, elogiando l'organizzazione massonica della s.egidio.

      Poi quando gli ho sbattuto in faccia il DISATRO ECONOMICO CAUSATO DALLA MASSICCIA PRESENZA DEGLI EXTRACOMUNITARI che grazie ai RIPUGNANTI POLITICI DI SINISTRA IN PRIMIS, lui CHE COSA FA? diventa un povero disoccupato.

      Ora in questo contesto, ha molti parenti che sono morti a causa di Mussolini.

      Senti cocco, guarda che di quel periodo non sei l'unico che poteva contare dei racconti dei propri nonni e dico poteva contare perchè non credo che i tuoi siano ancora vivi e arzilli da poterlo fare, oppure i tuoi parenti sono tra le centinaia di pseudo testimoni appartenenti alla religione della sinagoga talmudica, che stranamente non muoiono mai di vecchiaia, ma al contrario nascono come funghi.
      Chissà come faranno loro a vivere così a lungo....chiederò qualche ricettina di lunga vita....

      AL CONTRARIO di quanti dei nostri ritornati dai campi di concentramento, che son morti dopo pochi anni....


      QUANDO LA SMETTERAI DI PRENDERE PER I FONDELLI IL TUO PROSSIMO?

      A TUTTI VOGLIO FAR CONOSCERE QUESTO VIDEO, CHE IO HO SALVATO SI SA MAI LO FACCIANO SPARIRE, DOVE UNA GIORNALISTA ISRAELIANA AMMETTE SENZA TANTA VERGOGNA CHE, ACCUSARE DI ANTISEMITISMO E' UN TRUCCO ASSODATO PER TRONCARE SUBITO CRITICHE VERSO IL SUO PAESE.

      http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/spettacolo/13460-antisemitismo-qe-un-trucco-lo-usiamo-sempreq


      La Verità è l'unica arma con cui l'uomo sarà liberato da tutte le dittature.

      Chiedo gentilmente alla Redazione se lo può mettere a disposizione di tutti. Grazie.

      Elimina
    5. Grazie per il link Delfino, video molto interessante e l'ho salvato.
      Già che c'ero, ho dato un'occhiata e ho trovato un interessante articolo a tema.

      Da un intervento di un blogger ho saputo che Mussolini avrebbe combattuto la massoneria e l'avrebbe messa al bando, così come tutte le sette presenti in Italia e infine avrebbe decretato e voluto come unica Religione di Stato la Cattolica.
      Ora capisco perchè quando si parla di Mussolini i demoni si scatenano e lo indicano come il male assoluto, oppure si minimizza ciò che di molto positivo ha fatto per l'Italia, enfatizzando solo gli errori che ha commessso, che poi anche li bisogna conoscerne tutti i retroscena.
      Senza entrare nel merito dell' accesa discussione tra Delfino e Avamposti, devo quotare gli interventi di Delfino.
      Quanto ad Avamposti, ritengo che sia arroccato nei suoi parametri, ma sarebbe tempo di uscirne altrimenti come dice Delfino il pericolo è di ritrovarci di fronte a ben peggiori dittature del passato.
      Ad esempio ciò che scrive Ida Magli sull'UE e sulla presente dittatura bancaria gestita dai poteri forti di cui Monti ne è la componente merita molta attenzione.

      http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/13478-ma-siamo-sicuri-davvero-che-mussolini-fu-il-male-assoluto

      Lucia


      Elimina
    6. Cara Lucia,

      resta il problema di fondo:

      E' giusto che esista la dittatura? IO non penso che Mussolini abbia sconfitto, come dici tu, la massoneria ed eliminato le sette per amor di Dio, ma solo perché erano opposte a lui. Attenta questo Lui nel 1.930 lo dovevi scrivere maiuscolo!

      Poi ha affermato la religione cattolica come religione di stato, avrebbe potuto fare diversamente?

      Con una nazione con oltre il 95% di cattolici? immaginati quale sarebbe stata la reazione degli italiani se avesse fatto diversamente,

      mentre in questo modo poteva anche in qualche modo condizionarla.

      E ci tentò, solo l'intervento di un grande Papa quale Pio XI riuscì a limitarne i danni.

      E' in questo senso che Pio XI pubblica l'enciclica "Non abbiamo bisogno" nel 1.931 anni dopo i Patti Lateranensi, leggila in questo

      link:

      http://www.vatican.va/holy_father/pius_xi/encyclicals/documents/hf_p-xi_enc_19310629_non-abbiamo-bisogno_it.html

      Oltre a questo commento:

      http://versosichem.myblog.it/media/01/02/3731806807.pdf

      Mussolini il 26 maggio 1931 aveva sciolto tutte le organizzazioni soprattutto cattoliche perché non si erano piegate ai suoi dettami.

      Mussolini pretendeva inoltre che Pio XI dovesse accettare la tessera del fascio.

      Altro che difensore della Fede!

      Avamposticulturali

      Elimina
    7. Certo che come dittatore Mussolini deve essere stato un gran bel tonto, se ebbe a voler come unica religione di Stato la Cattolica, solo per abbonirsi i cattolici.
      Se era veramente un dittatore perchè cercare di rabbonirsi quando invece poteva benissimo usare i metodi forti come lei ha enfatizzato?

      Ed è molto strano che vi sia stato il 95% di cattolici in Italia, considerando che già nel Medioevo in Italia vi fu una grossa diffusione di sette protestanti e di massoneria.

      Si dimentica che lui stesso era un cattolico convinto e lu fu tutta la sua famiglia. Che poi abbia compiuto dei peccati personali questo non lo metto in dubbio,ma questo esula dalle responsabilità che si possono implicare ad un statista.

      Comunque potrà interessare questo sito di CONTROSTORIA dove riporta i tantissimi tentativi della massoneria internazionale per disfarsi di Mussolini unico loro vero nemico.
      Mi dispiace Avamposti ma lei continua a rimanere arrocato nella sua idea, che però rimane idea.
      Lo so che non è tutta colpa sua perchè la scuola le ha inculcato come è successo a me, una storia molto viziata, però è il caso di cominciare a guardare oltre quello che ci hanno obbligati a credere, capisco che sei frequenta ancora scuola è meglio far finta di niente, ma se ne è uscito come me, guardi oltre la prego.
      Come ben lei sa, l'informazione è di chi comanda ed ha il potere, quando una storia o l'informazione dei corrottissimi media concordano significa che c'è qualcosa che non va.

      Non credo sa che Papa Pio XI, odiasse Mussolini, anzi lui stesso nel 1937 Scrisse l'Enciclica " DIVINI REDEMPTORIS PROMISSIO " una enciclica contro il comunismo.
      Non credo che Mussolini pretendesse dal Papa la tessera del fascio è una delle tante leggende nere che si sentono, permetta ma questa dicasi propaganda anti e basta.
      Non a caso se mette insieme i vari cocci storici, levando la spessa coltre di ciò che ci hanno insegnato a scuola, noterà che è Papa Pio XI ad essere molto osteggiato e la motivazione sembra come sempre in tutto ciò che riguarda la storia del nostro paese, provenire da fuori.
      Nel caso della beatificazione di Papa Pio XI sono gli ebraici a intromettersi e veramente questo è alquanto inusuale.

      Di certe organizzazioni cattoliche so che proprio cattoliche non erano ma politicamente schierate con il comunismo, già condannato da Papa Pio XI.

      Non sarà che la storia è stata ampliamente inventata dai vincitori, come ha detto Delfino e in questo e altri tantissimi casi è la massoneria, ebraismo e comunismo?

      http://www.controstoria.it/documenti/massoneria-mussolini.html

      http://www.controstoria.it/documenti/danni-del-fascismo.html

      Lucia

      Elimina
    8. Cara Lucia, la debbo ringraziare per i link che ha postato e sono contento che quelli che ho postato io le siano stati di utilità.

      CONDIVIDO TUTTO CIO' che ha scritto ed aggiungo anche che non malgrado il suo bel scrivere, vedrà che non riuscirà a far illuminare la povera mente di avampost.

      Il tizio si diverte a far propaganda in questo blog, nega le evidenze e cerca di attirare l'attenzione su falsi problemi, mentre minimizza o giustifica i veri.

      Nulla di nuovo sotto al sole anzi, è prassi normale di chi svolge azione di disturbo nei siti cattolici.

      Il tizio è fermamente convinto che tutti i cattolici o chi leggerà le sue cavolate, si convinca del fatto che la stia raccontando giusta. Figuriamoci...

      Se ha notato ha glissato su:

      1) massoneria ecclesiastica

      2) Tiara e Triregno

      3) invasione extracomunitaria (solo oggi ne sono arrivati altri 700 e passa e i centri sono al collasso, pronti a svuotarli e trasportarli in tutte le regioni scelte al caso)

      4) vitalizi ai parenti degli extracomunitari a partire dal 2000 ed altre enormi spese per questi extracomunitari, in situazioni gravissime come le attuali.

      5) non mette becco sui sacrilegi compiuti dalla setta neocatecumenale.

      Cos'altro ho dimenticato?


      La saluto e grazie ancora dei link.

      Elimina
    9. REFUSO E CORREGGO:

      CONDIVIDO TUTTO CIO' che ha scritto ed aggiungo anche che malgrado il suo bel scrivere, vedrà che non riuscirà a far illuminare la povera mente di avampost.

      Elimina
    10. Aver migliorato il sistema pensionistico,aver istituito colonie per i bambini, aver sostenuto le famiglie ....
      Tenco

      Elimina
    11. Un Link qualsiasi da leggere

      20 - PATTI LATERANENSI.

      Firmati l'11 Febbraio 1929 i Patti Lateranensi furono, per Mussolini e per molti fascisti, una sgradevole necessità politica cui aderirono 'ob torto collo'... Data la sua natura, non certo confessionale, non era nelle corde del regime il fare alla Chiesa Cattolica le concessioni che i patti comportarono, ma decenni di logoranti contrasti che caratterizzavano i rapporti tra Stato e Chiesa sino dalla unificazione Nazionale conclusasi con la 'breccia di porta Pia', dovevano essere sanati ad ogni costo.

      D'altra parte, nessuna concessione, nessun compromesso fu fatto sulle prerogative essenziali dello Stato soprattutto per quanto riguardava l'educazione dei giovani che anzi rimase allo Stato con l'abolizione delle associazioni Cattoliche (Boys Scouts ed Azione Cattolica) e con il rafforzamento della scuola pubblica. Non si può dimenticare che il popolo italiano era, all'epoca, nella sua maggioranza, cattolico osservante e che quindi stava vivendo una tragica schizofrenia nel contrasto tra i propri doveri di fedeltà allo Stato e di fedeltà alla Chiesa.

      Né il clero, ispirato dal Vaticano, tendeva a sopire i contrasti, ma anzi, li fomentava. Era una situazione insostenibile ed obiettivamente difficile per chi, come Mussolini aveva in mente di operare cambiamenti radicali nella società e non aveva certamente bisogno né di opposizione precostituita, né di resistenze passive, né di zavorre.

      I Patti Lateranensi furono un'operazione non gradevole, ma necessaria che fu compiuta nell'ottica del progetto di riunire compattamente il popolo italiano per potere efficacemente operare quelle riforme e quella rivoluzione sociale, difficili, se non impossibili da attuare, con un popolo diviso in fazioni contrastanti.

      In più, avendo la Chiesa Cattolica un'influenza su quasi tutte le nazioni occidentali, la pace con essa era anche notevole miglioramento dell'atteggiamento delle altre nazioni verso l'Italia ed il suo governo!

      Chi non capisce, o non vuole capire la complessità della situazione e la necessità di togliere dal panorama politico italiano di allora questo problema incancrenito, o è in malafede o non ha né la sensibilità politica, né l'intelligenza per capire.

      Per tutti i motivi su esposti e per rasserenare la società civile italiana, furono conclusi i Patti Lateranensi pagando un prezzo economico, politico ed ideologico, ma assicurandosi l'appoggio della Chiesa, almeno fino a quando il vento fu in poppa e non si delinearono la sconfitta bellica ed il disastro politico.

      Dopo di che, come sempre in tutti i suoi 2000 anni di storia, la Chiesa Cattolica cambiò rotta, maledisse quelle bandiere che aveva benedetto sino al giorno prima, lanciò l'anatema contro chi aveva definito 'l'Uomo della Provvidenza' e si trovò pronta ad ereditare il nuovo potere! Ma questo è un altro discorso...

      Elimina
    12. caro anonimo delle 21:33.

      Quello che ha incollato è un riassunto viziato da menzogne e mezze verità.
      Azione cattolica: se non fosse mai stata aggregata al partito popolare (democrazia cristiana) che ci portò al comunismo, non sarebbe mai stata comunista invece, voglia il caso che ACR o azione cattolica io l'ho sempre conosciuta cattocomunista.

      Per gli Scout: forse non è a conoscenza sono stati fondati da un massone e ad oggi dentro gli scuot, vi sono anche gli islamici con le divise e tutto l'occorrente da islamico.

      Elimina
    13. Dopo di che, come sempre in tutti i suoi 2000 anni di storia, la Chiesa Cattolica cambiò rotta, maledisse quelle bandiere che aveva benedetto sino al giorno prima, lanciò l'anatema contro chi aveva definito 'l'Uomo della Provvidenza' e si trovò pronta ad ereditare il nuovo potere! Ma questo è un altro discorso...

      _________________________

      Eccolo quà dove voleva arrivare il nostro logorroico amico, screditare l'uomo che malgrado i suoi errori, fu colui che riedificò l'Italia dalla macerie e assieme screditare la Chiesa che tra le righe dice che assunse il potere e da quì la necessità di restaurare uno stato laico, altriemnti la Chiesa il Papato avrebbe preso il soppravento.

      Però questa stavolta non si è firmato amamposti perchè altrimenti come potrebbe, continuare a srivere le logoranti paranoie ideologiche?

      Basta dare un'occhiata ai link di Lucia per farsi un'idea.

      P.S. Non mi risulta che Mussolini avesse ricevuto l'anatema, al contrario della massoneria .....sarà un caso?

      Concordo con anonimo delle 21:54

      Elimina
    14. Aver migliorato il sistema pensionistico,aver istituito colonie per i bambini, aver sostenuto le famiglie ....
      Tenco
      ---------------------

      Tenco scusa non avevo visto, si anche quello.....

      Elimina
    15. Il problema è che quello che ho scritto è un copia incolla del link proposto da Lucia.

      Quindi non leggete neppure le cose che ponete come cose certe!

      Come fonte.

      Quindi per riassumere:

      1. Mussolini non sciolse l'Azione cattolica e altre organizzazioni religiose nel 1.931, o meglio le sciolse perché erano comuniste;

      2. Scrisse l'Enciclica "DIVINI REDEMPTORIS PROMISSIO" non per condannare il comunismo, ma perché amava Mussolini;

      3. L'enciclica "Non Abbiamo bisogno" è un atto di stima per Mussolini e, chi dice il contrario è in mala fede (leggete le encicliche invece di farvele raccontare);

      4. Pio XI e Pio XII sono la stessa persona, infatti gli ebrei si intromettono sia per la beatificazione di Pio XI che per quella di Pio XII ("Nel caso della beatificazione di Papa Pio XI sono gli ebraici a intromettersi e veramente questo è alquanto inusuale.);

      In estrema sintesi: O Mussolini era l'unico depositario della fede, o meglio ancora bisogna abbassare l'asticella dei papi eretici, aggiungendone altri due Pio XI e Poi XII.

      Saluti Avamposticulturali.

      Elimina
    16. Incollo dal link di Lucia ....non so se hai pigiato il link giusto è talmente diverso da ciò che hai messo tu.

      "L'11 Febbraio 1929 furono firmati, fra lo Stato italiano e la Santa Sede, I Patti Lateranensi, voluti in particolar modo da Benito Mussolini per sanare il contenzioso aperto ormai da molti anni con il Vaticano; dopo 30 mesi di estenuanti trattative, iniziate appunto nell'Agosto 1926, il Duce riuscì ancora una volta a portare a termine un'impresa ritenuta irrealizzabile.
      Mussolini fin dal 1925 mostrò segni di benevolenza verso la Santa Sede, tra cui la RIAMISSIONE del Crocefisso nelle aule scolastiche; analogamente il Pontefice si pronunciò più volte in modo distensivo verso l'Italia.
      Poi durante il 1927 i colloqui si arenarono sulla questione giovanile; sia per lo Stato italiano, sia per il Vaticano, la tutela ed il controllo dei giovani erano fondamenti prioritari. I primi segni di crisi in tal senso si ebbero alla nascita dell'Opera Nazionale Balilla e successivamente, in forma maggiore, quando il Governo decise lo scioglimento dei gruppi sportivi e degli esploratori cattolici (Scouts).
      Il contrasto coinvolse anche la stampa che iniziò a polemizzare con i giornali cattolici con modalità sempre più polemiche.

      Fu Mussolini che intervenì personalmente a calmare le acque con un "foglio d'ordini" del P.N.F. (il n. 37 diramato il 20 Ottobre), in cui dichiarava che "nessun nodo vi fu mai nella storia che non sia stato sciolto o dalla forza o dalla pazienza o dalla saggezza".
      Mussolini in tal modo volle zittire Giovanni Gentile che sul Corriere della Sera del 30 Settembre aveva espresso il proprio laicismo con un articolo piuttosto duro:

      "La verità è che la famosa conciliazione, tanto vagheggiata da Cavour e da Crispi e dopo, è utopia; e se, come notava il Manzoni, ci sono utopie belle e utopie brutte, questa della conciliazione non è da mettersi tra le prime".

      Poi il filosofo rincarò la dose:

      "La conciliazione giuridica sarebbe sì la fine di un dissidio ma sarebbe pure il principio di nuovi dissidi e nuove lotte sullo stesso terreno su cui oggi si svolgono non sempre cordialmente i rapporti tra la Chiesa e gli Stati fuori d'Italia... Nessuna amicizia più travagliata di quella degli amici che hanno qualcosa da dividere!".

      Seguirono poi una serie d'incontri nella più assoluta segretezza, finchè si giunse alla fatidica data dell'11 Febbraio.


      TRATTATO FRA LA SANTA SEDE E L'ITALIA - 11 FEBBRAIO 1929.
      In nome della Santissima Trinità
      Premesso:
      Che la Santa Sede e l'Italia hanno riconosciuto la convenienza di eliminare ogni ragione di dissidio fra loro esistente con l'addivenire ad una sistemazione definitiva dei reciproci rapporti, che sia conforme a giustizia ed alla dignità delle due Alte Parti e che, assicurando alla Santa Sede in modo stabile una
      condizione di fatto e di diritto la quale Le garantisca l'assoluta indipendenza per l'adempimento della Sua alta missione nel mondo, consenta alla Santa Sede stessa di riconoscere composta in modo definitivo ed irrevocabile la "questione romana", sorta nel 1870 con l'annessione di Roma al Regno d'Italia sotto la
      dinastia di Casa Savoia;
      Che dovendosi, per assicurare alla Santa Sede l'assoluta e visibile indipendenza, garantirLe una sovranità indiscutibile pur nel campo internazionale, si è ravvisata la necessità di costituire, con particolari modalità, la Città del Vaticano, riconoscendo sulla medesima alla Santa Sede la piena proprietà e
      l'esclusiva ed assoluta potestà e giurisdizione sovrana;
      etc…


      quindi riassumendo il bravo filosofo Gentile cattocomunista NON intendeva riconciliarsi con la Chiesa....(COLPA DI MUSSOLINI?)


      P.S. Le Encicliche non sono Dogmi non sono Bolle e nemmeno anatemi.
      Mussolini non fu mai anatemizzato ne scomunicato la massoneria e i comunisti si.





      Elimina
    17. Devo aggiungereal mio:

      "quindi riassumendo il bravo filosofo Gentile cattocomunista NON intendeva riconciliarsi con la Chiesa....(COLPA DI MUSSOLINI?)"


      Perchè Gentile anche se membro importante del partito fascista era figlioccio spirituale di Benedetto Croce .....un gran bel cattocomunista!!!

      Elimina
    18. Non so quanti anni hai, ma almeno spero che tu abbia finito le scuole dell'obbligo comunque:

      1) Sai chi era Giovanni Gentile? Decidi tu, un cattolico un comunista o un fascista? Tanto, a quanto pare, pur essendo un neofascista, non hai neppure idea di cosa parli. Gentili è stato l'autore della riforma della scuola, propria di Mussolini, riforma, che, è stata una delle poche cose buone fatte dal duce, e che per alcuni versi, ancora oggi è applicata. Ti do una notizia Gentile era un fascista ucciso dai comunisti nel 1.944.

      2) se proprio ci tieni ti copio il link di Lucia (confrontalo):

      http://www.controstoria.it/documenti/danni-del-fascismo.html

      vai al punto 20 e vedi cosa dice.

      3) Quello che hai riportato cita Mussolini: "nessun nodo vi fu mai nella storia che non sia stato sciolto o dalla forza o dalla pazienza o dalla saggezza". Leggi se lo sai fare! Questa è una minaccia! (io sono paziente, usa la saggezza altrimenti non mi rimane che la forza),

      4) Le encicliche non sono dogmi, vero ma, leggila e poi capirai quali fossero i rapporti tra Pio XI e Mussolini.

      5) Essere anticomunista non è la stessa cosa di essere fascista. Si può essere sia anticomunista, che antifascista che antimassone. Mentre, bisogna essere sempre un buon cristiano, e il buon cristiano è anticomunista, antifascista e antimassone e contrasta ogni autoritarismo.

      Sai chi sono

      Elimina
    19. Mi sa che stasera uno dei due ha bevuto un po!

      Mi spieghi cosa centra il cattocomunismo con Croce?

      Credo che usare troppa Wikpedia ti faccia male!

      Elimina
    20. Fammi capire, che cosa significa il termine neofascista.....

      cioè uno è neofascista, perchè difende e riconosce il bene che fece Mussolini all'economia Italiana?

      Cioè è neofascista, colui che riconosce in Mussolini un nemico della massoneria internazionale che aveva deciso di impadronirsi dell'Italia?

      Cioè uno è neofascista, perchè si lamenta e critica asparamente la distruzione ad opera della sinistra, permettendo la pulizia etnica verso gli italiani che sono sfavoriti e gli extracomunitari agevolati e mantenuti con i soldi degli italiani, i matrimoni gay, l'eutanasia?

      Cioè uno è neofascista,quando riconosce carte alla mano il merito di Mussolini di far mettere al bando sette e massoneria in Italia, dichiarando il cattolicesimo unica religione di stato?

      Cioè un neofascista è colui che DENUNCIA APERTAMENTE ciò che gli israeliani stanno facendo in terra di Palestina e in Cisgiordania?

      Bene allora penso che ogni persona di buon senso, specie se veramente cattolica sia da annoverarsi tra di essi.

      Ma poichè il termine neofascista è un mantra usato dai nemici della Chiesa Cattolica e dell'Italia come lo sei tu massone filosofico dei miei stivali, non mi turba affatto, tu usi il termine alla stessa stregua degli israeliani, quando accusano di antisemitismo chiunque critichi il loro crimini contro i popoli a che han deciso di eliminare tipo i Palestinesi e che dei quali non ti sei preoccupato di scrivere nel 3d apposito le tue solite indigeste lenzuolate e questo per uno che continua a dichiararsi "cattolico" è tutto un programma.

      Invece quando si è trattato di parlare di Mussolini, ti sei arrotolato per terra come un posseduto in preda a satana, meditiamo chi sia questo tizio che si firma con avampostiINculturali....!e che viene a dire a me a noi come e in che modo bisogna esseredei buoni cristiani.
      Quando ti sarai guardato allo specchio, avrai già fatto il tuo minimo dovere. Tu non puoi e non devi insegnare nulla ai cattolici e le tue polemiche in questo blog, cntro chi critica l' operato dei massonio dentro la Chiesa, sono fuori luogo. Tanto più che come abbiamo visto sei il difensore dei peggio eretici che la Chiesa ha avuto e che ha ancora al suo interno.


      segue....

      Elimina
    21. Altra precisazione:

      1) se qui c'è qualcuno che non è in grado di leggere quello sei tu OSTICO "CULTURALE"
      di Gentile ho scritto:

      >>Perchè Gentile anche se membro importante del partito fascista era figlioccio spirituale di Benedetto Croce .....un gran bel cattocomunista!!!<<

      Bene cosa vuol dire?

      a) Gentile era un membro del governo Mussolini, ma aveva IDEE del Croce, chi era Croce? Un cattocomunista sai cosa significhi cattocomunismo?

      Un miscuglio di comunismo con qualche spuzzatina(scelta apositamente al caso) di cattolicesimo.
      Un esempio la ex democrazia Cristiana il partito più astuto peggio che il fascismo per accalappiare i cattolici, infatti fu quel pessimo partito che portò l'Italia a sinistra.

      casini è il restauratore di quella vecchia dc e non a caso tutti gli ex dc sono convogliati nei partiti di sinistra.

      anonimuccio delle 00:59
      impara a leggere gli eventi prima di sparare sentenze alla ost-culturali. Informati chi era Croce e se non trovi alcun che di cattocomunismo e quindi non sei in grado di capire, questo non è un mio problema!!

      2) la minaccia di Mussolini,..... come al solito neghi le evidenze e smonti la frase a tuo piacimento. Allora hai letto il contesto dove è inclusa quella frase? Ebbene anche quì la tua malafede mio caro ....a chi era rivolta? Non era forse rivolta a quel suo Gentile che non voleva che Mussolini firmasse il Trattato Stato Chiesa, dove dava alla Chiesa pieni poteri dentro ai suoi confini?

      Prima di parlare a vanvera e così credere che tutti credano alle tue Ca@@ate, ricostruite ada arte, immaginati di trovarti di fronte persone che sono provviste di intelletto ...eh! ma lo so che voi massoni talmudici, pensate e siete convinti di essere le uniche persone che possiedono la ragione.

      Comunque chi leggerà saprà valutare e con questo chiudo definitivamente lo scambio di battute con uno come te, che non merita altro che essere IGNORATO, perchè sei la menzogna fatta blogger, un minestrone di notizie cattoliche con punte di eresia modernista massonica giudaica talmudista.

      la persona seria ed onesta, il vero buon cattolico non ha bisogno di mescolare nozioni evangeliche e sofismi per essere credibile, quello lo hanno sempre fatto i massoni, che fanno anche la beneficienza ai poveri.

      Altro che Mussolini che ha firmato il Trattato Stato Chiesa per rabbonirsi i cattolici....semmai, sono le sette massoniche, i comunisti i protestanti, che lo hanno sempre fatto e molti allocchi ci son cascati.


      Ultima:

      L'Enciclica " NON ABBIAMO BISOGNO " data 1931, “SULLA SITUAZIONE NELL’ITALIA FASCISTA, dove esprime il suo disappunto sullo scioglimento e i disordini causati da alcuni del partito di Mussolini per l'Azione Cattolica.

      Ebbene mio caro pur non condividendo affatto i metodi usati dal partito di Mussolini, in quel frangente il Papa credo che non avesse il quadro completo, infatti in Azione Cattolica vi era eccome la componente politica!! Non a caso è di stampo comunista, quasi tutti i 68ttini di stampo cattolico escono da li!!!

      Per gli Scout, credo che se il Papa Pio XI, fosse stato al corrente che il suo fondatore era un massone, vorrei vedere se non avesse dato il suo assenso. Infatti se Pio XI, ora fosse vivo credo che avesse a che dire tante altre cose su certe organizzazioni che si definivano cattoliche di quei tempi.

      l'Enciclica " DIVINI REDEMPTORIS PROMISSIO" scritta nel 1937 e contro il comunismo....ma guarda un po' 6 anni dopo....che nel frattempo si sia accorto di qualcosa?

      Elimina
    22. Caro Delfino,

      credo che le nostre idee siano diametralmente opposte, e questo mi ha impedito, di dire quello che in effetti era mia intenzione sottolineare.

      Ho iniziato un inutile delirio che mi ci ha spinto in una divagazione tale, da non essere più capaci di capire da dove siamo partiti, ma, ancora più grave non ho idea di dove siamo arrivati.

      Scriverò un post in un altro articolo che spero possa dare spunto per discussioni più ordinate. In ogni caso ti invito, visto che conosci Croce, a rivedere la questione posta sul Marx teorico e sul Marx reale, magari integrandola con gli studi del Pareto. Poi magari ne riparliamo.

      Elimina
  20. Per Rita.

    Ritornando all'articolo.

    Ieri ho sentito un amico vicino al Vicariato di Roma. Non cito la fonte per ovvi motivi!

    Gli ho detto: "Come mai a Welby non sono stati concessi i funerali e a Schicchi si? in entrambi i casi erano i familiari e richiederlo"

    La sua risposta è stata (non virgolettata): Per Welby, a norma del diritto canonico, bisognava chiedere l'autorizzazione alla curia, in quanto pubblico suicida, mentre per Schicchi questa autorizzazione non era necessaria. La decisione quindi era di competenza assoluta del parroco e il Vicariato non sapeva nulla. Comunque i funerali potevano essere celebrati, ma, mai e in alcun caso doveva essere dato spazio agli elogi funebri specie se pronunciati da quei personaggi. Si poteva al massimo, e in senso assolutamente non canonico, dare la parola alla madre. I funerali, visto il personaggio, dovevano essere assolutamente privati, senza ne telecamere ne giornalisti. Dovevano essere solo un atto di pietà verso la madre e mai un atto celebrativo del personaggio. L'unica deroga al diritto canonico poteva essere questa!

    Ovviamente è un opinione del mio amico e non una posizione ufficiale, in ogni caso, mi diceva, che l'accaduto ha provocato molto imbarazzo e che sicuramente ci sarà un atto formale di censure nei confronti del parroco.

    Sto ancora cercando l'indirizzo mail del parroco appena trovata, gli manderò una lettera, la cui risposta, se ci sarà la pubblicherò come post.

    Saluti,

    Avamposti

    RispondiElimina
  21. esto e incredible, di vero.... PARA QUE LUEGO DIGAN QUE NO ES PUTA LA IGLESIA, HOY ES MAS PUTA QUE SANTA, ASI LO CREO Y LO SUFRO.

    RispondiElimina
  22. Questi scandali avvengono perchè c'è chi vuol fare il moderno e permette gli elogi funebri all'americana, elogi che sono inopportuni sia in caso di merito che di demerito.
    Nelle esequie si pensi solo a far la cerimonia senza certi OT che si rivelano spesso studiati apposta per mettere in imbarazzo la Chiesa!
    Un po' di serietà da parte dei parroci che, non so se per scellerata ingenuità o per mancanza di fede e di amore per la Chiesa, ne minano sacramenti e santità.
    Tenco

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.